stramaledetti guerra mondiale inevitabile

Benjamin Netanyahu, l'ho visto bene, il tuo aereo, traditore, per metterla nel culo, a tutte le persone oneste del pianeta e fare vincere i mostri salafiti farisei!

lorenzo scarola
15 minuti fa

la NSA, 666, NWO, FMI, FED, BCE, Spa, OGM, CIA, riceve, sul suo server, le mail, di living@live.it, e poi decide, quale mail, io debba poter ricevere! lol. ma, nessuno può prendere, Unius REI, in consegna, perché, con me: è lo Spirito Santo: che, dal nulla con la Sua Parola vivente, il Verbo di Dio JHWH, ha creato l'Universo: cioè, l'uomo Cristo Gesù, nostro Signore, nato a Betlemme, dalla Vergine Maria, per opera dello Spirito Santo! ecco perché, voi tutti state per fare la morte dei traditori, assassini. ladri usurai!
Rispondi
 ·
lorenzo scarola
5 ore fa

Hai verificato l'indirizzo email: living@live.it.
Se hai fatto clic sul link involontariamente, puoi modificare il tuo profilo per rimuovere l'indirizzo email in qualsiasi momento.
Vedi il tuo profilo.

lorenzo scarola
5 ore fa

https://dub130.mail.live.com/default.aspx?n=625183085&fid=1#n=483458650&fid=1&mid=dfc85bca-9862-11e3-8894-002264c1545a
nella mia casella di posta living@live.it, l cartella [spam] è sparita!


google sorry, about, https://plus.google.com/u/0/ ??? Fai clic sul link che ti abbiamo inviato all'indirizzo living@live.it per verificare il tuo indirizzo email (cambia). Email di verifica inviata. non arrivano messaggi nella mia posta, !! c'è un errore, che Outlook deve correggere

[149/6dic] [ il teatro mortale, la vittima sacrificale, la scena del crimine, l'omicidio di #Israele, è stato preparato.. lui il simbolo dell'Occidente morirà, per il complotto: #salafita, #farisei, #Spa, #FMI. ] #Yemen: #al-Qaida rivendica attentato, Per colpite, sale controllo, #droni degli #Usa. 06 dicembre, #Yemen: #al-Qaida rivendica attentato, #ROMA, #Al-Qaida ha rivendicato, l'attentato #kamikaze, al #ministero della #Difesa, a #Sanaa, in #Yemen, che ha provocato, la morte di 52 persone. Lo riferisce, Al #Arabiya. Il portavoce, di al-Qaida nella #penisola #araba, al #Mallahem, ha rivendicato, su twitter, l'attacco, spiegando, che, l'obiettivo era il #ministero della #Difesa, perché, ospitava le sale di controllo, da cui, gli #americani ( #satanisti, #farisei #anglo-americani, del #Fmi-Nwo), guidano i #droni. Gli #Usa ritengono, il ramo #yemenita di #al-Qaeda, il più attivo del mondo, e hanno intensificato, gli attacchi, dei #droni... siete dei criminali, TOTALI! Un animale ferito, diventa più pericoloso, e feroce! Quindi, questo è l'effetto, il risultanto, che, la #Lega #ARABA, da un lato, cerca di ottenere, cioè, ottenere, la allenza Occidentale, ma, dall'altro, cerca, di pugnalare, alle spalle, #USA, #NATO, #UE, mostrando, ai popoli islamici, che, sono gli Occidentali, gli aggresori cattivi! La verità, è che, #farisei #talmud, #Kabbalah, e #sharia #imperialismo, hanno messo gli israeliani in una trappola che, loro non riescono a vedere. stanno facendo un gioco sporco e mortale, contro #Occidente, per far scrivere, la parola "fine", contro, la civiltà, ebraico-cristiana! Quindi esiste un complotto segreto, di #666, #322, #sharia, contro, #Israele!

Benjamin Netanyahu, per la legge della sopravvivenza, che, è diritto di: ogni: essere umano, e, per la lege naturale della LEGITTIMA DIFESA. ecc.. in tutta la LEGA ARABA, anche se, loro sono maniaci religiosi, totalmente pazzi sharia imperialismo, loro sanno molto bene, di meritare, di essere tutti terminati rapidamente con armi atomiche, e se in USA, e UE, i satanisti e massoni hanno preso il controllo, ed i popoli hanno perso la loro coscienza e libertà, tuttavia, questo purtroppo non è avvenuto in Israele! Quindi io ti ordino nel nome santo di JHWH, di bruciare, questi pezzi di merda, di assassini seriali, con il loro falso profeta esoterico, oggi stesso! [ con un caccia? io posso essere in Israele, in tre ore! ]
DA RADIO SHARIA A RADIO SATANA, FMI-NWO. NESSUN VUOLE DIRE, CHE, TUTTI I PROBLEMI DEL TERRORISMO ISLAMICO, SONO GENERATI DALLE MIRE ESPANSIONISTICHE, DI ARABIA SAUDITA OTTOMANO ERDOGAN. E NON TACCIONO PER PAURA, MA, PERCHé VOGLIONO LA GUERRA MONDIALE E IL GENOCIDIO DEGLI ISRAELIANI! ]  [ 02/17/2014. SYRIA - UNITED NATIONS - IRAN. Blame game following Geneva II failure, thinking about Iran. by Paul Dakiki. The United States, Britain, France, and Germany blame Syria for stonewalling. Now fighting is expected to intensify. The Free Syrian Army replaces its chief. Syria has become the main destination for international jihadists. Britain is now worried about returning fighters. Iran could be a good partner for peace in the Middle East. Beirut (AsiaNews) - A few days after peace talks on Syria (Geneva II) ended without results, the international blame-game has begun. Almost as one, the West blames Assad and the Syrian government for the impasse. However, there is enough blame to go around for everyone, including the West, which had vetoed the participation of an important player like Iran. After three weeks of talks, UN envoy Lakhdar Brahimi (pictured) closed the second round last Saturday without setting a date, apologising to the Syrian people "who had great hopes."The first week of talks had led to a small but important result when government and opposition representatives met in the same room to talk. But in the second week, everyone stuck to their guns, claiming that their priority should take centre stage. For Syrian officials, the fight against terrorism came first, and for the Syrian regime, the term applies to all the opposition to the Assad regime. For opposition representatives, Bashar is Syria's "first terrorist". In his attempt at mediation, Brahimi accepted both views. However, his efforts proved unsuccessful because Syria saw the talks as leading to regime change whilst rebels accused Damascus of not wanting to change anything. Yesterday and today, the United States, Britain, Germany, and France accused Syria of not being interested in the talks, of stonewalling and trying to consolidate its power. Various analysts note that the Syrian regime's intransigence is also due to its military victories on the ground. Since talks began, rebels have had to leave Homs during a humanitarian operation. They were also militarily driven out of Yarmouk, near Damascus, as well as from areas on the outskirts of Aleppo.
For its part, the opposition appears to be further weakening. Today, news reports say that the head of the Free Syrian Army (FSA), the secular opposition to the regime, was changed because of difficulties in the Syrian revolution. Abd al-Ilah al-Bashir replaces Brig Gen Salim Idris as chief-of-staff of the FSA's Supreme Military Council because of its recent failures. The FSA's position has been further weakened by fighting with Islamist insurgents. The latter came together last year as a fight Islamic Front for Jihad aiming at setting up an Islamic state in Syria. For this reason, they have rejected the FSA and have refused to participate in the Geneva talks.
In an ironic twist, all members of the opposition delegation in Geneva are listed as "terrorists." In a statement, the Syrian Justice Ministry included their names in a terror list, noting that all their assets in Syria were seized and their bank accounts frozen.
Syrian government delegate Bashar Jaafari explained that the list, which includes 1,500 names, was drafted months before talks started. Analysts now expect military operations to intensify, causing greater suffering in the population. In three years of civil war, at least 140,000 people have been killed. In the coming days, Lakhdar Brahimi will report to the UN secretary-general. He also hopes to meet with Geneva II's two main sponsors, namely US Secretary of State John Kerry and Russian Foreign Minister Sergei Lavrov. Meanwhile, the international community is increasingly concerned that Syria has become the main destination for jihadists from scores of countries, including the West. British Minister of State for Immigration James Brokenshire acknowledged yesterday that British fighters returning from Syria are "a big problem" because of their connection to terrorism. By contrast, the fight against growing terrorism in Syria could prompt the international community to change its attitude towards Iran.
Iranian President Hassan Rouhani has said that he was willing to fight (Sunni) terrorists, curb the flow of weapons that is fuelling the Syrian war, and convince all the parties to be part of a political solution. With Saudi backing, the United States vetoed Iranian participation in Geneva II talks. This week, talks on Iran's nuclear programme are set to start in Vienna. If they succeed, they could end sanctions against Tehran and help the Islamic Republic become a partner for peace in the Middle East. Le "colpe" del fallimento di Ginevra II, pensando all'Iran. di Paul Dakiki. Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia, Germania accusano Assad di "ostruzionismo". Si teme una ripresa delle operazioni militari. Sostituito il capo del Free Syrian Army. La Siria è divenuta la "prima destinazione" del jihadismo internazionale. La sicurezza britannica preoccupata del ritorno dei combattenti. L'Iran potrebbe essere un buon partner per la pace in Medio oriente. Beirut (AsiaNews) - A pochi giorni dalla conclusione senza risultati dei dialoghi di pace sulla Siria (Ginevra II), la diplomazia internazionale cerca i colpevoli del fallimento. In modo quasi unanime, l'occidente addita Assad e il governo siriano per aver bloccato le discussioni. Ma a ben guardare vi è una colpa diffusa, anche da parte occidentale, che ha escluso dai dialoghi un partner importante come l'Iran.
Dopo tre settimane di colloqui, lo scorso 15 febbraio, l'inviato Onu Lakhdar Brahimi (v. foto) ha chiuso la seconda sessione degli incontri senza fissare alcuna data per la ripresa.  Egli si è scusato con la popolazione siriana "che aveva enormi speranze". La prima settimana di colloqui aveva portato a un piccolo, ma importante risultato: rappresentanti del governo e dell'opposizione si erano alla fine incontrati nella stessa stanza e avevano parlato insieme. Ma nella seconda settimana, ognuno si è bloccato su ciò che vedeva come più urgente nell'ordine del giorno. Per gli inviati di Damasco l'urgenza primaria è la lotta al terrorismo, un termine che per essi include ogni opposizione al regime di Assad; per i rappresentanti dell'opposizione, il passo più importante era definire un governo transitorio per il Paese da cui doveva essere escluso Bashar Assad, da essi considerato "il primo terrorista" della Siria.
La mediazione di Brahimi - di accettare entrambi i punti - non ha avuto successo perché Damasco ha sfoderato l'accusa che in tal modo si voleva pianificare "un cambiamento di regime" in Siria. L'opposizione si è bloccata anch'essa, accusando Damasco di non voler cambiare nulla. Fra ieri e oggi Stati Uniti, Gran Bretagna, Germania, Francia hanno accusato la Siria di "non essere interessata ai negoziati", di fare "ostruzionismo", di volere solo "consolidare il proprio potere". Diversi analisti fanno notare che l'intransigenza della Siria è anche dovuta alle vittorie militari che essa ha riportato sul terreno, proprio durante i colloqui: i ribelli sono stati cacciati da Homs con un'operazione umanitaria; da Yarmouk, alla periferia di Damasco, con le armi; da alcune zone alla periferia di Aleppo con bombardamenti incessanti. Da parte sua l'opposizione pare indebolirsi sempre più. E' di oggi la notizia che il capo del Free Syrian Army (FSA), la formazione "laica" dell'opposizione al regime, è stato cambiato "per difficoltà nella rivoluzione siriana".  In pratica, il capo militare Selim Idriss è stato sostituito dal gen. Abdel al-Ilah al-Bashir a motivo dei suoi fallimenti in questi mesi. La posizione del FSA è indebolita ancora di più dagli scontri contro i ribelli islamisti che lo scorso anno si sono uniti in un Fronte islamico per combattere il jihad e preparare uno Stato islamico per la Siria. Essi rifiutano le posizioni del FSA e non hanno partecipato ai dialoghi di Ginevra. Quasi per ironia, è emerso oggi che tutti i componenti la delegazione dell'opposizione a Ginevra sono stati schedati come "terroristi". Una nota del ministero della giustizia siriano cita i nomi e spiega che per questa ragione i loro beni in Siria sono stati confiscati e i loro conti bancari bloccati.  Bashar al Jafaari, delegato del governo siriano, ha spiegato che la lista - che comprende 1500 nomi - era stata composta mesi prima che i colloqui iniziassero. Per il prossimo futuro gli analisti prevedono un rafforzamento delle operazioni militari e quindi un aumento delle sofferenze della popolazione. In tre anni di guerra civile vi sono stati almeno 140mila morti. Nei prossimi giorni Lakhdar Brahimi presenterà un Cristiani di Siria a rischio scomparsa?  https://www.youtube.com/watch?v=ag-QhSCMfjY
I cristiani in Siria rischiano di scomparire, Younan (Chiesa cattolica sira): “Stiamo vivendo un incubo nell’indifferenza dell’Occidente” 29 gennaio 2016. E’ un vero e proprio grido di dolore quello del patriarca siro-cattolico Ignace Youssif III Younan, per la Siria e per la sorte dei cristiani nel Paese. Mentre a Ginevra inizia il terzo round dei negoziati di pace tra le varie parti del conflitto iniziato nel 2011 e che ha provocato 250 mila morti e milioni di profughi, il patriarca è in Italia per una serie di incontri di sensibilizzazione organizzati dalla Fondazione di diritto pontificio “Aiuto alla Chiesa che soffre”. L’organizzazione dall’inizio della crisi in Siria ha realizzato progetti di sostegno alla popolazione per oltre 10 milioni di euro e ha lanciato in questi giorni una speciale campagna per la Quaresima 2016 con l’obiettivo di aiutare i 250 mila cristiani rimasti in Iraq. La sede del patriarcato è a Beirut, in Libano, ma la maggior parte dei fedeli vivono in Siria e in Iraq oltre che nella diaspora enormemente aumentata con il perdurare del conflitto siriano. “C’è il grande rischio che i cristiani spariscano dalla Siria – afferma Younan nell’intervista ad Aleteia – se la guerra fratricida verrà prolungata per interessi geopolitici”. “Questo per noi è un incubo – aggiunge con profonda amarezza il capo della chiesa cattolica sira – perché la popolazione siriana, in particolare i giovani, comincia ad essere demoralizzata e quindi cerca di uscire dal Paese”. Le colpe dell’Occidente. Il patriarca ha denunciato più volte l’indifferenza dell’Occidente verso il dramma siriano: “All’Occidente rimprovero di aver fatto una falsa lettura della situazione in Siria. Questa falsa lettura ha fomentato un’orrenda ribellione di cui hanno pagato il prezzo i civili. Sono responsabili di centinaia di migliaia di vittime innocenti”. I paesi occidentali, denuncia Younan, non solo non hanno fatto niente per mettere pace tra le parti in conflitto, ma hanno inviato armi e finanziato mercenari giunti in Siria da ogni parte del mondo, come non era avvenuto per nessun altro paese della cosiddetta “primavera araba”. I negoziati di Ginevra 3. Il tavolo dei negoziati di Ginevra 3 si presenta difficile, ma è possibile trovare delle soluzioni per un governo pluralista, che tenga conto della complessità della società siriana in cui hanno convissuto per lungo tempo gruppi religiosi, etnici e anche linguistici differenti. E’ necessario, in primo luogo, liberare i territori sotto il controllo Daesh, il sedicente stato islamico. “E’ ovvio – afferma il patriarca – che il governo siriano possa riformarsi con il contributo di coloro che si dicono oppositori e che hanno delle idee per le riforme, ma lasciare bande di terroristi ad imporre la loro sharia non è giusto”.
Non è escluso che il processo di negoziazione porti alle dimissioni del presidente Assad. “Tutto è possibile secondo la volontà del popolo – sottolinea Younan -. Se si parla di mesi per la trattativa, poi si troverà una via per un governo di transizione che potrà organizzare un referendum popolare oppure, perché no, elezioni. Tocca al popolo siriano decidere la sorte del suo presidente”.
La crisi umanitaria. Intanto resta grave la situazione umanitaria. “Tutti gli aiuti sono benvenuti – afferma Younan -. Incoraggiamo sia le organizzazioni internazionali che le fondazioni cristiane ad andare avanti e alleviare la situazione drammatica di color che soffrono in Siria o nei campi profughi in Libano, Giordania e Turchia. C’è una situazione disastrosa dal punto di vista umanitario perché succede che le ong dicano non abbiamo più fondi per aiutare. Come avviene per i nostri rifugiati sia in Siria, Iraq e Giordania di cui si prende cura il nostro patriarcato. Solamente della nostra chiesa abbiamo 1300 famiglie irachene e almeno 2 mila famiglie siriane che sono in esilio in Libano. Come possiamo aiutarli se non con il contributo delle fondazioni cristiane?
I profughi sono un problema anche per l’accoglienza in Europa. “Noi siamo stati sempre aperti ad accogliere gli stranieri – ricorda il patriarca -. È Gesù che ce lo dice immedesimandosi nello straniero e in colui che ha fame. Tuttavia tocca ai politici dei vari paesi trovare soluzioni più idonee per accettare e integrare i profughi”.
“Devo pregare per prima cosa – conclude Younan rispondendo alla domanda su quale sia oggi la sua speranza -. Pregare e seminare la pazienza, la speranza e il coraggio perché i nostri, parlo specialmente dei cristiani, in Siria e in Iraq possano rimanere nelle loro terre”.
==================  
 12:27 La Germania ha perso un milione di posti di lavoro per le sanzioni UE vs Russia
    12:16 Boko Haram torna a colpire la Nigeria
    11:46 Kiev chiede alla tv francese di censurare documentario su tragedia di Odessa e Maidan
    11:13"La Russia è un difensore chiave del diritto internazionale"
    11:08 Possibili infiltrazioni Daesh tra i migranti a Lampedusa: http://it.sputniknews.com/politica/20160201/2003538/Naryshkin-diplomazia-legge.html#ixzz3yuowppQ9
NO! NON è MAI ESISTITO UN CALO DI VOCAZIONI, E MAI POTREBBE ESISTERE, I CLERICALI MODERNISTI HANNO MOLTE DOMANDE DA PORSI, NEL LORO POTERE RELIGIOSO MAGGIORASCATO ANTI EVANGELICO, E ANTI LEGGE NATURALE!
================
voi siete tutti testimoni gli USA CIA 666 SpA FED, vogliono fare affondare UE e Russia insieme! così l'anticristo salafita massone fariseo si libererà della civiltà ebraico cristiana, una volta per tutte, finalmente! I DIRITTI PEDOFILI POLIGAMI UMANI ONU SHARIA IN ISRAELE? SONO IL MEGLIO! Gb: 'figuraccia' Royal Navy, in panne 6 navi nuove di zecca, Guasti ai motori su modernissime cacciatorpediniere 29 gennaio...solo per gli interventi iniziali necessari il costo si aggirera' sui 10 milioni di sterline a nave.
MAMMA LI TURCHI
i sodoma, in sodomia dicono: "è ora di essere civili!"GENDER DARWIN le scimmie hanno inventato la civiltà!
MAMMA LI TURCHI
un altro disoccupato rovinto dai farisei massoni usurai rothschild SpA FED sistema Banche centrali, signoraggio bancario truffa: alto tradimento! ] Uccide figli e si suicida buttandosi in pozzo, Umbria. Corpo del genitore in fondo a un pozzo, indagano i carabinieri
MAMMA LI TURCHI
AI GOVERNI DEL MONDO! se non siete riusciti a conservare la sovranità monetaria? poi, non avete una qualche speranza di riuscire a salvare la vita del Vostro popolo! A stento credete in Dio e pur credendoci non avete nessuna speranza di contrastare il demoniaco, che, i farisei massoni USA hanno creato, men che meno, può aiutare qualcuno il Vaticano, dove i Cardinali molto a stento, credono nella esistenza del demonio!
MAMMA LI TURCHI
from Israel ] perché ISRELE non si libera di tutta questa sua oppressione? rimane per me come il mistero della iniquità! è chiaro i suoi FARISEI anglo-americani sauditi hanno deciso di rovinare il genere umano! MA, A VEDERE ISRAELE IN QUESTO STATO? IO SOFFRO! [ 1. US defense secretary furious at Iran for filming surrender of American sailors, 2. Hamas: We will continue to build terror tunnels to attack Israel, 3. Israel, Iran close to ratifying nuclear test ban treaty, UN official says. 4. Israeli Arab lawmaker Hanin Zoabi is facing charges after she insulted Israeli Arab policemen at a court house. 5. MK Hanin Zoabi accosts Israeli policemen. ( Arab Member of Knesset (MK) Hanin Zoabi will face charges of insulting a public servant in an Israeli court for verbally assaulting Arab police officers. In July 2014, Zoabi, of the Joint Arab List, verbally accosted Arab policemen who testified at the Nazareth Magistrate’s Court. In the presence of a large crowd, including families of the detainees and lawyers who were waiting outside the court room, Zoabi humiliated the cops and told the crowd that “we should spit in their faces,” and “mop up the floor with them,” urging the crowd not to “shake their hand,” and threatening that they should “fear us and the Shabab (youths) who are arrested because of them.” In addition, she called them traitors for serving in the Israeli police. The policemen were there to testify at a hearing to extend the detention of suspects who participated in anti-Israel riots in Nazareth in the summer of 2014.
MAMMA LI TURCHI
OGNI GUERRA è ASSURDA! OGNI GUERRA CIVILE è UN DELITTO UNIVERSALE! OGNI GUERRA CIVILE ALIMENTATA DALL'ESTERNO, ATTRAVERSO IL TERRORISMO: è UN ATTO DI TOTALE SATANISMO USA CIA ISLAMICO! e già, COME SE ESSERE ISLAMICI NON SIA GIà DI PER SE, LA PIù GRAVE MALEDIZIONE, che possa capitare ad un essere umano! CHE, PER PAURA DI SATANA BUSH OBAMA bildenberg gender LGBT SpA FED, farisei SpA FMI, e della CLINTON? TUTTI FINGONO DI NON VEDERE: il nazismo islamico sharia! BISOGNA BRUCIARE VIVO ASSAD, CHE è IL MIGLIORE DI TUTTI LORO, POI, COME POTREBBE SOPRAVVIRE LA GIORDANIA? TUTTI GLI ALTRI, IRAN IN CIMA? BRUCERANNO ALL'INFERNO CON GLI USA: lo sputo dell'inferno! L’opposizione siriana annuncia che potrebbe ritirarsi dai negoziati di Ginevra.
MAMMA LI TURCHI
USCIRE DALLA NATO è INDISPENSABILE, PERCHé NON è PIù UNA STRUTTURA DIFENSIVA! SOPRATTUTTO SONO GLI USA, IL PIù GRNDE TERRORISMO E BULLISMO MONDIALE, CHE DEVONO ESSERE CACCIATI! RIMPROVERO AGLI USA TROPPI DELITTI DI NAZISMO SUPPORTO ISLAMICO SHARIA! "Le nostre priorità sono sbagliate. Miliardi e miliardi di euro spesi dall'Alleanza Atlantica dell'Europa per ospitare esercitazioni di guerra. Questo fa aumentare la paura, predispone le persone all'ostilità e alla guerra. Dal settembre 2011 America ha condotto molte guerre illegali. La NATO deve difenderci dalle minacce del Medio Oriente. Però l'Alleanza che punta oggi il dito contro gli stati come la Libia-l'esportatore del terrorismo e tuttavia ha condotto le guerre che hanno portato al rafforzamento del fondamentalismo jihadista. Per ogni persona uccisa dai bombardamenti della NATO sono nati dieci o più jihadisti. E' stata la NATO che ha creato uno stato fallito in Libia che sta distruggendo i paesi con la sua strategia di guerra permanente. La propaganda contro la Russia continua. La NATO per la sua strategia espansionista aggressiva ha portato l'Europa a una situazione simile a quella della guerra fredda provocando un nuovo pericoloso confronto con la Russia. L'Italia viola il trattato di non proliferazione che ha firmato e ratificato. Io credo che non solo l'Italia dovrebbe lasciare la NATO ma la NATO deve essere abolita e dovrebbe lasciar l'Italia", — ha affermato Mairead Corrigan.
L'Italia, laboratorio di guerra della Nato
Sul territorio italiano esistono ben oltre 100 basi ed istallazioni NATO, di cui almeno 50 sono istallazioni militari americane: http://it.sputniknews.com/mondo/20160131/2001583/nato-m5s.html#ixzz3yqjmaMia
MAMMA LI TURCHI

LA UE NATO ERANO UNA STRUTTURA DIFENSIVA, MA, ADESSO COSA CIA, NOI SIAMO DIVENTATI? UE E NATO DEVONO ESSERE DISTRUTTE IMMEDIATAMENTE! L'Ucraina ha intenzione di risolvere il conflitto nel Donbass con la forza, ne sono prova i preparativi per la settima ondata di mobilitazione. Lo ha detto il vice capo di stato maggiore della milizia del popolo della Repubblica Popolare di Lugansk Igor Yaschenko. Yaschenko ha sottolineato che la leadership politico-militare ucraina continua a condurre la propaganda attiva del servizio militare a contratto. "Secondo il Capo di Stato Maggiore Generale ucraino, le autorità del paese pianificano entro la fine di marzo di fissare il numero di richiamati alle armi, che saranno mobilitati nel quadro della settima ondata di mobilitazione" ha detto ai giornalisti Yaschenko. "Così, il governo ucraino, appoggiandosi al sostegno dei protettori occidentali, non intende rinunciare alla forza per risolvere il conflitto" ha detto Yaschenko: http://it.sputniknews.com/mondo/20160131/2000613/kiev-conflitto-donbass.html#ixzz3yqhPJxJb
MAMMA LI TURCHI

Erdogan ha costruito il "monopolio della menzogna" MA, COME SI PUò PENSARE CHE A UN SALAFFITA COME ERDOGAN POSSANO STARE A CUORE I VALORI DEMOCRATICI? IL SUO OBIETTIVO è IL GENOCIDIO DELLA EUROPA! (31.01.2016) La società turca è aggrovigliata in una rete di disinformazione, minacce e divieti creata da Erdogan, e ora vuole una volta per tutte porre fine ai tentativi della popolazione di conoscere la verità su quanto sta accadendo all'interno del paese e all'estero. Lo ha scritto il Frankfurter Allgemeine Zeitung. [[[ Can Dündar - Erdem Gül: Turchia, chiesto ergastolo per due giornalisti ]]] Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha intenzione di trasformare il caso contro i giornalisti che hanno scoperto il legame tra Ankara e il Daesh in un "processo spettacolo" che dovrebbe per sempre scoraggiare i restanti membri della stampa dal desiderio di far luce sulle azioni del governo. Secondo l'idea di Erdogan, il destino di Jan Dündar e Erdem Gul, che hanno pubblicato informazioni sul fatto che la Turchia fornisce armi ai jihadisti in Siria, dovrebbe restare a un lungo nella memoria del popolo turco. In questo modo, insieme a questi due giornalisti sarà condannata la libertà di stampa in Turchia. "L'accusa per l'affare dei giornalisti lancia un messaggio abbastanza inequivocabile a tutto il paese: Ankara ha il diritto esclusivo e illimitato di nascondere le proprie azioni e le menzogne, e per tutti coloro che hanno il coraggio di andare contro questo ci sono misure draconiane" osserva l'autore.
 [[[ The Independent:  Recep Tayyip Erdogan è imprevedibile e può invadere la Siria ]]]
È interessante notare che, commentando l'arresto di giornalisti, Erdogan ha fatto capire che alla fine non ha nessun significato che cosa sia trasportato dai camion turchi in Siria se armi o aiuti umanitari. Egli ha anche negato che i rapporti Cumhuriyet siano interamente fondati sui fatti, ma piuttosto ha messo l'accento sul fatto che tali rapporti non dovrebbero essere stati pubblicati perché nessuno ha il diritto di additare il Governo per le sue manovre illegali.
Questo processo ha fissato "nuovi standard" per i media turchi. Se i giornalisti saranno condannati, la rivelazione della verità sulle azioni di Erdogan sarà finita una volta per tutte, e un paese che è aggrovigliato in una rete di bugie, di paure e inibizioni farà un passo avanti verso la dittatura, conclude l'autore dell'articolo: http://it.sputniknews.com/mondo/20160131/2002594/erdogan-monopolio-menzogna.html#ixzz3yqfAihtI
MAMMA LI TURCHI

HOLLANDE TU SEI IL BASTARDO DI UN ASSASSINO! TRADITORE MASSONE CARNEFICE EUROPEO! Parigi vuole la rimozione dell’embargo alimentare della Russia: http://it.sputniknews.com/mondo/20160131/2002392/francia-rimozione-embargo-russia.html#ixzz3yqeYT8Uk
MAMMA LI TURCHI
CIA 666 E Arabia Saudita SHARIA? HANNO INCENDIATO IL MONDO! ONU SI è VENDUTO TUTTI I DIRITTI UMANI PER PAGARE UNA PUTTANA, E PER OBAMA GLI ISRAELIANI POSSONO TUTTI ESSERE PUGNALATI! 33 fermi per terrorismo, Identificato anche il kamikaze dell'attentato contro la moschea
MAMMA LI TURCHI
Egitto avrebbe liquidato ISIS in pochi giorni, cioè, quando furono sgozzati gli egiziani copti, ma, tutta la LEGA ARABA , rimproverò EGITTO, e dissero: "noi siamo persone serie!" Ecco perché ISIS Daesh non può essere fermato! IL CAIRO, 31 GEN - Il presidente del Consiglio presidenziale libico incaricato di formare il governo di unità nazionale, Fayez el Sarraj, e il comandante dell'esercito libico, il generale Khalifa Haftar, si sono incontrati nella città di Al Marj per discutere soluzioni della guerra in corso a Bengasi da un anno e mezzo con i militanti dell'Isis. Lo ha reso noto l'ufficio del Consiglio presidenziale.
MAMMA LI TURCHI

che, la NIGERIA degli islamici SHARIA, ha avuto ordine dalla ARABIA SAUDITA SHARIA, di FAR: sterminare tutti i cristiani? QUESTO è NELLA LOGICA DELLE COSE! TUTTA LA LEGA ARABA, CON LA SUA SHARIA: ONU USA 666 BAAL BELZEBULL JABULLON SATANA SPA FED FMI MERKEL ANTICRISTO OBAMA GENDER, SONO I RESPONSABILI DELLA ROVINA DEL GENERE UMANO! [ mio #ISRAELE, IO HO DATO A SALMAN saudita salafiti wahhabita, la MIA MANO, MA LUI MI HA SPUTATO! ] ROMA, 31 GEN - Gli integralisti islamici Boko Haram oggi hanno colpito anche in Ciad, in due villaggi sulle rive dell'omonimo lago, nella regione di Hadjer Lamis. Il bilancio di due attentati suicidi è, secondo siti online locali, di almeno nove morti e 52 feriti. Il primo kamikaze è arrivato a bordo di una motocicletta e si è fatto saltare in aria tra la gente nella località di Guitté. L'altro villaggio colpito è Mittériné, dove due donne si sono fatte esplodere in contemporanea dopo essere state individuate da alcuni abitanti appartenenti alle milizie di autodifesa, costituite proprio per fronteggiare le incursione dei Boko Haram. In quel momento le due kamikaze si trovavano vicino a un campetto di calcio e tra le vittime vi sono anche cinque bambini
QUESTO DELLA GRECIA è UN CATTIVO ESEMPIO, perché, ERDOGAN E LA MERKEL? LI AVREBBERO AIUTATI! Isis: Grecia, diretti in Siria, arrestati Erano armati, uno già per 6 anni in carcere per terrorismo
non so perché, in questa foto, http://www.ansa.it/webimages/img_700/2016/1/26/ce5c2e8bbe5cd6bd4614b382eca5ccf8.jpg Kerry sembra FRANKENSTEIN, ma, lui non può parlare in questo modo, dopo che, lui ha travolto la Siria attraverso il terrorismo islamico saudita e turco! E NON  è TUTTO: HA ESCLUSO I TURCHI, DALLE TRATTATIVE CON DAMASCO: DOPO CHE, PROPRIO LUI LI HA ARMATI E FINANZIATI, AL PARI DI TUTTI GLI ALTRI TERRORISTI! è RACCAPRICCIANTE, VEDERE UN SACERDOTE DI SATANA, TIPO LAVEY, PARLARE CARITATIVAMENTE .. NEW YORK, 31 GEN - Il conflitto in Siria puo' facilmente travolgere la regione ''se viene lasciato crescere a dismisura e finire fuori controllo''. Lo afferma il segretario di Stato, John Kerry, sottolineando che ci sono ''13,5 milioni di siriani hanno bisogno di aiuti umanitari ora, sei milioni di bambini e centinaia di migliaia di persone sono intrappolate in aree dove non c'e' cibo o c'e' solo saltuariamente'', con molti costretti a mangiare erba e foglie.
MAMMA LI TURCHI
NON dovremmo mai ostacolare qualcuno che vuole pregare a modo suo, perché noi siamo i valori democratici! Ma queste persone non devono pretendere di invadere gli spazzi della ORTODOSSIA! Muro del pianto anche per le donne. Obiettivo a lungo chiesto da 'Donne del Muro'
MAMMA LI TURCHI
I GENOCIDI DI APOSTATI, ERETICI ED INFEDELI: HANNO CARATTERIZZATO LA FORMAZIONE DELLA LEGA ARABA, DAL MALEDETTO ESOTERICO LUSSURIOSO FALSO PROFETA ASSASSINO PREDONE, MISOGINO, fin AI GIORNI NOSTRI! NON STERMINARE QUESTA RAZZA MAOMETTANA sharia EQUIVALE A SOCCOMBERE! ECCO PERCHé I SACERDOTI DI SATANA: CIA USA massoni farisei SPA FED FMI, NATO, CI VOGLIONO FAR COMBATTERE CONTRO LA RUSSIA, PROPRIO PER FARCI SOCCOMBERE! ATTACCO ISIS A DAMASCO. 1. Strage in un santuario sciita, almeno 60 morti. 2. Nuova strage Boko Haram in Nigeria, bambini bruciati vivi. Testimoni riferiscono che i miliziani hanno imperversato nel Paese per 4 ore e tre donne kamikaze si sono fatte esplodere tra le persone che fuggivano. 3. Gerusalemme, accoltellato israelianO Alla Porta di Damasco. Gli aggressori sono stati arrestati
MAMMA LI TURCHI

LA AGGRESSIONE MILITARE E GEOPOLITICA DELLA CIA E DELLA NATO AD EST, è ANCHE UN COMPLOTTO, MA, NESSUNO CI AVEVE DETTO CHE, QUANDO NOI ENTRAVAMO IN EUROPA, NOI AVREMMO ACCETTATO UNA GEOPOLITICA NAZISTA PER LA CONQUISTA DEL MONDO! Il ritorno del vento dell'Est. Sui confini orientali d'Europa i nuovi equilibri mondiali 31 gennaio
MAMMA LI TURCHI
ERDOGAN NON PUò PRENDERE I SOLDI, E POI FAR PARTIRE LE PERSONE, CHE, IN CASO DI MUSULMANI SHARIA DIVENGONO UNA INVASIONE DESTABILIZZANTE GLI EQUILIBRI INTERNI, ATTRAVERSO, LA SHARIA LA LEGA ARABA MINACCIA IL MONDO! ED ATTRAVERSO LE MIGRAZIONI SI FINANZIANO I TERRORISMI ISLAMICI! Qualcuno, compresi i Servizi di sicurezza di qualche Paese Ue, ha ventilato un attacco programmato all'integrità europea attraverso questa migrazione incontrollata. Un evento in grado di mettere in ginocchio, in prospettiva, gli assetti sociali e assistenziali interni, ma anche l'economia e la sicurezza. C'è chi si chiede dove persone in stato di grande povertà abbiano potuto trovare somme per loro impensabili (da 3.500 a 8.000 dollari a testa) per pagare i trafficanti di esseri umani. Un affare criminale di dimensioni miliardarie di cui nessuno sembra aver tenuto conto, limitandosi sbrigativamente all'aspetto umanitario.
MAMMA LI TURCHI
che lettimità ha il KOSOVO di staccarsi dalla SERBIA, se il Donbass non ha potuto farlo? RISPONDETEMI O MORITE! SIETE DEI PIDOCCHIOSI QUANDO SCRIVETE ARTICOLI CHE NON SI CAPISCONO LE MOTIVAZIONI DI: Spagna, Cipro, Grecia, Romania e Slovacchia, CIRCA LA LORO OPPOSIZIONE! "Il voto di oggi invia ancora un forte segnale sul fatto che il futuro di un Kosovo indipendente sia nell'Unione europea" ha sottolineato Lunacek. "Gli eurodeputati hanno fatto di nuovo appello all'Ue perché completi il suo riconoscimento ufficiale del Kosovo e ha sollecitato i cinque Stati membri che non l'hanno fatto (Spagna, Cipro, Grecia, Romania e Slovacchia, ndr) a porre fine al blocco" ha aggiunto la relatrice. Gli eurodeputati sottolineano il fatto che l'accordo di associazione Ue-Kosovo, approvato dal Parlamento europeo lo scorso 21 gennaio, costituisca un forte incentivo per le riforme e apre la strada per l'integrazione di Pristina nell'Ue.
MAMMA LI TURCHI
youtube tu smettila di venirmi dietro, e di fare tutta questa lagna! DOPOTUTTO, quale longeva prospettiva di vita ha un satanista, in genere, ed specie, proprio un satanista come te alla vigilia della guerra mondiale nucleare? PERCHé HAI UN BUCO NEL TERRENO TI SENTI SICURO? MA, GLI USA NON SONO GLI UNICI CHE HANNO IMPARATO A SCATENARE TERREMOTI ARTIFICIALI!
==================
MY ISRAEL ] e il popolo rimaneva a guardare, mentre ELIA scannava i sacerdoti di Baal, NON POSSIAMO CHIEDERE A DIO CHE FACCIA IL LAVORO PER NOI .. e poi, si è visto quando è durata a lungo la virtù nel popolo! ECCO PERCHé, TUTTI COLORO CHE SI RITENGONO SERVI DI DIO DEVONO VENIRE DA ME.. ALTRIMENTI LE LORO OPERE LI ACCUSERANNO, NEL GIORNO DEL GIUDIZIO ARDENTE DELL'IRA DI DIO: che incombe su tutti noi!
i satanisti e i satanismi hanno così infestato questo pianeta, che nessuno potrà salvare la sua vita dal fuoco, [ MY ISRAEL ] questa è una chiamata POLITICA universale, per tutti coloro che si ritengono servi di Dio, a prescindere dalla loro religione di appartenenza, tutti quelli che sono da Dio sono sempre fratelli, perché non c'è qualcosa che li puo nuocere reciprocamente! PERCHé, AL DI FUORI DEL REGNO DI ISRAELE, CHE POTREBBE VENIRE E COMPIERSI? NESSUNO POTRà SALVARE LA SUA VITA DAL FUOCO! Facciamo vivere il Regno di ISRAELE perché, per amore suo JHWH, salvi anche le nostre vite! NON ABBANDONIAMO QUESTO PIANETA AI DEMONI!

this is my kingdom. il Santo Padre Papa Francesco ha detto: "la FEDE è un investimento (per il regno celeste di Dio) e nessuno oggi, deve chiedere alla FEDE gli interessi!" il PAPA voleva dire che nessuno deve fare della RELIGIONE un ufficio per lucrare interessi personali. ED è PROPRIO IMPOSSIBILE CORREGGE IL PAPA IN QUELLO CHE DICE. ma, Tanto per precisare, io sono il Regno Terrestre di Dio e ISRAELE, e la Parola di Gesù dice: "tutto è possibile per fede!" "NULLA è IMPOSSIBILE PER DIO" inoltre tutta la BIBBIA è una fede che si trasfora in azione politica! QUINDI INIZIAMO A METTERE DEI PASSI DI FEDE, OPPURE NON VEDREMO MAI MIRACOLI NELLA NOSTRA VITA!
king SALMAN ] OGNI UOMO DI RELIGIONE è giudicato pubblicamente, non dalla sua dottrina, ma, dalle opere che sa produrre, perché, la dottrina è opinabile ma le opere sono un atto politico oggettivo ed universale.. QUESTO è IL CONCETTO DEL REGNO DI ISRAELE! se troveremo un IMAM o un musulmano che sia il migliore di noi, e di tra noi? poi, sarà lui a guidare il regno di ISRAELE!
king SALMAN ] ovviamente, c'è qualcasa di demoniaco nel sionismo Talmud Kabbalah Rothschild! ma, c'è anche qualcosa di santo nel sionismo: Torà: Unius REI!
king SALMAN ] ovviamente, un vero servo di Dio cerca di benedire tutti gli uomini, MENTRE, un vero servo di satana cerca di conquistare il mondo!
my ISRAEL ] ma [ MA, se noi non abbiamo una fede che può spostare le montagne? Farisei e Salafiti ci uccideranno tutti!
=============
SONO SOLTANTO UN SOLO REGNO DI SATANA ] [ se sono cristiani o musulmani, non ha molta importanza, perché SALMAN e ERDOGAN SHARIA sanno molto bene, che, SOLTANTO, i cristiani si dovranno estinguere! e poiché, l'ESERCITO SHARIA è arrivato dopo 4 ore? poi, tutta la LEGA ARABA SHARIA è dietro questo suo delitto sharia! ED IO DUBITO, CHE, PER LORO QUESTO SIA UN VENDICARSI DEI CROCIATI FED FARISEI SATANISTI MASSONI CIA, DI CUI SONO ALLEATI FEDELI! DALORI (NIGERIA), 31 GEN - E' salito a 86 il numero dei morti nella carneficina compiuta la notte scorsa nel villaggio nigeriano di Dalori (nord-est) dagli integralisti islamici Boko Haram. Un centinaio i feriti, molti ustionati in modo grave. Lo hanno riferito fonti ufficiali nigeriane sul posto, mentre si cercano ancora eventuali sopravvissuti nella giungla.
==============
FINO A CHE PUNTO, SpA FED NWO, Talmud Farisei Globalisti, e loro sharia Maomettani wahhabiti Mecca Caada, idolo di pietra in vagina di argento troia bambina di nove anni, fino a che Punto loro si credono, i più maligni crudeli furbi, assassini, predatori, spietati ed intelligenti di tutti, nel regno di Satana il loro Dio Allah JabullOn Gufo Baal Peor?
 THIS IS MY KINGDOM ISRAEL!
OBAMA FED SHARIA CIA SPA NATO NWO ONU ] voi state andando a raschiare, il fondo della fogna, nel più profondo fondo dell'inferno!
OBAMA FED SHARIA CIA SPA NATO NWO ONU ] PER LA SANTITà DI JHWH, di colui che solo è santo e CHE SIEDE SUL TRONO io giuro nel nome di Gesù, che, certo: io vi verrò a prendere!
===========
http://it.aleteia.org/2016/01/29/i-cristiani-in-siria-rischiano-di-scomparire/?utm_campaign=NL_it&utm_source=topnews_newsletter&utm_medium=mail&utm_content=NL_it-Jan%2029,%202016%2006:05%20pm
====================
Gesù non era contrario all’omosessualità? Siete sicuri? SESSUALITA’ DEVIATA CONTRO NATURA: LA PERVERSIONE ] COSA DICE LA BIBBIA DELLA INFESTAZIONE DEMONIACA DELLA OMOSESSUALITà! [ Nei Vangeli ci sono una serie di riferimenti a pratiche sessuali deviate che non andrebbero seguite. Ma nelle Sacre Scritture ci sono riferimenti molto chiari e di ferma condanne a pratiche omosessuali. L’omosessualità è un tema presente nei Vangeli? Gesù prende mai posizione a favore o contro di essa? E contempla le unioni omosessuali? Le Sacre Scritture che dicono a riguardo?
«Il tema è spinoso da diversi punti di vista, ma chiaro – premette il professore Robert Gahl jr, docente di Etica Fondamentale della Pontificia Università della Santa Croce – Va detto che non siamo dei letteralisti biblici, come lo sono alcuni fondamentalisti evangelici, quindi non possiamo stabilire con certezza cosa Gesù intendesse quando pronunciava un discorso dalla mera analisi delle parole dette. Bisogna, invece, leggerle nel contesto e nel senso che furono sempre interpretate dalla Chiesa, che è la comunità che ci tramanda la Bibbia come testo di riferimento».
Gahl evidenzia: «La nostra non è una “religione del libro”, ma una “religione di fede”, nel senso che crediamo in una persona, Gesù Cristo, che ha fondato la Chiesa, e nei suoi insegnamenti». E ancora: «Normalmente un cattolico legge i Vangeli non come componenti autonome, ma come facenti parte delle Sacre Scritture, e pertanto vanno contestualizzati».
Ora con il docente di Etica Fondamentale della Pusc incamminiamoci in questo viaggio nei Vangeli per capire Gesù cosa pensava in relazione alla sessualità e come le Sacre Scritture si innestano.
==============
SESSUALITA’ DEVIATA CONTRO NATURA: LA PERVERSIONE ] COSA DICE LA BIBBIA DELLA INFESTAZIONE DEMONIACA DELLA OMOSESSUALITà! [ Un concetto ricorrente, evidenzia Gahl, è quello di “porneia”. Si tratta di una parola che viene intesa in italiano come impurità.
La radice della parola appare in: Matteo 5,32 (31 Fu pure detto: Chi ripudia la propria moglie, le dia l’atto di ripudio; 32 ma io vi dico: chiunque ripudia sua moglie, eccetto il caso di concubinato, la espone all’adulterio e chiunque sposa una ripudiata, commette adulterio);
Matteo 21,31-32 (31 Chi dei due ha compiuto la volontà del padre?». Dicono: «L’ultimo». E Gesù disse loro: «In verità vi dico: I pubblicani e le prostitute vi passano avanti nel regno di Dio. 32 È venuto a voi Giovanni nella via della giustizia e non gli avete creduto; i pubblicani e le prostitute invece gli hanno creduto);
Matteo 15-19 (Dal cuore, infatti, provengono i propositi malvagi, gli omicidi, gli adultèri, le prostituzioni, i furti, le false testimonianze, le bestemmie);
Matteo 19-09 («Perciò io vi dico: Chiunque ripudia la propria moglie, se non in caso di concubinato, e ne sposa un’altra commette adulterio»);
Luca 15-30 (Ma ora che questo tuo figlio che ha divorato i tuoi averi con le prostitute è tornato, per lui hai ammazzato il vitello grasso);
Giovanni 8,41 (Voi fate le opere del padre vostro». Gli risposero: «Noi non siamo nati da prostituzione, noi abbiamo un solo Padre, Dio!»);
Marco 7,21 (Dal di dentro infatti, cioè dal cuore degli uomini, escono le intenzioni cattive: fornicazioni, furti, omicidi); Marco 7, 20-23 (20 Quindi soggiunse: «Ciò che esce dall’uomo, questo sì contamina l’uomo. 21 Dal di dentro infatti, cioè dal cuore degli uomini, escono le intenzioni cattive: fornicazioni, furti, omicidi, 22 adultèri, cupidigie, malvagità, inganno, impudicizia, invidia, calunnia, superbia, stoltezza).

SESSUALITA’ DEVIATA CONTRO NATURA: LA PERVERSIONE ] UNIONE UOMO-DONNA ] COSA DICE LA BIBBIA DELLA INFESTAZIONE DEMONIACA DELLA OMOSESSUALITà! [ Nei Vangeli, quindi, si esprime con chiarezza il concetto di una sessualità deviata che richiama all’adulterio e alla prostituzione come accezioni fortemente negative. Una sessualità “corretta” è quella vissuta dal marito con la propria moglie. Ci sono numerosi insegnamenti positivi, infatti, che illuminano su come deve essere vissuto il matrimonio: Gesù parla di unico matrimonio come tra uomo e donna. Uno su tutti: Matteo 19, 4-5 (4 Ed egli rispose: «Non avete letto che il Creatore da principio li creò maschio e femmina e disse: 5 Per questo l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due saranno una carne sola). Sempre da questo passo dal Vangelo si evince chiaramente che i sessi sono due: maschio e femmina.

SESSUALITA’ DEVIATA CONTRO NATURA: LA PERVERSIONE ] SODOMA E GOMORRA ] COSA DICE LA BIBBIA DELLA INFESTAZIONE DEMONIACA DELLA OMOSESSUALITà! [ Sempre per quanto riguarda la sessualità deviata, ricorrenti, in tal senso, sono i riferimenti alla distruzione divina delle città di Sodoma e Gomorra (Matteo 10,15; Matteo 11,24; Luca 17, 28-37). Distruzione che sarebbe avvenuta per gli atti impuri commessi dai suoi abitanti e di cui Dio sarebbe stato a conoscenza. Giuda 1,7-8 parla de “la fornicazione e i vizi contro natura”, che probabilmente è una descrizione dell’omosessualità. Ez 16,49-50 dice che era di non aiutare i poveri pur essendo ricchi, di essere superbi e commettere abominazioni. La natura delle abominazioni non è specificata, ma è la stessa parola usata per condannare l’omosessualità in Levitico 18,22 (Non avrai con un uomo relazioni carnali come si hanno con una donna: è cosa abominevole)

SESSUALITA’ DEVIATA CONTRO NATURA: LA PERVERSIONE ] IL SIGNIFICATO DI “SODOM” ] COSA DICE LA BIBBIA DELLA INFESTAZIONE DEMONIACA DELLA OMOSESSUALITà! [ Sul motivo della distruzione di Sodoma e Gomorra è in corso un dibattito ampio con gli studiosi divisi tra omosessualità o inospitalità, come cause dell’ira divina. Molto interessante, spiega Gahl, è un paragrafo molto del libro di Mark Jordan, The Invention of Sodomy in Christian Theology. Jordan, teologo americano, difensore dell’ideologia gay, mentre sostiene che la parola “sodomia” fu coniata nel suo senso attuale da San Pier Damiani, teologo medioevale, nell’XI secolo, come un atto specifico nella sua fisicità, ammette comunque che la parola “Sodom” ha significato di sterilità e disordine sessuale dal tempo di Gesù e che Padri della Chiesa, nell’antichità (è il caso di Sant’Agostino, San Girolamo, San Gregorio) intendevano la parola anche con un significato di delitti maschili sessuali contro la natura.

SESSUALITA’ DEVIATA CONTRO NATURA: LA PERVERSIONE ] CONTESTO E VANGELO ] COSA DICE LA BIBBIA DELLA INFESTAZIONE DEMONIACA DELLA OMOSESSUALITà! [ Jordan, evidenzia il docente di Etica Fondamentale della Santa Croce, cerca di rileggere la tradizione, gettare colpa su alcuni teologi medievali, e poi propone uno sviluppo di dottrina a favore della omosessualità. Riconosce che la Chiesa l’ha sempre ritenuta immorale ma ritiene che tale giudizio risentiva più dal contesto culturale che dal vangelo cristiano.

SESSUALITA’ DEVIATA CONTRO NATURA: LA PERVERSIONE ] GLI “ABOMINI” DEGLI ABITANTI ] COSA DICE LA BIBBIA DELLA INFESTAZIONE DEMONIACA DELLA OMOSESSUALITà! [ Le tesi dello storico dell’Università di Yale John Boswell, autore di Christianity, Social Tolerance, and Homosexuality e del teologo D. Sherwin Bailey, autore di Homosexuality and the Western Christian Tradition (1955) puntano a escludere l’omosessualità come una causa scatenante della distruzione di Sodoma, e sostengono che Sodoma fu distrutta perché il popolo di Sodoma aveva cercato di violentare gli angeli (Boswell), e per stupri e inospitalità (Bailey), senza mai alludere alla presunta omosessualità. L’apologeta cristiano Greg Koukl ricostruisce il racconto della Genesi (19, 5-8) e replica ai due autori evidenziando che le gravi malvagità commesse dagli abitanti, gli “abomini”, la sessualità deviata riconducono invece a rapporti omosessuali tra gli abitanti.

SESSUALITA’ DEVIATA CONTRO NATURA: LA PERVERSIONE ] LA CONDANNA DI SAN PAOLO ] COSA DICE LA BIBBIA DELLA INFESTAZIONE DEMONIACA DELLA OMOSESSUALITà! [ Molto nette, invece, sono le parole di San Paolo sui rapporti sessuali tra uomini. A differenza dei Vangeli, non si limita a spiegare quali sono le “buone pratiche” sessuali e quali quelle deviate, ma c’è un affondo diretto, per esempio, agli “atti ignominiosi uomini con uomini”.
Nella lettera di San Paolo ai Romani 1,27 c’è un passaggio cruciale, che va contestualizzato:
[24] Perciò Dio li ha abbandonati all’impurità secondo i desideri del loro cuore, sì da disonorare fra di loro i propri corpi, [25] poiché essi hanno cambiato la verità di Dio con la menzogna e hanno venerato e adorato la creatura al posto del creatore, che è benedetto nei secoli. Amen. [26] Per questo Dio li ha abbandonati a passioni infami; le loro donne hanno cambiato i rapporti naturali in rapporti contro natura. [27] Egualmente anche gli uomini, lasciando il rapporto naturale con la donna, si sono accesi di passione gli uni per gli altri, commettendo atti ignominiosi uomini con uomini, ricevendo così in se stessi la punizione che s’addiceva al loro traviamento. [28] E poiché hanno disprezzato la conoscenza di Dio, Dio li ha abbandonati in balìa d’una intelligenza depravata, sicché commettono ciò che è indegno, “ Ancora più netta, è la lettera di San Paolo ai Corinzi 1, 9-10: [9] O non sapete che gli ingiusti non erediteranno il regno di Dio? Non illudetevi: né immorali, né idolàtri, né adùlteri, [10] né effeminati, né sodomiti, né ladri, né avari, né ubriaconi, né maldicenti, né rapaci erediteranno il regno di Dio.
Mentre nella lettera a Timoteo 1, 10, rilancia il monito contro i sessualmente deviati:
[8]Certo, noi sappiamo che la legge è buona, se uno ne usa legalmente; [9]sono convinto che la legge non è fatta per il giusto, ma per gli iniqui e i ribelli, per gli empi e i peccatori, per i sacrileghi e i profanatori, per i parricidi e i matricidi, per gli assassini, [10] i fornicatori, i pervertiti, i trafficanti di uomini
Qui emerge una parola greca molto dibattuta: arsenokoites, cioè uomini che dormono insieme, che condividono la stessa stanza seconda la lettura tradizionale delle Sacre Scritture. E quindi potrebbe risultare un altro riferimento diretto alla omosessualità.

SESSUALITA’ DEVIATA CONTRO NATURA: LA PERVERSIONE ] IL DIBATTITO SULLA VOLONTARIETA’. In riferimento al Levitico 20, 13, invece, emerge che se un uomo ha relazioni carnali con un altro uomo, ambedue hanno commesso un atto abominevole; e dovranno esser messi a morte; il loro sangue ricadrà su loro. Si parla di essere messi a morte, di sangue sulla loro testa. 

SESSUALITA’ DEVIATA CONTRO NATURA: LA PERVERSIONE ] LA TEOLOGIA MEDIOEVALE, Infine bisogna ricordare che fino alla teologia medioevale, perlomeno, lo sposarsi tra uomo e donna, la condanna di qualsiasi atto impuro al di fuori di questa unione era un comportamento ovvio, non era neppure al centro delle discussioni, era evidente.
Il “libro Gomorriano” di San Pier Damiani è il primo testo ad affrontare in maniera diretta il tema dell’omosessualità: tutti gli ecclesiastici colpevoli di qualsiasi atto omosessuale devono essere immediatamente degradati, a qualunque grado essi appartengano. Damiani ritiene completamente assurdo che quelli che si macchiano abitualmente con questa malattia purulenta osino entrare nell’ordine o rimanere nel loro grado
================
LA INFESTAZIONE DEMONIACA DELLA IDEOLOGIA DEL GENDER: E LA DISTRUZIONE DEI FONDAMENTI MORALI DELLA SOCIETà! Paul R. McHugh, professore Emerito di Psicologia presso la prestigiosa Johns Hopkins University School of Medicine, ha interrotto le operazioni chirurgiche sui transessuali una volta divenuto direttore del Dipartimento, dicendo: «Abbiamo sprecato risorse scientifiche e tecniche e danneggiato la nostra credibilità professionale collaborando con la follia piuttosto che cercare di studiare, curare, e in ultima analisi impedirla». Il celebre psicologo parla di “follia”, è un termine medico che lasciamo a lui. A noi interessa stare umanamente vicini a queste persone, ferite dalla vita, che vivono questo disordine oggettivo tra mente e corpo, dispiacendoci se qualcuno asseconda e amplifica -attraverso la complicità dei media- la loro disarmonia piuttosto che aiutarle a far emergere la loro naturale identità. Identità che rimarrà comunque sempre presente nel transessuale, indipendentemente dalla quantità di mutilazioni a cui sottoporrà i suoi organi genitali, ai bombardamenti ormonali e ai vestiti dell’altro sesso che indosserà (compreso il ciuccio da bambina, per quanto riguarda il 46enne Wolschtt, meccanico e padre di famiglia).  http://it.aleteia.org/2016/01/29/nati-in-corpi-sbagliati-ecco-il-trans-che-si-sente-una-bambina-di-6-anni/?utm_campaign=NL_it&utm_source=topnews_newsletter&utm_medium=mail&utm_content=NL_it-Jan%2029,%202016%2011:07%20am
=============
La testimonianza della figlia di una coppia gay che dovrebbe farci svegliare ] TEOSOFIA SATANICA DEL DARWIN GENDER, QUANDO è LO STATO MASSONE IL PADRE E PADRONE DELLA VITA UMANA ] Lo Stato come arbitro ultimo della genitorialità. [ Dalla sua introduzione in Canada nel 2005 il matrimonio omosessuale ha eroso i diritti fondamentali. di Dawn Stefanowicz. Sono una dei sei figli adulti di genitori gay che di recente hanno presentato degli amicus brief alla Corte Suprema statunitense chiedendole di rispettare l'autorità dei cittadini di mantenere la definizione originaria del matrimonio: un unione tra un uomo e una donna con l'esclusione di tutti gli altri, di modo che i figli possano conoscere i propri genitori biologici ed essere cresciuti da loro. Vivo in Canada, dove il matrimonio omosessuale è stato autorizzato a livello federale nel 2005. Sono la figlia di un padre gay morto di AIDS. Ho descritto la mia esperienza nel libro Out From Under: The Impact of Homosexual Parenting. Più di 50 figli adulti cresciuti da genitori LGBT si sono messi in contatto con me e hanno condiviso le mie preoccupazioni sul matrimonio e la genitorialità omosessuali. Molti di noi lottano con la propria sessualità per via dell'influenza dell'ambiente familiare in cui sono cresciuti. Proviamo grande compassione – non animosità – per le persone che lottano con la propria sessualità e l'identità di genere, ma quando parliamo in pubblico della nostra storia affrontiamo spesso ostracismo, silenzio e minacce. Vorrei avvertire l'America di aspettarsi una grave erosione delle libertà del Primo Emendamento se la Corte Suprema autorizzerà il matrimonio omosessuale. Le conseguenze che si sono verificate in Canada possono essere una lezione. In Canada, la libertà di parola, stampa, religione e associazione ha sofferto fortemente a causa della pressione governativa. Il dibattito sul matrimonio omosessuale che si sta svolgendo negli Stati Uniti non potrebbe esistere legalmente in Canada oggi. Per via delle restrizioni legali alla libertà di parola, se si dice o si scrive qualcosa considerato “omofobo” (includendo, per definizione, qualsiasi cosa che metta in discussione il matrimonio omosessuale), si possono affrontare conseguenze disciplinari o il licenziamento o si può essere perseguiti dal Governo. Molti americani stanno iniziando a capire che alcuni attivisti di sinistra vogliono introdurre un controllo statale su ogni istituzione e ogni libertà. In questo schema, l'autonomia e la libertà d'espressione personali non diventano altro che chimere, e i bambini vengono mercificati.
I bambini non sono beni da poter staccare in modo giustificabile dai genitori naturali. Nelle famiglie omosessuali, i bambini negheranno spesso il proprio dolore e fingeranno di non sentire la mancanza di un genitore biologico, sentendosi pressati a esprimersi positivamente per via della politica che circonda le famiglie LGBT. Quando i bambini perdono un genitore biologico per morte, divorzio, adozione o tecnologia riproduttiva artificiale, sperimentano un vuoto doloroso. È lo stesso per noi quando il nostro genitore gay porta nella nostra vita il/i proprio/i partner dello stesso sesso, che non potrà/potranno mai sostituire il nostro genitore biologico. http://it.aleteia.org/2015/06/30/la-testimonianza-della-figlia-di-una-coppia-gay-che-dovrebbe-farci-svegliare/3/
TEOSOFIA SATANICA DEL DARWIN GENDER, QUANDO è LO STATO MASSONE IL PADRE E PADRONE DELLA VITA UMANA ] Lo Stato come arbitro ultimo della genitorialità. [ Ci viene detto sempre più che permettere alle coppie omosessuali l'accesso al matrimonio non priverà nessuno di alcun diritto. È una bugia. Quando il matrimonio omosessuale è stato legalizzato in Canada nel 2005, è stata immediatamente ridefinita la genitorialità, includendo una disposizione per cancellare la definizione “genitore naturale” e sostituirla con il neutro “genitore legale” nella legge federale. Ora tutti i bambini hanno solo “genitori legali”. Cancellando legalmente la genitorialità biologica in questo modo, lo Stato ignora il principale diritto dei bambini: il loro desiderio intrinseco e immutabile di conoscere e di essere allevati dai propri genitori biologici. Le madri e i padri apportano doni unici e complementari ai propri figli. Contrariamente alla logica del matrimonio omosessuale, il genere dei genitori conta per il sano sviluppo dei figli. Sappiamo, ad esempio, che la maggior parte degli uomini in carcere non ha avuto il padre in famiglia. I padri, per loro natura, assicurano identità, instillano direzione, danno disciplina, confini, e costituiscono un esempio per i figli, ma non possono far crescere i figli nel proprio grembo o allattarli. Le madri allevano i figli in modi unici e benefici che non possono essere sostituiti dai padri.
Non serve uno scienziato per capire che uomini e donne sono anatomicamente, biologicamente, fisiologicamente, psicologicamente, ormonalmente e neurologicamente diversi tra loro. Le loro differenze offrono ai figli dei benefici che non possono essere duplicati da genitori “legali” dello stesso sesso che mettono in atto ruolo di genere diversi o cercano di sostituire il modello maschile o femminile mancante in casa.
Il matrimonio omosessuale non solo priva i bambini dei propri diritti alla genitorialità naturale, ma dà allo Stato il potere di non tener conto dell'autorità dei genitori biologici, il che significa che i diritti genitoriali vengono usurpati dal Governo.
In Canada, i genitori si possono aspettare l'interferenza dello Stato per quanto riguarda valori morali, genitorialità ed educazione – non solo a scuola. Lo Stato ha accesso in casa tua per supervisionarti come genitore, per giudicare la tua adeguatezza. E se allo Stato non piace ciò che insegni ai tuoi figli, cercherà di toglierli dalla tua casa. I docenti non possono fare commenti sui social network, scrivere lettere agli editori, partecipare a dibattiti pubblici o votare secondo la loro coscienza. Possono essere oggetto di misure disciplinari o perdere qualsiasi possibilità di avere una cattedra. Può essere chiesto loro per capriccio burocratico di partecipare a lezioni di rieducazione o di formazione alla sensibilità, o possono essere licenziati per pensieri “politicamente scorretti”.
Quando in Canada è stato introdotto il matrimonio omosessuale, il linguaggio neutrale a livello di genere è diventato autorizzato a livello legale. È discriminatorio assumere che un essere umano è maschio o femmina, o eterosessuale, e quindi, per essere inclusivi, si utilizza un linguaggio che non specifica il genere nei media, nel Governo, nei luoghi di lavoro e soprattutto a scuola, per evitare di sembrare ignoranti, omofobi o discriminatori. In molte scuole viene usato un curriculum speciale per insegnare agli studenti come usare un linguaggio neutro a livello di genere. All'insaputa di molti genitori, nelle scuole canadesi si sta eliminando l'utilizzo di termini che implicano il genere per descrivere marito e moglie, padre e madre, festa della mamma e festa del papà e “lui” e “lei”.
In Canada wedding planner, proprietari di bed and breakfast, fiorai, fotografi e pasticceri hanno già visto le proprie libertà erose, i diritti di coscienza ignorati e le libertà religiose calpestate, ma non è una cosa che riguarda solo l'industria del matrimonio. Chiunque possieda un'attività può non poter permettere alla sua coscienza di informare le pratiche o le decisioni della sua attività se queste decisioni non sono in linea con quelle dei tribunali, con l'orientamento sessuale del Governo e con le leggi basate sulla non discriminazione in base all'identità di genere. Alla fin fine, ciò significa che lo Stato fondamentalmente decide se e come i cittadini possono esprimere se stessi. http://it.aleteia.org/2015/06/30/la-testimonianza-della-figlia-di-una-coppia-gay-che-dovrebbe-farci-svegliare/3/

Una multitud marchó el sábado en Roma hasta el Circo Máximo para pedir al Senado que atienda el interés de los niños en ser criados por un padre y una madre. Hasta dos millones de personas se reunieron en la manifestación del Día de la Familia, celebrada en medio del debate político sobre el derecho de adopción en las parejas del mismo sexo.
La nueva ley de uniones civiles o “ley Cirinnà” –así llamada por la ponente del proyecto, la senadora del Partido Demócrata Monica Cirinnà– se someterá esta semana a la deliberación definitiva en la Cámara Alta italiana. El proyecto reconoce parcialmente la adopción de niños en las parejas del mismo sexo. Los grupos de presión homosexualistas han exigido una plena equiparación de estas uniones con el matrimonio natural. La presencia en la manifestación del ministro de Medio Ambiente, Gianluca Galletti, es una muestra de la falta de acuerdo en el Gobierno, en el Partido Demócrata y en la sociedad italiana ante la experimentación con menores de la adopción por dos hombres o dos mujeres. Las uniones civiles homosexuales son una prioridad en el programa de gobierno del primer ministro Mateo Renzi, volcado en las guerras culturales como último signo de distinción de una izquierda fracasada en las políticas económicas. La resistencia en la sociedad italiana a la ingeniería política de la familia está siendo mayor de la que el propio Renzi esperaba.
La masiva respuesta del sábado en Roma ni siquiera se explica, esta vez, por la influencia de la Iglesia Católica en Italia. Tanto el Papa Francisco –obispo de Roma– como la Conferencia Episcopal Italiana adoptaron un perfil bajo ante la manifestación, organizada por entidades de la sociedad civil.
Italia no es una excepción cultural en el reconocimiento de la naturaleza singular, insustituible, de la familia. El movimiento ciudadano La Manif por Tous, en Francia, ha sacado a la calle a cientos de miles de personas de todo el espectro ideológico, creyentes y no creyentes, para reivindicar el derecho de los niños a crecer con la referencia de un padre y una madre. Gobiernos como los de Polonia o Hungría se resisten a adoptar la tendencia a las leyes del aborto o la equiparación del matrimonio a las uniones homosexuales, que siguen sus colegas de España, Reino Unido o Francia.
Se trata de una batalla cultural desigual, escorada por la fuerte presión de las instituciones europeas y los prescriptores ideológicos –medios de comunicación, industria del cine y la televisión, escuelas y universidades,…– para que Europa termine de abrazar la perspectiva del género en sus legislaciones. Las élites del Viejo Continente parecen complacidas con el colapso demográfico en ciernes, y no dudan en recetar nuevas dosis del veneno. Y aun así, contra todo pronóstico, una parte de las sociedades europeas siguen diciendo “no” a la invitación a suicidarse.– V. Gago
[Con información de Actuall, El Mundo y CNBC, en inglés]
Qué está pasando. Boko Haram pasa al siguiente nivel del horror. Terroristas de este grupo sanguinario mataron a 86 personas, entre ellos niños a los que quemaron vivos, en una aldea al norte de Nigeria. [Associated Press, en inglés; Actuall]
La infanta Cristina seguirá bajo acusación. La Audiencia Provincial de Baleares ha denegado la aplicación de la denominada “doctrina Botín”, invocada por los abogados de la infanta. Doña Cristina tendrá que afrontar el juicio completo del caso Noos, en el que también se juzga a su marido, Iñaki Urdangarín. [Actuall]
Miles de personas dicen “no” a la independencia de Cataluña. La plataforma Sociedad Civil Catalana consiguió reunir este domingo a miles de personas en la plaza de Sant Jaume, delante de la sede de la Presidencia de la Generalitat, para protestar por la “perversión democrática” que representa el llamado procés. Muchos manifestantes llevaban banderas de Cataluña, de España y de la Unión Europea. [Actuall, La Vanguardia, Crónica Global]
Rajoy volverá a declinar la invitación del Rey a formar Gobierno. El PP dice que, sin contar con los votos necesarios de la Cámara, el presidente en funciones no aceptará ir al debate de investidura, aunque Don Felipe se lo proponga esta semana por segunda vez. [Europa Press]
Planned Parenthood practicó 323.999 abortos en 2014. El mayor proveedor de abortos de Estados Unidos facturó 1.300 millones de dólares en el mismo periodo. [Life News, en inglés] Pasa a la acción: Hay una petición activa en HazteOir.org, dirigida a la Comisión Europea, para que retire los fondos públicos a Planned Parenthood. Si piensas que los contribuyentes no tienen por qué financiar la industria del aborto, puedes unirte aquí a más de 8.000 personas que ya han firmado la petición.
Trump y Clinton favoritos en Iowa. Las encuestas los prefieren, antes del caucus de este lunes, que abre la carrera electoral hacia la Casa Blanca. Iowa no es un universo representativo del electorado en Estados Unidos, y aún así, Republicanos y Demócratas conceden un alto valor a las primarias de este territorio. Los ganadores en Iowa reciben un impulso que los sitúa como favoritos para el resto de consultas en los 50 Estados de la Unión. [Euronews, El Periódico, ABC News, en inglés; The New York Times, en inglés]
Los imprescindibles de Actuall. Campaña de la izquierda contra HazteOir.org. Una de las peticiones recientes de HO se dirige a la cadena de restaurantes VIPS para que incluyan a familias naturales en su última campaña de publicidad, protagonizada por un cliché de pareja homosexual. Más de 10.000 personas han firmado ya la petición. En este contexto, la izquierda ha reaccionado con una ofensiva de descalificaciones y anatemas ideológicos contra la plataforma ciudadana. [Pasa a la acción: la petición a VIPS para que incluya a la familia natural en sus campañas de publicidad sigue activa. Puedes unirte aquí]
Cristina Cifuentes: también los transexuales son iguales ante la ley. Alfonso Basallo, director de Actuall, escribe en su columna de esta semana: “cuando el poder se convierte en arbitrario no solo se pone por encima de las leyes, sino que se pone por encima de la realidad. Por eso, los tiranos tienden a hacer el ridículo.”
=====================
QUELLO DELLA FRANCIA SHARIA: CHE NEGA I DIRITTI UMANI, DI UN CRIMINALE DI HOLLANDE, CIRCA IL TERRORISMO ISLAMICO CHE GLI ALTRI POSSONO SUBIRE? è UN ATTEGGIAMENTO DELIRANTE: ASIMMETRICO: SCHIZOFRENICO INCOERENTE, CIOè, SE NON è LUI QUELLO CHE PRENDE LE PUGNALATE! http://unitedwithisrael.org/israel-rejects-french-threat-to-recognize-state-of-palestine Israel said it refuses to negotiate under ultimatum in response to France’s threat, despite the wave of Palestinian terror, to recognize the “state of Palestine.” France will recognize a Palestinian state if its efforts to revive Israeli-Palestinian peace talks at an international conference fail, Foreign Minister Laurent Fabius said Friday.
He told French diplomats that the conference will aim to bring together the two parties and their American, European and Arab partners in order “to make happen a two-state solution.”
If this attempt faces a deadlock, Fabius said, France will have to recognize a Palestinian state.
==================
quello che caratterizza i valori del centro destra, sono Patria, famiglia, tradizione.. ma, in concetto di multiculturalismo globalizzazione e integrazione, noi non possiamo essere distruttivi, uscendo fuori dall'alveo dalla legge naturale: ecco perché per noi: 1. la vita è sacra, 2. lo Stato non è il padrone dei cittadini; 3. il matrimonio è un diritto naturale e non civile; 4. utero non può essere in affitto; 5. il matrimonio deve essere monogamico; ed 6. aderiamo a tutti i diritti universali solenni di ONU 1948, che scandalosamente ONU ha abiurato in favore di una ideologia GENDER (senza fondamento scientifico) e del delitto di sharia, due fondamenti criminali che disintegrano i valori fondamentali dell'OCCIDENTE, distruggono tutti i fondamenti laici e pluralisti della nostra società!
====================
come è possibile SEPARARE LA PALESTINA SHARIA, DALLA LEGA ARABA SHARIA? UNO SOLO DEVE ESSERE IL LORO DESTINO DI MORTE, COME PER OGNI NAZISMO OMICIDA E GENOCIDARIO: è GIUSTO CHE COSì DEVE ESSERE! Israel has a message for Swedish Foreign Minister Margot Wallstrom: You’re living in a dream while we’re going through a nightmare. Since September 13th, 2015, 30 people have been killed and 291 injured in Palestinian terror attacks. Meanwhile, Wallstrom has gone on record blaming Israel for the ISIS attack in France and accuses the Jewish State of ‘executing’ Palestinians (terrorists). Watch this powerful Hatovim video and tell the world to help Israel instead of her enemies. Help us get the truth out! http://unitedwithisrael.org/watch-message-for-swedish-foreign-minister-you-live-in-a-dream-while-we-live-in-a-nightmare/

NON CREDO CHE L'ATTEGGIAMENTO PACIFISTA DI ISRAELE, contro satanisti massonni farisei salafiti sharia, possa essere e SIA L'ATTEGGIAMENTO PIù SAGGIO, ECCO PERCHé, NON MI HANNO ANCORA CHIAMATO IN ISRAELE, PERCHé, IO AVREI GIà CARBONIZZATO CON ARMI ATOMICHE TUTTA LA LEGA ARABA PER LA GLORIA DI DIO! Message from Israel for Swedish Foreign Minister Margot Wallstrom .. Pubblicato il 29 gen 2016, Margot Wallström you are invited to come to Israel and see what our life is like here on a daily basis. We have a big convention coming up with 8000 people from around the world flying in from 40 countries - Christians, Muslims and Jews - coming together for three days of lessons, workshops, meals and cultural activiites that promote harmony and peace. This is the key to solving the problems in our world - a powerful human bonding experience that reminds us all what's really important.
https://www.youtube.com/watch?v=Jms2iv6xsYE
ONU è UN NAZISTA ASSASSINO: UN SATANISTA MASSONE! MAOMETTO SAREBBE ORGOGLIOSO DI LUI! Despite the profound anti-Semitism and anti-Israel bias at the UN, Israeli Ambassador Danny Danon says we should walk “with our chin up” and continue to tell the truth. Speaking at a World Zionist Organization conference Sunday at the Menachem Begin Heritage Center in Jerusalem, Israeli Ambassador to the United Nations Danny Danon said he feels anti-Semitism constantly. At the UN, “I live with anti-Semitism 24/7,” he said. “My family and I represent Israel at the United Nations in New York, a strong Jewish city. We cross one street to the UN building and it’s a “different world,” he said, “where BDS [anti-Israel Boycott, Divestment and Sanctions] is felt every minute of every hour.” He pointed out that the UN General Assembly passed 22 resolutions against Israel in 2015. Meanwhile, “one resolution was passed against Iran, one against North Korea, and Syria – zero resolutions, even though there are 250,000 dead there. The UN is only talking about Israel.” According to Danon, “the world wants us to hang our head, in shame, but we should walk with our chin up… “My message to you is…we have an obligation to tell the truth in the face of lies,” he stated. By: United with Israel Staff http://unitedwithisrael.org/israel-ambassador-to-the-un-i-live-with-anti-semitism-247
INSULTARE UNA RAGAZZA MADRE NEI SUOI VALORI E NEI SUOI IDEALI? questo è il livello di colpevole ipocrisia criminale, di autocondanna maligna, della sinistra italiana. quì non si tratta di essere puritani ma, di riconoscere valori fondamentali che loro le sinistre hanno profanato: in modo ideologico. FORSE PER LORO L'ABORTO è PIù NOBILE DELLA MATERNITà! MA, anche, LA MATERNITà DI UNA RAGAZZA MADRE è UN ATTO DI SANTITà, COME è sempre sacra e SANTA LA VITA DATA da DIO a tutti noi! Giorgia Meloni incinta, le ironie di Luciana Littizzetto, di Vladimir Luxuria e gli insulti del web. Auguri Giorgia per la tua maternità! E questo indica come le sinistre offendono la donna nel suo compito fondamentale che è quello di dare la vita!
====================
ecco il più alto livello criminale della NATO, che per non offendere l'islamico dittatore Erdogan, ha escluso i curdi che da lui sono stati condannati al genocidio! Siria, curdi lasciano Ginevra: nessun invito per loro ai colloqui: GERMANIA e NATO e LEGA ARABA: sono DIVENTATe PER NOI UNA MINACCIA MORTALE
===================
Merkel addebita a Russia le inadempienze di Kiev! L'Unione Europea continuerà a mantenere le sanzioni contro la Russia, ha dichiarato oggi il cancelliere tedesco Angela Merkel nel corso di una conferenza stampa congiunta con il presidente ucraino Petr Poroshenko a Berlino.
"Dal momento che gli accordi di Minsk non sono stati implementati fino in fondo, dovremo continuare a mantenere le sanzioni contro la Russia," — ha detto la Merkel.
Leggi tutto: http://it.sputniknews.com/politica/20160201/2008772/Germania-Ucraina-Poroshenko-Minsk-Donbass-UE.html#ixzz3ywZ0iuZT "Parlando dell'attuazione degli accordi di Minsk, si dovrebbe prima parlare di quello che deve fare Kiev, perché se si prende il testo degli accordi di Minsk, basta leggere i punti che sono enunciati per capire gli obblighi di Kiev che purtroppo non ha ancora realizzato," — aveva affermato Peskov.
=================
DOPO IL GOLPE DELLA CIA A KIEV MAIDAN, noi abbiamo visto tutta una serie di azioni naziste di epurazioni delle opposizioni, di opposizioni democratiche e distruzione di identità russa del paese, tutto fatto in modo più violento come sono state fatte in TURCHIA! POI, abbiamo visto una costante invasione armata del Donbass, che aggredire il proprio popolo con l'esercito è contro il diritto internazionale! ORA MERKEL DICE CHE, LE SANZIONI, CONTRO LA RUSSIA, DEVONO CONTINUARE PERCHé KIEV NON è RIUSCITA A FARE IL GENOCIDIO DEL DONBASS ANCORA!
====================
LE SINISTRE HANNO CALPESTATO I PROPRI VALORI DEMOCRATICI, GARANTISTI E LIBERTARI ( ai danni di una presunta ragazza madre Giorgia MELONI ), ED HANNO PORTATO SUL PIANO DELLA VOLGARITà LA LORO AZIONE POLITICA.. Fratelli d'Italia AN. Condiviso pubblicamente  -  Ieri alle ore 22:40. “Il silenzio delle donne di sinistra sulla campagna indecente di insulti, volgarità e becerume di ogni sorta che ha colpito Giorgia Meloni è semplicemente assordante. Abbassare, e silenziare, i toni di fronte a queste violenze significa esserne complici… http://www.fratelli-italia.it/2016/02/01/meloni-rampelli-silenzio-della-sinistra-assordante/ (Page not found It seems we can not find what you are looking for. )
================
OGNI TIPO DI PERVERSIONE SESSUALE DEVE ESSERE FERMATA, BLOCCATA, NEI MEZZI DI COMUNICAZIONE, PERCHé HA UN VALORE EMULATIVO! Falso profilo su Facebook o in chat? “Peccato informatico”. Con l’avvento dei social network la Chiesa cattolica aggiorna al web 3.0 la lista dei peccati da doversi confessare. Tra questi spiccano l’uso ingannevole delle chat, il cyberstalking, la creazione di fake negli account o nelle mail, gli hackeraggi contro privacy e sicurezza, la pirateria, e naturalmente anche la frequentazione di siti porno. Quest’ultimo in Vaticano è considerato addirittura un vero e proprio reato perché si tratta di una “condotta che offende la religione e la morale cristiana”. L’ultimo a esserne imputato dal Tribunale dello Stato più piccolo del mondo, insieme ai reati ben più gravi di pedofilia e pedopornografia, è stato l’ex nunzio apostolico Jozef Wesolowski, morto mentre era in corso il suo processo penale. Anche chi naviga in internet o invia email, dunque, può commettere dei peccati. L’elenco comprende, inoltre, gli abusi di chi usa le chat line in maniera ingannevole, di chi approfitta di Facebook, Twitter, dei vari blog o di Youtube per commettere veri e propri reati di diffamazione o di cyberstalking. C’è anche il caso di chi crea account sotto falso nome o di chi invia fake mail, email anonime o con indirizzo falsificato, per avere per esempio un vantaggio economico commettendo truffe bancarie via internet. Ma tra i nuovi peccati sono da annoverare anche i numerosi casi di pirateria informatica,
======================
TUTTI I MOSTRI E LE MOSTRUOSITà DI UNA VITA SENZA LA PRESENZA DI DIO! Gran Bretagna, via libera alla modifica dell'embrione umano ttp://buff.ly/1P9EyQ3 MA, SENZA DIO OGNI COSA SMARRISCE IL SUO SIGNIFICATO, IO HO TROVATO UNA COLLEGA CHE HA SMARRITO IL SIGNIFICATO DI MATRIMINIO: GLI AMANTI ALL'INFERNO RINGRAZIANO!
=========================
LA SMETTANO I COMUNISTI, COME GLI ISLAMICI, INDUISTI, BUDDISTI, DI PERSEGUITARE I CRISTIANI! QUELLO DI PERSEGUITARE I CRISTIANI è DIVENTATA UNA MODA MONDIALE, DA QUANDO SULLA PIRAMIDE MASSONICA OCCHIO DI LUCIFERO SIEDONO SALAFITI E FARISEI ] [ Raul Castro a Parigi. Hollande, Usa cancellino l'embargo, America Latina. Prima visita ufficiale di un capo di Stato dell'isola in Francia. Parigi pronta a sfruttare le opportunità che si aprono a Cuba.. ADESSO INCOMINCERANNO A PERSEGUITARE ANCHE GLI EBREI PER COLPA DEL SOLITO USURAIO ROTHSCHILD!
===================
ECCO PERCHé HILLARY è DIVENTATA IL NEMICO ISLAMICO USURAIO, ALTO TRADIMENTO SOVRANITà MONETARIA, SPA FED NWO 666 GUFO LUCIFERO SULLA PIRAMIDE MASONICA: NIENTE DI BUONO PER ISRAELE E PER LA RUSSIA! ] [ Usa2016: Soros, 6 mln di dollari a Clinton, Nord America. Miliardario pentito di aver preferito Obama a lei nel 2008
================
UNA CAMPAGNA ELETTORALE FONDATA SU CALUNNIE? è soltanto, IL SEGNO DI DOVE IN BASSO MORALMENTE, CI HAnno PORTATO LA AMMINISTRAZIONE OBAMA, HILLARY CLINTON, e le loro "banche CENTRALI sPa", di usurai nel sistema massonico! Non credo che se vengono pagati i diritti di autore, poi, i cantantI possano giudicare E IMPEDIRE, quando le loro canzoni sono opportune, PERMESSE O CONSENTITE. IO PORTEREI IN TRIBUNALE TUTTI QUESTI CANTANTI, CHE FANNO UNA AZIONE POLITICA INAPPROPRIATA NAZISTA, IN FAVORE DEL NUOVO ORDINE MONDIALE.. Una scelta che ha scatenato il dibattito tra i fan della star su Twitter, e che l'ha spinta a chiarire come Trump non abbia mai ricevuto il via libera per utilizzare la sua musica. La cantante, inoltre, non e' l'unica ad aver negato il permesso a Trump: prima di lei erano stati Neil Young, i Rem e Steven Tyler degli Aerosmith ad affermare che il candidato repubblicano non poteva usare le loro hit.
====================
SOLTANTO UN IDIOTA, PUò PENSARE CHE LA RUSSIA ABBIA UN QUALCHE INTERESSE A VIOLARE LO SPAZIO AEREO DELLA TURCHIA NAZISTA NATO CIA I SATANISTI! VOI CON LE VOSTRE CALUNNIE DI SATANISTI MASSONI FARISEI SALAFITI? VOI VE LA STATE SOLTANDO ANDANDO A CERCARE! Ankara a Mosca, non violi spazio aereo, ministro Esteri, in caso contrario ci saranno 'conseguenze' NON TROVERETE PIù UNA RUSSIA INGENUA E IMPREPARATA, ADESSO? DOVETE MORIRE!
==================
Questi ISLAMICI maledetti SHARIA USA SpA ONU culto il GUFO JaBullOn, di tutte le razze maledette dal loro lussurioso profeta esoterico, hanno spostato il concetto di orrore oltre ogni limite QUESTI DELLA NATO HANNO RESO UNA INEVITABILE CONSEGUENZA LA GUERRA MONDIALE. SOLTANTO PERCHé NEI LORO CALCOLI? LA RUSSIA PUò ESSERE SCONFITTA, PER FARE DIVENTARE IL MONDO INTERO UN SOLO SATANA DI SPA FED NWO! ECCO PERCHé ERDOGAN E SALAN HANNO GIà DETTO "SI! NOI VOGLIAMO IL MICRO CHIP NEL NOSTRO SODOMA GENDER! ANCHE NOI LO VOGLIAMO!". Siria: le voci da Madaya, tra fame e disperazione: 'Siamo stanchi, sembriamo scheletri coperti solo dalla pelle'
=====================
MA, senza la presenza dei CURDI? questa iniziativa non potrebbe mai essere una iniziativa legale! e che legalità, ci potrebbe comunque essere nella sharia di ERDOGAN e della sua galassia jihadista che nega ogni diritto umano? Questi sono destinati a bruciare nel fuoco dell'inferno in eterno! MI DISPIACE VEDERE LA RELIGIONE ISLAMICA DISTRUTTA! ma, QUESTO DELITTO CONTRO IL REGNO DI DIO è TUTTA COLPA DI SALMAN! BEIRUT, 1 FEB - E' iniziata l'attesa riunione a Ginevra tra il mediatore Onu per la Siria Staffan De Mistura e la delegazione delle opposizioni. Lo riferisce la tv panaraba al Jazira, precisando che le parti si erano già incontrate informalmente ieri ma non nella sede ufficiale degli incontri.
====================
SOLTANTO BULLISMO E ASSURDITà CONTRATTUALI ( IN REGIME DI SANZIONI SENZA FONDAMENTO DIRITTO INTERNAZIONALE ) SONO DIVENTATE LA LOGICA DI UNA UNIONE EUROPEA DI MASSONI SUCCUBI DELLA CIA! con i più infamanti regimi nazisti pravy sector e islamici, USA ONU NATO hanno dichiarato al mondo la propria infamia! 01 Febbraio 2016 / Economia / Ucraina presenta esposto alla Commissione Europea contro “Nord Stream-2”: http://it.sputniknews.com/#ixzz3yyh4RQP0
LA NATO DEVE ESSERE AGGREDITA: è INEVITABILE: tutte le Nazioni che appartengono alla NATO, agiscano ora, o tacciano per sempre all'inferno! NON SI PUò AFFERMARE CHE UN AEREO russo abbia VIOLATO LO SPAZIO AEREO TURCO, E POI, VIENE ABBATTUTO A 5 KM IN TERRITORIO SIRIANO! E NON è SCRITTO DA NESSUNA PARTE CHE SI POSSONO ABBATTERE AEREI CHE SONO IN MISSIONI CONTRO TERRORISTI ISLAMICI, PERCHé RUSSI HANNO UN MOTIVO VALIDO ANCHE PER SFIORARE e anche attraversare IL CONFINE TURCO: che è frastagliato, e che si incunea reciprocamente con stretti corridoi, MA, QUESTA è LA VERITà CIA NATO E TURCHIA DIFENDONO I TERRORISTI TAGLIAGOLE E NAZISTI ISLAMICI DI OGNI RISMA (i loro inutili bombardamenti li hanno fatti prosperare!) Lo scorso novembre un bombardiere russo Su-24 è stato abbattuto da un F-16 turco nello spazio aereo siriano. Il presidente russo Vladimir Putin ha definito l'episodio "una pugnalata alle spalle dei complici dei terroristi."
Lo Stato Maggiore russo ha sostenuto che il bombardiere non è entrato nel territorio turco, come confermato dai dati della difesa aerea siriana. Ankara sostiene che l'aereo russo sia entrato nel suo spazio aereo  http://it.sputniknews.com/mondo/20160201/2009304/Russia-MarNero-geopolitica-difesa.html#ixzz3yykVEhqX
Ucraina del dopo golpe: Merkel CIA è diventato un delitto totale! QUALE DIFESA DI SE STESSA PUò MILLANTARE LA TURCHIA? CHI LA VUOLE AGGREDIRE? VOI SIETE DEI PAZZI CIRCA LA LOGICA RAZIONALE! è SUFFICIENTE UNO SCONFINAMENTO, IN LINEA TANGENZIALE, PER DIRE CHE QUALCUNO MI STA MINACCIANDO DIRETTAMENTE? IL VOSTRO è SOLTANTO BULLISMO CRIMINALE IN TOTALE CATTIVA FEDE: LA VOSTRA LOGICA PUò ESSERE SOLTANTO QUELLA DELL'ISIS! Il ministro ucraino ha inoltre solidarizzato con Ankara sulla questione del bombardiere russo Su-24 abbattuto. Ha affermato con sicurezza che "molte volte i velivoli russi hanno violato lo spazio aereo turco" e la Turchia "aveva il diritto di difendersi." http://it.sputniknews.com/mondo/20160201/2009304/Russia-MarNero-geopolitica-difesa.html#ixzz3yymSZ1TP
COSA? COME CONTENERE LA RUSSIA? QUESTE SONO MENZOGNE CONTRO OGNI EVIDENZA, è la NATO che si è spostata ad EST contro ogni accordo precedente! NEL DONBASS E CRIMEA: I POPOLI HANNO VOTATO, PRESI DAL TERRORE DI UN GOLPE della CIA e angosciati da SUE CONSEGUENTI AZIONI DI GENOCIDIO ED EPURAZIONE DI OPPOSIZIONI (anche la lingua russa avevano inizialmente abrogato)! LA UE NON PUò BARATTARE LA VERITà, ed i valori della democrazia, PER NON OFFENDERE LE POLITICHE IMPERIALISTE DELLA NATO! Ucraina può accordarsi con la Turchia sulla cooperazione militare. 01.02.2016 La cooperazione tra l'Ucraina e la Turchia "è la pietra angolare della sicurezza nel Mar Nero", ha affermato il ministro degli Esteri ucraino Pavlo Klimkin. Secondo lui, questa partnership è necessaria per "contenere la Russia." http://it.sputniknews.com/mondo/20160201/2009304/Russia-MarNero-geopolitica-difesa.html#ixzz3yyo80Jpv
Fondi speculativi USA lanciano nuova guerra valutaria contro lo yuan [ COSA C'è DI CRIMINALE NEL SISTEMA MONETARIO MONDIALE? 1. I PRODOTTI DERIVATI DEVONO ESSERE CRIMINALIZZATI IN TUTTO IL MONDO! 2. "IL VALORE DELLA MONETA DEVE ESSERE DI SPETTANZA DEL FONDO MONETARIO, di proprietà dei Governi Nazionali, E NON DI SPECULAZIONI: PERCHé LA MONETA NON è MERCE, MA è UN VALORE Politico SPIRITUALE INDOTTO: indispensabile per la sopravvivenza dei popoli, cioè, se i popoli stessi non sono diventati merce!" lo ha detto lo scienziato Giacinto Auriti [  Analizzando il sistema bancario cinese, gli analisti di "Hayman Capital" hanno concluso che il volume dei prestiti scaduti, che si attesta ora al 2%, inizierà a crescere rapidamente, pertanto il governo cinese avrà bisogno di spendere migliaia di miliardi di dollari per ricapitalizzare le banche, provocando così l'indebolimento della valuta. Il giornale osserva che uno scenario simile si è realizzato nel corso della crisi dei mutui americani, quando il dollaro ha cominciato a deprezzarsi dopo che la Fed ha iniziato il salvataggio delle banche statunitensi: http://it.sputniknews.com/economia/20160201/2005037/Soros-HedgeFund-Cina-Finanza-Forex-dollaro.html#ixzz3yyrUsKDH
gli incubi di Hitler Erdogan sono alla sbarra! ] [ I piani di Erdogan per risolvere facilmente la questione dei curdi attraverso il genocidio, (che rappresentano la principale minaccia al suo potere politico interno nazista), sono crollati. Una volta che, i curdi siriani, poiché costretti dalla disperazione, si uniranno con i curdi turchi, la lotta contro il PKK, avviata per il suo tornaconto politico, prenderà una svolta pericolosa, in quanto la guerra civile nel sud-est dell'Anatolia, formalmente dichiarata con l'operazione anti-terrorismo, viene percepito da molti curdi, e dalla comunità internazionale, come un'azione di pulizia etnica. Il presidente turco ha creato troppi problemi uno dietro l'altro: aggravando le contraddizioni con la Russia e alimentando il conflitto nel suo Paese, è diventato vulnerabile, sia internazionalmente che in politica interna. Non si è reso conto che Mosca potrebbe stringere un'alleanza con i curdi, che hanno mostrato una notevole forza nella regione in grado di opporsi al Daesh, e quindi realizzare il peggior scenario per la carriera politica di Erdogan: http://it.sputniknews.com/mondo/20160201/2008563/Russia-Curdi-Turchia-Geopolitica.html#ixzz3yyu4BNGg
KINGDOM UNIUS KING UNIVERSAL ] domina in mezzo ai suoi nemici! LO SCETTRO DEL TUO POTERE STENDE IL SIGNORE ETERNO PIENO DI COMPASSIONE, GRAZIA E DI MISERICORDIA: DA SION: SCETTRO DEL TUO POTERE! [ QUANDO mi sollevo nella Gloria che Dio JHWH CREATORE ONNIPOTENTE mi ha dato, tutte le ombre dell'inferno, che sono nascoste nel cuore corrotto dell'uomo: TREMERANNO! Perché è dal seno della Aurora che come rugiada il Signore Onnipotente mi ha generato, ed ha DATO A me: il PRINCIPATO, e il Potere Regale, nel giorno della manifestazione del Suo splendore: la GLORIA dell'ONNIPOTENTE JHWH in Gerusalemme!

gli incubi di SALMAN Hitler Erdogan sono alla sbarra sharia: genocidio a tutti! ] è stato scoperchiato il tappo della fogna! [ 01.02.2016) e non c'è nessuno che, sia sano di mente, che possa sognare un suo impero, sultanato puttanato califfato saudita, utilizzando la complicità dei satanisti USA! se, uno qualsiasi dei Paesi Europei, come l'ITALIA minaccia di uscire dalla NATO? la LEGA ARABA è fottuta, perché la NATO perderebbe 60 basi militari strategiche! [ L'intervento di Putin in Siria ha mandato in frantumi i piani in Medio Oriente del presidente Erdogan, ed ora le sue più mostruose paure di politica interna potrebbero realizzarsi, ritiene il giornalista di “Deutschlandfunk”. Mentre il presidente turco sta intraprendendo futili tentativi per riguadagnare l'influenza nella regione, la situazione nel suo Paese è giunta al limite. Sembra che due dei suoi principali problemi, le divergenze con la Russia e la lotta con i curdi, possano trasformarsi in quello che potrebbe rivelarsi il peggior incubo di Erdogan, afferma il giornalista Reinhardt Baumgarten della radio tedesca "Deutschlandfunk". L'operazione russa in Siria ha cambiato radicalmente l'equilibrio delle forze nella regione ed ha mischiato le carte di Erdogan. Improvvisamente è diventato chiaro che la creazione di una no-fly zone sulla Siria settentrionale è assolutamente infattibile e il sogno di Ankara di una zona di sicurezza di 120 chilometri al confine turco-siriano non si è avverato. Inoltre il presidente della Turchia ha dovuto riconoscere il fatto che, sostenendo i ribelli siriani, è stato costretto a fare i conti con la posizione delle forze russe, rileva Baumgarten. http://it.sputniknews.com/mondo/20160201/2008563/Russia-Curdi-Turchia-Geopolitica.html#ixzz3yyvals9M

non c'è nessuno che può fermare il tuo sogno d'amore! se hai Dio hai tutto, se non hai Dio non hai niente! ] perché, soltanto Dio è il significato di tutte le cose, quindi senza Dio tu hai perso il tuo significato! [ ecco perché, noi abbiamo persone prive di tutto (salute, denaro, libertà, ecc.. sono torturate dagli islamici e sono interrate nei gulak della CorEa del Nord) che sono felici, e abbiamo persone che hanno tutto quello che il mondo può invidiare, e che, loro sono infelici al punto tale da drogarsi e da commettere il suicidio di eutanasia, loro parlaro di liberazione dal dolore, ed invece stanno negando la redenzione dal peccato estrema occasione di misericordia di Dio per loro... MA HANNO SCELTO DI SCENDERE ALL'INFERNO!
==============
SE ISRAELE TORNA INDIETRO, cioè, alla pluridecennale FALLITA SOLUZIONE di 2 STATI, VERRà TRAVOLTO! DIO E LE PROFEZIE BIBLICHE CHIAMANO ISRAELE A FORMARE UN REGNO A SOVRANITà MONETARIA, in alleanza CON, TUTTI I PAESI DELLA REGIONE: tutti gli ebrei del mondo devono ritornare alla terra dei loro padri! QUESTA DEL REGNO è L'UNICA STRADA PERCORRIBILE SENZA SPARGIMENTO DI SANGUE! PERCHè, anche IL MONDO ISLAMICO NON HA PROBLEMI INFERIORI A QUELLI CHE HA ISRAELE: ed anche il mondo islamico cerca PACE! Herzog ha infatti sostenuto, in un incontro a Parigi con il Presidente Hollande, che ormai la soluzione dei due-Stati non è più prioritaria per Israele. In linea con le sue recenti affermazioni sulla necessità di elettrificare il Muro di separazione con i Territori palestinesi per stemperare gli attacchi degli attentatori solitari palestinesi, Herzog sembra aver suggerito all’Unione Europea che la “questione palestinese” è ormai superata per Israele ed assume ormai un ruolo secondario rispetto alle dinamiche regionali che vedono il Paese al centro di un tentativo di riallineamento all’asse sunnita e di riconciliazione con potenze regionali come Egitto, Turchia e Arabia Saudita.
====================
nessuno può negare che lE Nazioni Arabe: si sono opposte al ritorno degli Ebrei, ed hanno fatto invadere la Palestina, dopo la guerra mondiale e dopo il 1920, con le loro popolazioni: per impedire agli ebrei di venire: a prendere possesso della loro patria! e che per questo, gravi mali sono caduti su di loro, E SE TUTTA QUESTa punizione NON VIENE DA DIO, contro di loro? POI, NON C'è un DIO! Non solo la politica, anche la società civile israeliana si dichiara oltraggiata dalle dichiarazioni del Segretario Generale. In una lettera aperta indirizzata a Ban Ki-moon e pubblicata sul giornale di centro-destra Israel Today, viene ripercorsa la storia delle relazioni tra “il popolo ebraico” e la Lega delle Nazioni -poi Nazioni Unite, ovvero dal 1920 – anno in cui viene riconosciuto il diritto del popolo ebraico a ritornare alla “Terra Promessa”. Secondo questo principio, sarebbero stati i Palestinesi ad occupare il territorio, preceduti dai Romani, Bizantini, Mammelucchi, Ottomani e infine dagli Inglesi. La lettera conclude sostenendo che Israele è sempre stato attaccato da forze nemiche e che, per queste ragioni, la sua politica di difesa e prevenzione è giustificata.
=======================
ISRAELE HA TUTTE LE RISORSE: POLITICHE, TECNOLOGICHE, RELIGIOSE, SPIRITUALI, BIBLICHE, E CULTURALI, PER VIVERE UN SOGNO DI AMORE, IN MEDIO ORIENTE! MA, SE I SALAFITI SI OSTINANO A ESSERE IL NAZISMO ALLAH AKBAR GENOCIDIO A TUTTI, IL DESTINO DI ESSERE STERMINATI DA ARMI ATOMICHE: PER TUTTI GLI ISLAMICI: QUESTO SARà UN DESTINO SEGNATO! La risposta di Netanyahu non si è fatta attendere. Secondo il Primo ministro, il Segretario generale dell’Onu compierebbe delle dichiarazioni “ingiustificabili” e “incoraggerebbe il terrorismo”. Netanyahu rincara la dose sostenendo anche che da troppo tempo l’Onu avrebbe perduto “la sua neutralità” e il suo “potere morale”. Questo già dal 2003, ovvero dalla risoluzione contro la costruzione del Muro in Cisgiordania, per poi continuare con il rapporto Gladstone sull’operazione Piombo Fuso a Gaza nel 2009 e il riconoscimento della Palestina come membro osservatore Onu. Netanyahu sostiene che la sicurezza israeliana sia quanto mai necessaria perché gli atti terroristici palestinesi non vanno a parare da nessuna parte. I martiri infatti non “avrebbero l’obiettivo di costruire un Paese, ma vorrebbero solo distruggere quello israeliano”. Anche l’ambasciatore israeliano presente al Consiglio di Sicurezza, Danny Danon, afferente all’ala destra del Likoud, ha reagito duramente al dicorso di Ban Ki-moon, evidenziando la faziosità del Consiglio, il quale “avrebbe emesso 12 risoluzioni contro il terrorismo mondiale e nessuna contro il terrorismo palestinese in Israele”.
==================
siamo un popolo di persone disperate senza una prospettiva di futuro, e soffocati dalle Banche Centrali di farisei massoni usurai satanisti GENDER DARWiN, tutti del PD gli usurai truffa signoraggio bancario SpA FED BCE FMI: tutti stramaledetti all'inferno. [ Si è gettato da un ponte, lasciando la moglie e un figlio di 15 anni

resoconto al segretario generale dell'Onu e spera di poter incontrare i due principali sponsor di Ginevra II: il segretario di Stato Usa John Kerry e  il ministro russo degli esteri Serghei Lavrov.
Intanto, la comunità internazionale è sempre più preoccupata che la Siria sia divenuta "la destinazione numero uno della lotta jihadista nel mondo", con combattenti provenienti da decine di Paesi, anche occidentali. Il segretario britannico all'immigrazione e alla sicurezza, James Brokenshire, ha riconosciuto ieri che i combattenti britannici di ritorno dalla Siria rappresentano "un grosso problema di sicurezza" perché legati al terrorismo. Proprio la lotta contro il terrorismo che cresce in Siria potrebbe spingere la comunità internazionale a cambiare il suo atteggiamento verso l'Iran di Hassan Rouhani che da tempo ha dichiarato la propria disponibilità a combattere i terroristi (sunniti), a frenare il flusso di armi che va ad alimentare la guerra siriana, a convincere tutti alla ricerca di una soluzione politica.
Ai dialoghi di Ginevra II gli Stati Uniti - col benestare dell'Arabia saudita - hanno posto il veto sulla partecipazione di Teheran. I dialoghi sul nucleare iraniano, che stanno per iniziare questa settimana a Vienna, potrebbero sbloccare sanzioni contro Teheran e conquistarla come partner per la pace in Medio oriente.
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
13 ore fa

17/02/2014 12:15
INDIA NO COMMENT! ] [ Mumbai, il governo chiede l'esproprio parziale di una casa di Madre Teresa. Il motivo ufficiale è l'allargamento della strada, per decongestionare il traffico nel quartiere. Suore e attivisti spiegano però che modificare la viabilità in quel punto non risolverà il problema, e distruggerà una parte della Cardinal Gracias Destitute's Home. Fondata nel 1962, la casa per malati e moribondi oggi ospita 70 donne. Mumbai (AsiaNews) - Il governo locale di Mumbai ha presentato una notifica di esproprio terriero alla Cardinal Gracias Destitute's Home, una casa per malati e moribondi delle Missionarie della Carità. L'amministrazione chiede di acquisire 3,5 m2 per motivi di ampliamento della strada, al fine di decongestionare il traffico nell'area. Tuttavia attivisti e religiose spiegano che a causare disagi alla viabilità è la zona intorno alla stazione, e non quella vicino alla casa. "Nella Cardinal Gracias Destitute's Home - sottolinea ad AsiaNews suor Praxi, la madre superiora - vivono al momento 70 donne. Con l'esproprio del terreno andrebbero distrutti una cappella dedicata alla Vergine, otto alberi e una cisterna. Inoltre si ridurrebbe anche l'ingresso per il passaggio delle ambulanza". La struttura appartiene alla chiesa del Sacro cuore. "Già nel 1983 - spiega ad AsiaNews p. Vernon Aguilar, il parroco - la chiesa ha dato 58 m2 di terreno per ampliare la strada. Nel punto che l'amministrazione vuole acquisire sorge anche un crocifisso antico di 150 anni". Mons. Nereus Rodrigues, uno stretto collaboratore di Madre Teresa e in passato parroco del Sacro cuore, spiega ad AsiaNews il valore che ha questa casa per la città di Mumbai: "La Cardinal Gracias Destitute's Home è stata inaugurata il 24 maggio 1962, nella festa di Maria Ausiliatrice. Il terreno su cui sorge è un dono della Chiesa, che ancora oggi ne è 'proprietaria'. Madre Teresa veniva a visitarla spesso, aveva un legame speciale con questa casa". Mumbai government demands partial expropriation of a house of Mother Teresa, by Nirmala Carvalho
The official explanation is the widening of a road to relieve traffic congestion in the neighborhood. Sisters and activists explain, however, that changing the road at that point will not solve the problem it will only will destroy a part of the Cardinal Gracias Destitute 's Home. Founded in 1962, the house for the sick and dying today houses 70 women. Mumbai (AsiaNews) - The Mumbai local government has presented a notice of expropriation to the landowner of the Cardinal Gracias Destitute 's Home, a hospice for the sick and dying of the Missionaries of Charity. The administration is demanding 3.5 m2 for the purpose of widening the road, in order to ease traffic congestion in the area. However, activists and the women religious explain the traffic problem is in the area around the station, and not that close to the house. "The Cardinal Gracias Destitute 's Home - Mother Superior, Sr. Praxi, told AsiaNews - is currently housing 70 women. The land expropriation would destroy chapel dedicated to the Virgin, eight trees and a cistern. Moreover, it would also reduce the entrance passage for the ambulance".
The structure belongs to the Church of the Sacred Heart . "Already in 1983 - Fr. Vernon Aguilar, explains to AsiaNews - the church gave 58 m2 of land to widen the road. A 150 year old Crucifix is located  in the site that the administration wants to acquire".
Msgr Nereus Rodrigues, a close associate of Mother Teresa and the Sacred Heart parish in the past, spoke to AsiaNews about the value of this house to the city of Mumbai: "The Cardinal Gracias Destitute 's Home was opened May 24, 1962 , on the feast Mary Help of Christians. The land on which it stands is a gift of the Church, which is still the legal 'owner'. Mother Teresa frequently came to visit and had a special bond with this house".
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
13 ore fa

02/16/2014. VATICAN. Pope: Jesus' love is perfect because it has no measure, going beyond self-interest. Before the Angelus, Francis talked about Jesus' "first major act of preaching", and the Master's attitude towards Jewish Law. "The Lord does not look only at the observance of rules, but also at the heart of the faithful. Words too can kill! Gossip must end because it can also poison the hearts of those who utter them." For good and honest deeds, "legal rules are not enough. Deep motivations are needed, the expression of a hidden wisdom, God's Wisdom, which can be received through the Holy Spirit."Vatican City (AsiaNews) - Gossip "can kill because it can kill someone's reputation. Gossiping is such a bad thing. In the beginning, it might seem enjoyable and fun, but it eventually fills our hearts with bitterness and poisons us. Here is the truth: I am convinced that if each one of us avoided gossip, we would eventually become saints," said the pope before today's Angelus, as he commented this Sunday's Gospel, the Sermon on the Mount, "Jesus' first major act of preaching."
Before the Marian prayer, Francis said, "Today's theme is Jesus' attitude towards Jewish Law. He said, 'Do not think that I have come to abolish the law or the prophets. I have come not to abolish but to fulfil' (Mt, 5:17). Hence, Jesus does not want to cancel the Commandments the Lord gave through Moses; he wants to take them to their fullest. Fulfilling the Law requires a higher justice, a truer observance, he said right after [the above]. To his disciples, he said, 'I tell you, unless your righteousness surpasses that of the scribes and Pharisees, you will not enter into the kingdon of heaven' (Mt, 5:20)."Yet, what does fully fulfilling the Law means? What is higher justice? "Jesus gives us the answer through a few examples. Jesus was a practical man. He always spoke through examples to make himself understood. He starts with the fifth commandment from the Decalogue: 'You have heard that it was said to your ancestors, You shall not kill . . . . But I say to you, whoever is angry with his brother will be liable to judgment (Ibid, 5:21-22). With this, Jesus is reminding us that words too can kill."
Speaking off the cuff, the pope clarified the concept. "When saying that someone has a serpent's tongue, what do we mean? That his words can kill. Accordingly, not only we cannot attack someone else's life but we cannot pour the poison of anger over him and strike him with slander. Nor can we speak ill of him. Now let us talk about gossip. Gossip can kill because it can kill someone's reputation. Gossiping is such a bad thing. In the beginning, it might seem enjoyable and fun, but it eventually fills our hearts with bitterness and poisons us. Here is the truth: I am convinced that if each one of us avoided gossip, we would eventually become saints! That is a nice path, isn't it! Do we want to become saints, yes or no? Do we want to live tied to gossip, as usual, yes or no? We agree then: no gossip! Jesus offers those who follow him the perfection of love, a love whose only measure is not to have any measure, going beyond self-interest."
To love one's neighbour, Francis said, "is such an important attitude that Jesus says that our relationship to God cannot be honest if we are not willing to make peace with our neighbour. 'Therefore, if you bring your gift to the altar, and there recall that your brother has anything against you, leave your gift there at the altar, go first and be reconciled with your brother' (Ibid, 5:23-24). Consequently, we are called to be reconciled first with our brothers before expressing our devotion to the Lord through prayer. From all this, it is clear that Jesus does not care only about disciplinary observance and external conduct. He goes to the root of the law, focusing on intent and thus man's heart, from which our good or evil actions originate."
In concluding, the pope said that to do good and honest deeds, "legal rules are not enough. Deep motivations are needed, the expression of a hidden wisdom, God's Wisdom, which can be received through the Holy Spirit. We, through faith in Christ, can open ourselves to the action of the Spirit, which enables us to experience God's love. In light of this teaching of Christ, every precept reveals its full meaning as a requirement of love, and everyone comes together in the greatest commandment: to love God with all your heart and love your neighbour as yourself."Papa: L'amore di Gesù è perfetto perché non ha misura, va oltre ogni calcolo. Prima dell'Angelus, Francesco commenta la "prima grande predicazione" di Gesù, e l'atteggiamento del Maestro rispetto alla Legge ebraica: "Il Signore non guarda solo all'osservanza delle norme, ma al cuore dei fedeli. Anche le parole possono uccidere! Le chiacchiere devono finire, perché possono avvelenare anche il cuore di chi le pronuncia". Per ottenere comportamenti buoni e onesti "non bastano le norme giuridiche, ma occorrono delle motivazioni profonde, espressione di una sapienza nascosta, la Sapienza di Dio, che può essere accolta grazie allo Spirito Santo"
 ·
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
13 ore fa

15/02/2014 SRI LANKA. [ NON HO SENTITO NIENTE DI PIù STUPIDO! PER LA PACE BISOGNA SPARARE, IN TESTA, A KING SAUDA ARABIA, E A ROTHSCHILD, QUESTO SARà SUFFICIENTE! ]
Sri Lanka: per la pace bisogna partire dalla riconciliazione tra tutte le religioni
di Melani Manel Perera. Circa 250 persone di ogni etnia, sesso, età, estrazione sociale e fede hanno partecipato a una conferenza su "Riconciliazione religiosa per la pace". Organizzazioni della società civile sottolineano la necessità di una convivenza armoniosa tra tutte le comunità, per superare i danni della guerra civile.
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
13 ore fa

15/02/2014 UZBEKISTAN. [CRAZY NAZI SHARIA] Tashkent rafforza censura e controlli sui testi di carattere religioso. Il governo vieta per legge i libri che "incoraggiano" le conversioni o che, secondo lo Stato, "distorcono" i canoni della fede. Il provvedimento getta le basi per "gravi restrizioni" nella produzione, vendita e distribuzione di materiale religioso. Confiscati testi e letture ad un gruppo di pellegrini di ritorno dalla Mecca. 02/15/2014. UZBEKISTAN. Tashkent tightens censorship and controls on religious literature. The government bans books that encourage conversion, or, in the state's opinion, "distort" religious canons. The new law imposes "severe state restrictions" on the production, sale, distribution and importation of religious material. Even pilgrims from Makkah can have their religious material seized. Tashkent (AsiaNews/Forum18) - Books and other material that encourage people to change their faith or, in the state's opinion, "distort" religious canons are now banned under a sweeping new censorship decree, this according to a report by Forum 18, an online news service that focuses on human rights violations in Central Asia. In effect since late January, the new decree provides the legal basis for "severe state restrictions" on the production, sale, distribution and importation of religious material. Limits have already been in place under Uzbekistan's harsh 1998 Religion Law, but the new legislation provides for harsher punishments for law-breakers. Officials with the State Religious Affairs Committee, which is in charge of enforcing the censorship, refused to discuss its provisions, but its effects are immediate. Any returning pilgrims - including those from Makkah - will have their literature seized for checking. Overall, producing, distributing and importing religious material will be severely monitored. Distribution will be allowed only in fixed commercial points of sale equipped with cash registers. Even importing material for personal use will be monitored and approved by the state. Books and other material that encouraging individuals to change their faith or "distort" religious canons are specifically outlawed under the far-reaching new censorship. The decree also modifies existing laws and codes so that it can come into immediate effect. Deputy Prime Minister Adkham Ikramov, who is also responsible for cultural affairs, will supervise the decree's implementation. A legal expert told Forum 18 that the decree "has contradictions and ambiguities", and "gives broad powers to the State Religious Affairs Committee to seriously limit the use or distribution of religious literature".
The law also appears to give the State Committee and other state organs the right to interfere directly in the internal affairs of registered religious organisations.
In a country that is 88 per cent Sunni Muslim, and 8 per cent Christian, the authorities have severely restricted freedom of religion.
Although the possession of religious literature is considered illegal under Uzbek law only if its contents are deemed "extremist and incite hatred," the courts have often ordered the destruction of such material, even when seized in private homes, if it is deemed extremist by "experts". However, for the latter, any text with religious content is by definition extremist.
 ·
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
14 ore fa

17 febbraio 2014, 23:25. Min. esteri russo: gli Usa impongono il sistema occidentale all'Ucraina, [ CIOè, COMPRARE AD INTERESSE IL DENARO DA ROTHSCHILD, PER ESSERE I SUOI SCHIAVI? ] Gli Stati Uniti hanno generosamente consegnato le istruzioni al governo ucraino cercando di imporre il sistema occidentale di sviluppo all'Ucraina, ha commentato il portavoce del ministero degli Esteri russo Alexander Lukashevich. "Ancora una volta si può affermare che gli Stati Uniti con il pretesto di non interferire con la libera scelta del popolo cercano invece di imporre il sistema occidentale e il suo sviluppo come "gli unici veri" e alle autorità dei "Paesi sovrani" dettano come e cosa devono fare" ha detto Lukashevich.
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
14 ore fa

L' UE sospende gli aiuti agli studenti e alle università svizzere [ TUTTE LE STELLE, DI SATANA DELLA BANDIERA EUROPEA? SI STANNO CONTORCENDO! IL GRANDE GIGANTE MOLOK SCRICCHIOLA E TRABALLA ROVINOSAMENTE! ] . L'UE ha congelato il numero di borse di studio per le università svizzere dopo che il governo ha deciso con un referendum di limitare la migrazione da parte dell'UE.
L'Unione europea ha spiegato che la partecipazione della Svizzera ai programmi europei di sovvenzione non è possibile se non fornisce la libertà di movimento. In particolare, il finanziamento del programma di innovazione Orizzonte 2020, che negli anni 2014-2020 ha una previsione di spesa di ottanta miliardi di euro è per ora sospeso.
Inoltre alla Svizzera viene negata la partecipazione al programma europeo di scambio Erasmus. Nel 2011-2012, oltre 2.600 studenti svizzeri hanno avuto la possibilità di studiare in università dell'UE.

Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
14 ore fa

17 febbraio 2014, 21:45. L'Iran GIUSTAMENTE, minaccia di invadere il Pakistan
Il ministro dell'Interno iraniano Abdolreza Rahmani Fazli ha detto che le truppe iraniane possono invadere il Pakistan e l'Afghanistan.
La scorsa settimana, un gruppo finora sconosciuto chiamatosi "Jaish al-Adl" aveva rapito cinque guardie di frontiera iraniane. Il ministro ha detto che Teheran ha già fatto appello a Islamabad e a Kabul richiedendo una "rapida e autorevole" presa di coscenza della situazione utile a fare tornare a casa le guardie.
Ha poi aggiunto il ministro, che come extrema ratio Teheran si riserva il diritto di inviare truppe nel territorio limitrofo istituendo una zona di sicurezza in grado di proteggere i cittadini iraniani da invasioni esterne.
google 666 nsa DATAGATE, forcing youtube users to give their personal phone numbers?
google forcing youtube users to give their personal phone numbers?
 google play logo sigil of lucifer [part 1] google play logo sigil of lucifer [part 1]

LADY GAGA IS SATANIST 322 KERRY, 666 ROTHSCHILD BUSH
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
14 ore fa

google chrome logo 666 subliminal [ YES IS A VIRUS ]
4.480 visualizzazioni
google chrome logo 666 subliminal
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
14 ore fa

henry kissinger, david rockefeller, ECC.. QUANTI PEZZI DEL TUO CORPO, NON SONO DEL TUO CORPO, IN REALTà? IN REALTà TU NON SEI PREPARATO PER IL GIUDIZIO DI DIO!
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
15 ore fa

Venezuela: tre funzionari Usa espulsi, VADANO PURE A FARE I CANNIBALI SUL LORO ALTARE DI SATANA! [] Maduro,vadano a cospirare a Washington,hanno incontrato studenti. 17 febbraio, 17:54. CARACAS,  ''Ho ordinato al ministro degli Affari Esteri di dichiararli persone non gradite e di procedere all'espulsione. Vadano a cospirare a Washington'', Lo ha detto il presidente Nicolas Maduro alla tv a proposito di tre funzionari dell'ambasciata degli Stati Uniti che avrebbero incontrato gli studenti durante le recenti proteste che hanno provocato 3 morti e più di 60 feriti.
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
15 ore fa

OPEN LETTER TO Khamenei ], è LA ARABIA SAUDITA? CI VERRà DIETRO SCODINZOLANDO, COME UN CAGNOLINO, " NON HA SCELTA! "
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
15 ore fa (modificato)

Iran: Netanyahu, negoziati? stop ad armi! [Khamenei, negoziati non portano a nulla] "Ma Teheran non ha cambiato di una virgola la sua linea". 17 febbraio, 20:48. #TEL #AVIV, [ IN VERITà, NOI NON ABBIAMO NESSUN PROBLEMA, A DISTRUGGERE ISRAELE, NOI POSSIAMO FARE, IL REGNO DI PERSIA, SE, VOI DISTRUGGETE LA SHARIA? QUESTO SI PUò FARE! .. QUINDI, GLI USA SARANNO DISTRUTTI DA DIO, A SUO TEMPO, CON UN ASTEROIDE, PER ORA, GLI USA SONO PRIGIONIERI DELLE MIE PAROLE, PERCHé, NON C'è SATANISTA, CHE, PUò SOSTENERE LA MIA AUTORITà! .. E SE, NON VI VADO BENE IO, POI, QUESTO VUOL DIRE, CHE VI VA BENE, LA GUERRA MONDIALE! ] L'obiettivo dei negoziati fra l'Iran e i Paesi del 5+1, che riprendono domani a Vienna, ''deve essere di impedire a Teheran di dotarsi della capacita' di produrre armi nucleari''. Lo ha affermato oggi il premier israeliano Benyamin Netanyahu. ''L'Iran - ha aggiunto - non ha cambiato di una virgola i suoi appelli alla distruzione di Israele, eppure riceve ancora abbracci da tutto il mondo''.
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
15 ore fa

Tre anni dopo Gheddafi, Libia nel caos. Ma in molte città si festeggia e si prepara voto Costituente. 17 febbraio, 18:16. #TRIPOLI, [ 322 KERRY FIGLIO DEL DEMONIO, QUESTA è LA SOLA DEMOCRAZIA, CHE, TU PUOI PORTARE IN SIRIA, IRAQ, PAKISTAN, ECC..! QUANDO, TU INIZIERAI A METTERE IN STATO DI ACCUSA LA SHARIA? ] Nel terzo anniversario dell'inizio della rivoluzione libica - che portò alla fine di Muammar Gheddafi, il 17 febbraio 2011, instabilità politica ed economica e violenze sanguinose continuano ad attraversare il Paese. I libici hanno però già dato il via alle celebrazioni in diverse città e si preparano ad un momento storico: le elezioni per l'assemblea costituente. Nei giorni scorsi si era già festeggiato con fuochi d'artificio e oggi si tengono concerti in piazza.
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
15 ore fa (modificato)

RADIO SHARIA CHIAMA RADIO SATANA! ] Kosovo in festa celebra indipendenza, E IL GENOCIDIO DI TUTTI I CRISTIANI, LA DEMOLIZIONE DI TUTTI I MONASTERI, TUTTI CRIMINI FATTI SOTTO EGIDA ONU NATO, IL SISTEMA MASSONICO BILDENBERG BANCHE CENTRALI, CHE HA OCCULTATO OGNI NOTIZIA IN TAL SENSO! ] [ Seduta solenne Parlamento per sesto anniversario ] 17 febbraio, 18:55
PRISTINA, Il Kosovo celebra oggi, il sesto anniversario, ( DI TUTTI I SUOI OMICIDI, GENOCIDI, FATTI, DA JIHADISTI, INTERNAZIONALE ISLAMICA, IN NOME DEL CALIFFATO MONDIALE, SOTTO EGIDA ONU) della proclamazione d'indipendenza dalla Serbia, un anniversario ricordato con una seduta solenne del parlamento a metà giornata a Pristina. Sono 106 (sul totale di 193 rappresentati all'Onu) i Paesi che finora hanno riconosciuto il Kosovo indipendente, fra i quali gli Usa e 23 dei 28 Stati membri della Ue, Italia compresa. In giornata, festeggiamenti popolari con concerti, raduni e fuochi d'artificio in serata. [] SI DIEDE NOTIZIA DI TRE BAMBINI MUSULMANI, CHE, FURONO UCCISI (SENZA TROVARE RESPONSABILI), FORSE, DA STESSI ISLAMICI, E QUESTO CRIMINE, DIEDE L'AVVIO AI POGROM FINALI, CONTRO, ANZIANI BAMBINI, CIVILI E MONACI SERBI .. MA, QUESTA è UN ALTRA STORIA INFAMANTE DI OTTOMANI COMUNISTI ERGOGAN, UE USA ONU BILDENBERG, PER DISTRUGGERE ISRAELE.
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

Benjamin Netanyahu. non so a te, ma, a me fa un certo effetto, pensare, ad un nucleare, dato regalato, ad un Presidente nazista, di un fodamentalismo islamico nazista, a cui qualcuno (Cia Mossad, Aliens abductions agenda), come supervisore, a suo volta sottopone tutto alla sua censura.. e va beh, quando è troppo e troppo.. io al posto tuo, qualche missile incomincerei a lanciarlo!
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

[ radio sharia, e radio satana FMI-NWO, per il califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi i dhimmi israeliani, sotto la egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ] 2014-02-14 ASIA/PAKISTAN - “Chi ha ucciso Sabir Masih?”: morte misteriosa di un cristiano che era in custodia della polizia
2014-02-13 ASIA/PAKISTAN - Il Vescovo anglicano di Karachi: “Cristiani nel mirino, polizia e magistratura in letargo”
2014-02-08 ASIA/PAKISTAN - Ragazza cristiana rapita, convertita e costretta a matrimonio islamico
2014-02-04 ASIA/PAKISTAN - No alla cauzione: ammesso il ricorso dei cristiani, la Corte di Lahore non rilascia gli estremisti
2014-01-31 ASIA/PAKISTAN - Il 2014 proclamato “anno di pace e di speranza” a Faisalabad
2014-01-28 ASIA/PAKISTAN - Unità per una “evangelizzazione efficace”: la riflessione dei leader delle Chiese
2014-01-22 ASIA/PAKISTAN - I cristiani desiderano “essere uniti nella vita quotidiana”
2014-01-15 ASIA/PAKISTAN - Violazione dei diritti fondamentali dell’uomo: rapimenti, uccisioni e mutilazioni
2014-01-13 ASIA/PAKISTAN - Giovani di tutte le religioni: “Giustizia, pace e tolleranza per costruire un futuro luminoso”
2014-01-04 ASIA/PAKISTAN - Nuovo piano di evangelizzazione con i mass-media dedicato alla “tutela della vita”
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

[ radio sharia, e radio satana FMI-NWO, per il califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi i dhimmi israeliani, sotto la egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ] 2014-02-13
ASIA/PAKISTAN - Il Vescovo anglicano di Karachi: “Cristiani nel mirino, polizia e magistratura in letargo”
Karachi (Agenzia Fides) – “Le minoranze religiose in Pakistan, e in particolare i cristiani, sono diventati bersaglio costante di masse di estremisti”: lo afferma, in una nota inviata a Fides, Ijaz Inayat Masih, Vescovo anglicano di Karachi, lanciando un allarme sul deteriorarsi della condizione delle minoranze religiose nel paese. “Negli ultimi anni – afferma – le minoranze religiose sono state prese di mira, i loro villaggi dati alle fiamme, accusate in falsi casi di blasfemia, vittime di intimidazioni, matrimoni forzati e conversioni forzate. Anche avvocati, giudici e membri di Ong che difendono le vittime sono malmenati e perseguitati”. Il Vescovo ricorda il caso del giudice dell’Alta Corte di Lahore, Iqbal Bhatti, che aveva assolto il cristiano Salamat Masih in un processo per blasfemia: il giudice è stato ucciso fuori dal palazzo di giustizia nel 1996.
La blasfemia è un punto dolente: “Quando un cristiano è accusato di blasfemia, si raduna la gente di un quartiere per punire l'imputato, bruciandolo vivo o linciandolo. La polizia e il governo non hanno mai punito atti del genere. Il Vescovo cita la responsabilità delle istituzioni, parlando di “atteggiamento letargico di Polizia, Procura e magistratura”. Dopo l'uccisione del giudice Iqbal Bhatti, la Polizia spesso fa propria la necessità di difendere l'islam, prendendo le parti degli estremisti o cedendo alle loro pressioni. Il risultato, spiega il Vescovo, è un gran numero persone in carcere, in base ad accuse false o a processi sommari.
Il Vescovo rende nota una nuova, sottile forma di pressione psicologica: gli estremisti prendono di mira dei cristiani e cercano di estorcere loro denaro, minacciando una fatwa contro di loro, usando la religione islamica per ricattarli. Diversi casi del genere, nota, sono avvenuti a Karachi, definita “una roccaforte degli estremisti islamici”. Il Vescovo Ijaz Inayat Masih conclude lasciando aperto l’interrogativo se il paese vuole continuare a tenere in vigore lo stato di diritto. (PA) (Agenzia Fides 13/2/2014)

Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

[ radio sharia, e radio satana FMI-NWO, per il califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi i dhimmi israeliani, sotto la egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ] [Egypt: Coptic Women Abducted in the Name of Islam] Coptic Christians make up the largest Christian community in the Middle East, which also makes them sitting targets for violence and discrimination. As Egypt moves toward "democratic reforms," the situation is deteriorating for the Coptic church, especially Christian women. According to Middle East expert Walid Phares "The practices of abducting, torturing, and forcing conversions on Coptic women or any element of society is a terrorist act"
From CBN News
http://persecution.tv/index.php?option=com_seyret&catid=16&Itemid=61
 ·
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

my JHWH -- no, lol. figurati! li vedo troppo fragili, confusi, troppo vulnerabili, tutti questi figli della corruzione, consunzione, ... futile il loro regno del marciume! posso provare a dare a tutti loro una spallata? non voglio buttarli a terra, li voglio soltanto vedere vacillare!
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

[ radio sharia, e radio satana FMI-NWO, per il califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi i dhimmi israeliani, sotto la egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ]2014-01-15. ASIA/PAKISTAN - Violazione dei diritti fondamentali dell’uomo: rapimenti, uccisioni e mutilazioni. Quetta (Agenzia Fides) – Si sono recentemente verificati in alcune vittà del Beluchistan, gli ennesimi episodi di violazione dei diritti umani. Secondo quando riporta la Baloch Human Rights Organisation, organizzazione per i diritti umani, le forze di sicurezza hanno rapito e ucciso cinque persone, tra queste un ragazzo di 10 anni. Nel corso di una manifestazione, i rappresentanti dell’organizzazione hanno lanciato il loro monito agli organismi internazionali a tutela dei diritti umani perché prendessero atto del crudele omicidio di quattro vittime innocenti a Dera Bugti e di un bambino a Turbat. Sostengono che, dopo averli uccisi le forze armate abbiano gettato i corpi mutilati in varie zone. L’organizzazione ha riferito che gli ultimi casi di violazione dei diritti umani da parte delle forze di sicurezza hanno dimostrato una totale mancanza di rispetto dello stato di diritto e dei diritti fondamentali dei cittadini. (AP) (15/1/2014 Agenzia Fides)

Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

[ radio sharia, e radio satana FMI-NWO, per il califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi i dhimmi israeliani, sotto la egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ] 2014-01-15
ASIA/PAKISTAN - Violazione dei diritti fondamentali dell’uomo: rapimenti, uccisioni e mutilazioni, Quetta (Agenzia Fides) – Si sono recentemente verificati in alcune vittà del Beluchistan, gli ennesimi episodi di violazione dei diritti umani. Secondo quando riporta la Baloch Human Rights Organisation, organizzazione per i diritti umani, le forze di sicurezza hanno rapito e ucciso cinque persone, tra queste un ragazzo di 10 anni. Nel corso di una manifestazione, i rappresentanti dell’organizzazione hanno lanciato il loro monito agli organismi internazionali a tutela dei diritti umani perché prendessero atto del crudele omicidio di quattro vittime innocenti a Dera Bugti e di un bambino a Turbat. Sostengono che, dopo averli uccisi le forze armate abbiano gettato i corpi mutilati in varie zone. L’organizzazione ha riferito che gli ultimi casi di violazione dei diritti umani da parte delle forze di sicurezza hanno dimostrato una totale mancanza di rispetto dello stato di diritto e dei diritti fondamentali dei cittadini. (AP) (15/1/2014 Agenzia Fides)

Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

[lettera aperta a Kerry 322 Rothschild 666 ] se, io ho lavorato così bene oggi? è tutta colpa dei tuoi satanisti, che, sfruttano le tue streghe alla pecorina, e poi, le streghe perdono i poteri occulti e satanici voodoo. oggi? io non ho sentito neanche il sollettico!
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

[ radio sharia, e radio satana FMI-NWO, per il califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi i dhimmi israeliani, sotto la egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ] 2014-02-14
ASIA/PAKISTAN - “Chi ha ucciso Sabir Masih?”: morte misteriosa di un cristiano che era in custodia della polizia. Islamabad (Agenzia Fides) – “Chi ha ucciso il cristiano Sabir Masih?”: è il grido che sale dalla Chiesa e dalla società civile pakistana che chiedono un’inchiesta indipendente e una autopsia approfondita dopo la misteriosa morte dell’uomo, deceduto il 12 febbraio in circostanze misteriose, mente era sotto custodia della polizia. Come appreso dall’Agenzia Fides, ieri attivisti, gruppi della società civile, organizzazioni cristiane e musulmane, sacerdoti, religiosi e laici, hanno inscenato una imponente manifestazione di protesta a Islamabad, per esprimere il loro sdegno e chiedere giustizia. Sabir Masih, 32 anni, apparteneva ad una famiglia povera che vive in una baraccopoli di Islamabad. E’ stato catturato dalla polizia per sospetto furto e rinchiuso nella stazione di polizia di Kohsar. Tre giorni dopo ne è stato reso noto il decesso e il suo cadavere è stato portato in ospedale per l’autopsia. La versione della polizia è “suicidio commesso nella toilette: Sabir si è impiccato con la sua cintura”. Un comunicato congiunto di organizzazioni cristiane e reti della società civile pakistana, inviato a Fides, recita: “Respingiamo con forza questa palese falsità, in quanto non è fisicamente possibile, nelle circostanze date. Condanniamo fermamente l'uccisione. Chiediamo giustizia e trasparenza”. Chiedendo una nuova autopsia, da condurre in un ospedale privato, gli attivisti denunciano anche le pressioni della polizia sulla famiglia della vittima per seppellire subito il corpo di Sabir Masih e si rivolgono alla magistratura perché avvii una inchiesta giudiziaria indipendente, formando un team che includa membri della società civile e un rappresentante della comunità cristiana del Pakistan. Si chiede di chiarire le responsabilità degli agenti di polizia, fermando e interrogando il personale in servizio nella stazione di Kohsar al momento dell'uccisione.
“E’ giunto il momento di frenare le torture e la diffusa brutalità della polizia, per porre fine alle uccisioni extragiudiziali in Pakistan, e difendere lo stato di diritto” recita la nota inviata a Fides. Una delle leader che si sta adoperando per chiarire la vicenda di Sabir Masih, è l’attivista musulmana Tahira Abdullah, che a Fides spiega: “Dove sono i rappresentanti dei cittadini pakistani non musulmani eletti in Parlamento? Ora devono parlare forte e chiaro, non importa a quale partito politico siano affiliati. Questo è il momento, per noi musulmani, di mostrare solidarietà con tutte le vittime di torture, specialmente quando sono di classe sociale bassa e appartengono alle minoranze non musulmane. L'esperienza, infatti, ci insegna che costoro sono più vulnerabili alla discriminazione, all’arresto, alla tortura e alle esecuzioni extragiudiziali”. (PA) (Agenzia Fides 14/2/2014)

Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

[ radio sharia, e radio satana FMI-NWO, per il califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi i dhimmi israeliani, sotto la egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ] 2014-01-30
ASIA/IRAQ - Cristiano ucciso per il suo rifiuto di costruire silenziatori per armi da fuoc
Mossul (Agenzia Fides) – Si chiamava Laith Hadi Behnam, aveva 57 anni ed era un cristiano di confessione siro ortodossa di Mossul. Nel pomeriggio di mercoledì 29 gennaio, i suoi ignoti assassini lo hanno ucciso a colpi di pistola nella sua officina situata nell'area industriale di al-Karama, nella parte occidentale della città. Secondo la ricostruzione fornita dal website siriaco ankawa.com, l'uomo è stato freddato per essersi rifiutato di costruire e applicare silenziatori a delle armi da fuoco, come gli era stato richiesto dai suoi assassini circa una settimana fa. Laith Hadi era conosciuto da tutti come un esperto meccanico.
Laith Hadi era sposato e aveva un figlio di 16 anni. (GV) (Agenzia Fides 30/1/2014).

Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

2014-01-09. ASIA/IRAQ - L'Ayatollah al-Sistani: le violenze contro i cristiani sono una minaccia per tutto il Paese. Najaf (Agenzia Fides) [non la pensano così, in Iran, e comunque, a radio sharia, hanno detto, che, il king saudi arabia, ha ordinato che venga ucciso, perché, è un cristiano nascosto, quel Ayatollah al-Sistani], [ su questo canale tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ] Le violenze che colpiscono i cristiani in Iraq rappresentano un danno per l'intero Paese. E' questa la convinzione espressa dal grande Ayatollah Ali al-Husayni al-Sistani durante l'incontro avuto mercoledì 8 gennaio con una delegazione della Comunità di Sant'Egidio ricevuta in udienza dalla maggiore guida spirituale e politica degli sciiti iracheni nella città santa di Najaf. Lo rendono noto fonti locali consultate dall'Agenzia Fides, che riportano i contenuti di una conferenza stampa tenuta dopo l'incontro da Andrea Trentini, membro della delegazione di Sant'Egidio. Nel colloquio – ha spiegato Trentini – al-Sistani ha manifestato la sua piena solidarietà ai cristiani iracheni, ribadendo che occorre preservare la presenza delle comunità cristiane autoctone nel Paese e che le violenze mirate di cui esse sono vittime rappresentano una minaccia per l'intero Iraq.
La delegazione della Comunità di Sant'Egidio si trova in Iraq per partecipare a un simposio sui temi della convivenza e del dialogo tra le confessioni religiose. (GV) (Agenzia Fides 9/1/2014).

Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

[radio sharia, e radio satana FMI-NWO, per il califfato mondiale, che prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi i dhimmi israeliani, sotto la egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ] [ per la Chiesa Cattolica i laici non sono martiri, sono martirini .. quindi non vengono conteggiati ]
2012-12-29 VATICANO - Gli Operatori pastorali uccisi nell’anno 2012, Città del Vaticano (Agenzia Fides) – Alla fine dell’anno civile, come consuetudine, l’Agenzia Fides pubblica l’elenco degli operatori pastorali che hanno perso la vita in modo violento nel corso degli ultimi 12 mesi. Dalle informazioni raccolte, nell’anno 2012 sono stati uccisi 12 operatori pastorali, quasi tutti sacerdoti, si tratta infatti di 10 sacerdoti, 1 religiosa, 1 laica. Per il quarto anno consecutivo, con il numero più elevato di operatori pastorali uccisi, figura al primo posto l’AMERICA, bagnata dal sangue di 6 sacerdoti. Segue l’AFRICA, dove sono stati uccisi 3 sacerdoti e una religiosa. Quindi l’ASIA, dove hanno trovato la morte un sacerdote ed una laica. (SL) (Agenzia Fides 29/12/2012)
ASIA/IRAQ - Campagna contro i doni tra innamorati a San Valentino. Gli islamisti: “è una festa cristiana” Mossul (Agenzia Fides) – Alcuni negozianti di Mossul che esponevano regali e gadget da vendere in occasione della festa degli innamorati sono stati costretti a obbedire alle minacce di gruppi armati che li invitavano a rimettere in magazzino la loro mercanzia, costituita in gran parte da vistosi cuori e orsetti di colore rosso. Lo ha confermato all'agenzia ankawa.com il commerciante Majed Ibrahim, proprietario di un negozio di souvenir nell'area dell'Università. Il motivo dichiarato dell'ostracismo nei confronti della giornata celebrata dai fidanzati in tutto il mondo è la sua connessione con la festa cristiana di San Valentino da Terni, il vescovo martire vissuto nel III Secolo dopo Cristo, venerato come Santo nella Chiesa cattolica e nelle Chiese d'Oriente, considerato patrono degli innamorati e protettore degli epilettici. Secondo testimonianze riportate dall'agenzia, anche alcuni predicatori nelle moschee avrebbero espresso ammonizioni pubbliche contro una festa che negli anni recenti aveva registrato una presa crescente tra i giovani arabi, a prescindere dalla loro appartenenza religiosa. (GV) (Agenzia Fides 14/2/2014).

Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

[radio sharia, e radio satana FMI-NWO, per il califfato mondiale, che prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi i dhimmi israeliani, sotto la egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ] [ per la Chiesa Cattolica i laici non sono martiri, sono martirini .. quindi non vengono conteggiati ] Missionari uccisi, 2011-12-30, Elenco degli operatori pastorali - vescovi, sacerdoti, religiosi, religiose e laici - uccisi nell'anno 2011, Città del Vaticano (Agenzia Fides) – Alla fine dell’anno, secondo la consuetudine, l’Agenzia Fides pubblica l’elenco degli operatori pastorali che hanno perso la vita in modo violento nel corso degli ultimi 12 mesi. Dalle informazioni raccolte, nell’anno 2011 sono stati uccisi 26 operatori pastorali, uno in più rispetto all’anno precedente: 18 sacerdoti, 4 religiose, 4 laici.
Per il terzo anno consecutivo, con un numero estremamente elevato di operatori pastorali uccisi, figura al primo posto l’AMERICA, bagnata dal sangue di 13 sacerdoti e 2 laici. Segue l’AFRICA, dove sono stati uccisi 6 operatori pastorali: 2 sacerdoti, 3 religiose, 1 laico. Quindi l’ASIA, dove hanno trovato la morte 2 sacerdoti, 1 religiosa, 1 laico. Infine in EUROPA è stato ucciso un sacerdote. 2010-12-30
Elenco degli Operatori pastorali - Vescovi, Sacerdoti, Religiosi, Religiose e Laici - uccisi nell'anno 2010. Città del Vaticano (Agenzia Fides) – Come è consuetudine, l’Agenzia Fides pubblica alla fine dell’anno l’elenco degli operatori pastorali che hanno perso la vita in modo violento nel corso degli ultimi 12 mesi. Secondo le informazioni in nostro possesso, nell’anno 2010 sono stati uccisi 25 operatori pastorali: 1 Vescovo, 17 sacerdoti, 1 religioso, 1 religiosa, 2 seminaristi, 3 laici.
Analizzando l’elenco per continente, anche quest’anno figura al primo posto, con un numero estremamente elevato, l’AMERICA, bagnata dal sangue di 17 operatori pastorali: 12 sacerdoti, 1 religioso, 1 seminarista, 3 laici. Segue l’ASIA, con 1 Vescovo, 4 sacerdoti e 1 religiosa uccisi. Infine l’AFRICA, dove hanno perso la vita in modo violento un sacerdote ed un seminarista.

Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

[radio sharia, e radio satana FMI-NWO, per il califfato mondiale, che prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi i dhimmi israeliani, sotto la egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ] [ per la Chiesa Cattolica i laici non sono martiri, sono martirini .. quindi non vengono conteggiati ] Missionari uccisi,  2009-12-30, Elenco degli Operatori pastorali - sacerdoti, religiosi, religiose e laici - uccisi nell'anno 2009
Gli Operatori pastorali uccisi nel 2009
Panorama dei continenti, Cenni biografici e circostanze della morte
Quadro riassuntivo dell'anno 2009
Gli Operatori pastorali uccisi dal 1980 al 2008
2008-12-30
ELENCO DEGLI OPERATORI PASTORALI - VESCOVI, SACERDOTI, RELIGIOSI, RELIGIOSE E LAICI - UCCISI NELL’ANNO 2008
Elenco di quanti impegnati nel lavoro missionario sono stati uccisi nell’anno 2008
Cenni biografici e circostanze della morte
Quadro riassuntivo dell’anno 2008
Gli operatori pastorali uccisi dal 1980 al 2008

Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

2006-12-30. Elenco di quanti impegnati nel lavoro Missionario sono stati uccisi nell’anno 2006 [radio sharia, e radio satana FMI-NWO, per il califfato mondiale, che prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi i dhimmi israeliani, sotto la egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ] [ per la Chiesa Cattolica i laici non sono martiri, sono martirini .. quindi non vengono conteggiati ] Città del Vaticano (Agenzia Fides) - Come di consueto alla fine dell’anno l’Agenzia Fides pubblica l’elenco degli operatori pastorali che hanno perso la vita in modo violento nel corso del 2006. Secondo le informazioni in nostro possesso, quest’anno sono stati uccisi 24 tra sacerdoti, religiosi, religiose e laici, uno in meno rispetto all’anno precedente. Come sempre negli ultimi tempi, il conteggio di Fides non riguarda solo i missionari ad gentes in senso stretto, ma tutto il personale ecclesiastico ucciso in modo violento o che ha sacrificato la vita consapevole del rischio che correva, pur di non abbandonare il proprio impegno di testimonianza e di apostolato. I corpi di alcuni di loro sono stati trovati ore o giorni dopo il decesso, spesso vittime - almeno in apparenza - di aggressioni, rapine e furti perpetrati in contesti sociali di particolare violenza, degrado umano e povertà, che questi “artigiani di pace” cercavano di alleviare con la loro presenza e la loro opera. Non usiamo volutamente il termine “martiri”, per non entrare minimamente in merito al giudizio che la Chiesa potrà eventualmente dare di loro, e anche per la scarsità di notizie che, nella maggior parte dei casi, si riesce a raccogliere sulla loro vita e perfino sulle circostanze della loro morte. Li proponiamo comunque al ricordo ed al suffragio di tutti, proprio perché il loro sacrificio, ben noto a Dio, non sia dimenticato neanche dagli uomini, e per il tributo che hanno dato alla crescita della Chiesa in ogni parte del mondo, al servizio della promozione umana e dell’evangelizzazione.
Come ha sottolineato il Santo Padre Benedetto XVI ricordando alla preghiera dell’Angelus del 24 settembre proprio una di queste missionarie uccise, suor Leonella Sgorbati, tanti cristiani, “con umiltà e nel silenzio, spendono la vita al servizio degli altri a causa del Signore Gesù, operando concretamente come servi dell’amore e perciò "artigiani" di pace. Ad alcuni è chiesta talora la suprema testimonianza del sangue… Non c’è dubbio che seguire Cristo è difficile, ma, come Egli dice, solo chi perde la propria vita per causa sua e del Vangelo la salverà (cfr Mc 8,35), dando senso pieno alla propria esistenza. Non esiste altra strada per essere suoi discepoli, non c’è altra strada per testimoniare il suo amore e tendere alla perfezione evangelica.”
Riguardo ai continenti dove nel 2006 sono state registrate il maggior numero di vittime, figura al primo posto l’Africa, che ha visto la morte violenta di 9 sacerdoti, 1 religiosa e 1 volontaria laica. La nazione con il maggior numero di sacerdoti uccisi è il Kenya, con 3 sacerdoti morti violentemente, cui fa seguito la Nigeria, con 2 sacerdoti uccisi. L’unica religiosa uccisa in Africa è suor Leonella Sgorbati, Missionaria della Consolata, uccisa a Mogadiscio (Somalia), mentre la volontaria laica, di nazionalità portoghese, è stata uccisa in Mozambico.
Il secondo continente per numero di vittime del 2006 è l’America, dove sono stati uccisi 6 sacerdoti, 1 religiosa ed 1 laico, Cooperatore Salesiano. Il Brasile è le nazione in cui la Chiesa ha pagato un duplice tributo di sangue. Tra le vittime in questo continente si conta anche una religiosa statunitense impegnata nel reinserimento sociale degli ex detenuti, che proprio da uno di loro è stata uccisa, ed un laico, Cooperatore Salesiano, ucciso in Guatemala, molto probabilmente per non essersi piegato a ricatti e corruzioni.
L’Asia è stata bagnata dal sangue di 2 sacerdoti, una religiosa e un laico. In India sono stati uccisi un parroco ed un laico, mentre ad Ambon, nelle Molucche, teatro negli ultimi anni di sanguinosi scontri e violenze, è stata uccisa una religiosa. Ad essi va aggiunto il nome di don Andrea Santoro, missionario Fidei donum in Turchia, ucciso a Trabznon mentre era in preghiera nella sua chiesa.
Anche l’Oceania ha versato il suo contributo di sangue alla causa del Vangelo con un religioso dei Fatebenefratelli ucciso a Port Moresby, in Papua Nuova Guinea.
A questo elenco provvisorio deve comunque essere aggiunta la lunga lista dei tanti “militi ignoti della fede” di cui forse non si avrà mai notizia, che in ogni angolo del pianeta soffrono e pagano anche con la vita la loro fede in Cristo. “Penso anche a quei cattolici che mantengono la propria fedeltà alla Sede di Pietro senza cedere a compromessi, a volte anche a prezzo di gravi sofferenze. Tutta la Chiesa ne ammira l’esempio e prega perché essi abbiano la forza di perseverare, sapendo che le loro tribolazioni sono fonte di vittoria, anche se al momento possono sembrare un fallimento” (Papa Benedetto XVI, Angelus 26 dicembre 2006). (S.L.) (Agenzia Fides 30/12/2006)
2007-12-29
Dossier: Elenco degli Operatori Pastorali Sacerdoti, Religiosi, Religiose e Laici Uccisi nell’anno 2007
Elenco degli Operatori Pastorali Sacerdoti, Religiosi, Religiose e Laici Uccisi nell’anno 2007
-- Panorama dei continenti
-- Un elenco mai concluso
Cenni biografici e circostanze della morte
Quadro riassuntivo dell’anno 2007
Gli Operatori Pastorali uccisi dal 1980 al 2007

Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

http://www.fides.org/ita/martirologio/liste/missionari_uccisi2006.doc
[Error 404: Page not found] qualcuno ha deciso che io non devo più accedere a questi rapporti
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

radio sharia, e radio satana FMI-NWO, per il califfato mondiale, che prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi i dhimmi israeliani, sotto la egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutto l'imperialismo saudita, minuto per minuto! ] [ per la Chiesa Cattolica i laici non sono martiri, sono martirini .. quindi non vengono conteggiati ] 2005-12-30. Speciale: Elenco di quanti impegnati nel lavoro Missionario sono stati uccisi nell’anno 2005. Città del Vaticano (Agenzia Fides) - Come di consueto alla fine dell’anno l’Agenzia Fides pubblica l’elenco degli operatori pastorali che hanno perso la vita in modo violento nel 2005. Secondo le informazioni in nostro possesso, quest’anno sono stati uccisi 26 tra Vescovi, sacerdoti, religiosi, religiose e laici, quasi il doppio rispetto al 2004. Come sempre negli ultimi tempi, il conteggio non riguarda solo i missionari ad gentes in senso stretto, ma tutto il personale ecclesiastico ucciso in modo violento o che ha sacrificato la vita consapevole del rischio che correva, pur di non abbandonare il proprio impegno di testimonianza e di apostolato. Alcuni di loro sono stati trovati ore o giorni dopo il decesso, spesso vittime - almeno in apparenza - di aggressioni, rapine e furti perpetrati in contesti sociali di particolare violenza, degrado umano e povertà, che cercavano di alleviare con la loro presenza e la loro opera. Senza entrare minimamente in merito al giudizio che la Chiesa potrà dare di loro, li proponiamo come sempre al ricordo ed al suffragio di tutti per il generoso tributo dato alla crescita della Chiesa in ogni parte del mondo, al servizio della promozione umana e dell’evangelizzazione.

Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

radio sharia, e radio satana FMI-NWO, per il califfato mondiale, che prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi i dhimmi sotto la egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutto l'imperialismo saudita, minuto per minuto! ] 2014-01-03. [ per la Chiesa Cattolica i laici non sono martiri, sono martirini .. quindi non vengono conteggiati ] 2004-12-30
ELENCO DI QUANTI IMPEGNATI NEL LAVORO MISSIONARIO SONO STATI UCCISI NELL’ANNO 2004
Città del Vaticano (Agenzia Fides) - Secondo i dati in possesso dell’Agenzia Fides, nell’anno 2004 hanno perso la vita in modo violento 15 tra sacerdoti, religiosi, religiose e laici. Come sempre negli ultimi tempi, il conteggio non riguarda solo i missionari ad gentes in senso stretto, ma tutto il personale ecclesiastico ucciso in modo violento o che ha sacrificato la vita consapevole del rischio che correva, pur di non abbandonare il proprio impegno di testimonianza e di apostolato. Alcuni di loro sono stati trovati ore o giorni dopo il decesso, spesso vittime - almeno in apparenza - di aggressioni, rapine e furti perpetrati in contesti sociali di particolare violenza e povertà.
Riguardo ai luoghi dove sono state registrate il maggior numero di vittime figura al primo posto l’Africa: Burkina Faso, Uganda, Burundi, Sudafrica, Kenya, Ciad hanno visto scorrere il sangue di 4 sacerdoti, un religioso ed una suora. Trovati uccisi nella loro abitazione, probabilmente da malviventi in cerca di facili guadagni, o eliminati deliberatamente, con ferocia sanguinaria.
Il continente americano ha visto la morte violenta di quattro sacerdoti. Tre di loro, in Messico e Guatemala, operavano in contesti di particolare degrado umano e sociale. L’ultimo, ucciso in Cile, è un missionario italiano che aveva trascorso la sua vita intera in quella nazione fino ad assumerne anche la cittadinanza. E’ stato ucciso nella cattedrale, subito dopo aver terminato di celebrare la Santa Messa, da un giovane aderente ad una setta.
Il continente asiatico sembra vivere in modo particolare le tensioni dei fondamentalisti: sono 3 i giovani cattolici pakistani percossi e feriti fino alla morte con false accuse o allo scopo di far abiurare la loro fede, mentre in India un sacerdote è stato trovato morto, dopo aver ricevuto minacce di fare proselitismo solo perché visitava le famiglie indù, dove era ben accolto.
Né possiamo dimenticare la lunga lista di cattolici uccisi in Iraq (vedi Fides del 16/10/2004) o i tanti “militi ignoti della fede” in ogni angolo del pianeta, di cui forse non si avrà mai notizia. L’Agenzia Fides è pertanto grata a tutti coloro che vorranno segnalare aggiornamenti o correzioni all’elenco di questo anno o degli anni precedenti.

Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

radio sharia, e radio satana FMI-NWO, per il califfato mondiale, che prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi i dhimmi sotto la egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutto l'imperialismo saudita, minuto per minuto! ] 2014-01-03. [ per la Chiesa Cattolica i laici non sono martiri, sono martirini .. quindi non vengono conteggiati ] 1994-01-01
I MISSIONARI CHE HANNO PERSO LA VITA NEL CORSO DEL 1994
Roma (AIF) - “Al termine del secondo millennio la Chiesa è diventata nuovamente Chiesa di martiri - afferma Giovanni Paolo II nella Lettera apostolica Tertio millennio adveniente -... Le persecuzioni nei riguardi dei credenti, sacerdoti, religiosi e laici, hanno operato una grande semina di martiri in varie parti del mondo”. Queste parole del Papa trovano drammatica conferma nelle cifre: nell’ultimo trentennio (1964/1994) la folta schiera di coloro che hanno perduto la vita a causa della fede nella missione “ad gentes” si avvicina al numero di 500.
Il martirologio della Chiesa si allunga incessantemente dai tempi Apostolici, e come si estendono i confini della missione così aumenta il numero di quanti hanno versato il loro sangue per diffondere la Buona Novella fino agli estremi confini della terra: il loro sacrificio testimonia ancora una volta al mondo contemporaneo la perenne attualità del Vangelo e la grande vitalità della Chiesa.
Solo nel 1994 sono morti 21 missionari tra sacerdoti, religiosi, religiose e laici in 8 diversi Paesi. Ad essi vanno aggiunte le vittime dei tragici eventi accaduti nel Rwanda, il cui elenco, tuttora provvisorio, conta 248 perdite tra le file del personale ecclesiastico: un autentico olocausto per la Chiesa rwandese.
Per molti di loro non c’è stato posto sui mass media, né può fare notizia la fedeltà di tanti Pastori che anche oggi rimangono eroicamente al loro posto, in situazioni tragiche, mettendo a repentaglio la propria vita in ogni istante.

Per il terzo anno consecutivo il Movimento giovanile missionario delle Pontificie Opere Missionarie dedica la giornata del 24 marzo, vigilia dell’Annunciazione, proprio al ricordo dei missionari e delle missionarie martiri: vescovi, sacerdoti, religiosi, religiose e laici, perché non siano dimenticati questi “pionieri del Vangelo”, come li definì Paolo VI.

“Hanno dato la vita” è il messaggio della “Giornata di preghiera e di digiuno” del prossimo 24 marzo ed è anche “il grido che sentiamo risuonare nella nostra vita e in quella delle nostre comunità ecclesiali - afferma il sussidio preparato per l’occasione dalle POM - perché risveglino il loro ardore missionario, riprendano la via dell’incontro e della condivisione con gli uomini che vivono nelle nostre città, nei nostri quartieri e soprattutto con quelli che vivono lontano da noi, immersi nella miseria, oppressi da ingiustizie, perseguitati a causa della fede”
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

radio sharia, e radio satana FMI-NWO, per il califfato mondiale, che prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi i dhimmi sotto la egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutto l'imperialismo saudita, minuto per minuto! ] 2014-01-03. [ per la Chiesa Cattolica i laici non sono martiri, sono martirini .. quindi non vengono conteggiati ] IL MARTIROLOGIO DELL’ANNO 2003. Città del Vaticano (Agenzia Fides) – Secondo i dati in possesso dell’Agenzia Fides, nell’anno 2003 hanno perso la vita in modo violento 29 tra Arcivescovi, sacerdoti, religiosi, religiose e laici. Come sempre negli ultimi anni, il conteggio non riguarda solo i missionari ad gentes in senso stretto, ma tutto il personale ecclesiastico ucciso in modo violento o che ha sacrificato la vita consapevole del rischio che correva, pur di non abbandonare il proprio impegno di testimonianza e di apostolato: sono i “martiri della carità” secondo l’espressione cara a Papa Giovanni Paolo II. Alcuni di questi “martiri” sono stati trovati ore o giorni dopo il decesso, a volte massacrati con altre persone che si trovavano occasionalmente con loro o avevano cercato rifugio nelle parrocchie o collaboravano al loro impegno pastorale; spesso sono stati vittime – almeno in apparenza - di aggressioni, rapine e furti perpetrati in contesti sociali di particolare violenza e povertà.
All’Angelus del 26 dicembre, festa del Protomartire Stefano, il Santo Padre Giovanni Paolo II ha invitato a pregare per le comunità cristiane ed i singoli fedeli che soffrono a causa della fede, con queste parole: “Nel clima gioioso del Natale, celebriamo oggi la festa di Santo Stefano, uno dei primi diaconi della Chiesa. E’ detto anche "Protomartire", perché fu il primo discepolo di Cristo a versare il suo sangue per Lui... La Chiesa chiama il giorno del martirio dies natalis. La morte del martire, infatti, è una nascita al Cielo, in forza della morte e risurrezione di Cristo. Ecco perché è tanto significativo celebrare il primo Martire nel giorno dopo Natale: quel Gesù, che è nato a Betlemme, ha dato la vita per noi affinché noi pure, rinati "dall’alto" per la fede e il Battesimo, fossimo disposti a sacrificare la nostra per amore dei fratelli. Desidero oggi ricordare in modo speciale le comunità cristiane che subiscono persecuzione, e tutti i fedeli che soffrono per la fede. Il Signore dia loro la forza della perseveranza e la capacità di amare anche coloro che li fanno soffrire.”
Non a caso nei giorni immediatamente successivi al Natale la liturgia ricorda i “Sancti comes Christi”, coloro cioè che hanno sparso il loro sangue per Cristo: Santo Stefano protomartire (26 dicembre), San Giovanni apostolo ed evangelista (27 dicembre), Santi Innocenti martiri (28 dicembre). A ricordarci la perpetua attualità di questo legame inscindibile tra il “Dio fatto uomo” che offre la vita per l’umanità dandoci l’esempio affinché anche noi la offriamo per i fratelli, basti citare la morte del missionario Clarettiano padre Anton Prost, ucciso in Camerun subito dopo aver partecipato alla Messa della notte di Natale, o ancora l’uccisione in Somalia della volontaria Annalena Tonelli, la sera dello stesso giorno in cui venivano elevati alla gloria degli altari i grandi missionari Comboni, Janssen e Freinademetz. In quella stessa domenica venivano anche uccisi in El Salvador Don William De Jesus Ortez ed il giovane sacrestano Jaime Noel Quintanilla.
Riguardo ai luoghi dove sono state registrate il maggior numero di vittime figura al primo posto il continente africano, in particolare l’Uganda insanguinata dai ribelli dell’Esercito di Liberazione del Signore (LRA) che combattono contro il governo costituito, e la Repubblica Democratica del Congo, teatro da anni degli scontri tra diversi gruppi di guerriglia e gli eserciti di tre paesi in una lotta senza fine per il controllo delle risorse naturali. In questo contesto assume particolare risalto l’assassinio dell’Arcivescovo Michael Courtney, Nunzio apostolico in Burundi, un altro Paese impegnato nella riconciliazione nazionale di cui il Nunzio era fautore in unione con l’Episcopato locale. Si tratta del primo assassinio di un Rappresentante Pontificio.
Subito dopo l’Africa spicca per numero di martiri la Chiesa della Colombia, dove anche quest’anno sono state uccisi 5 sacerdoti ed una laica. In un comunicato del 7 novembre 2003, dopo l’assassinio di padre Saulo Carreño Hernández e di padre Henry Humberto López Cruz, l’Episcopato colombiano ricorda le “vittime della violenza e della intolleranza che affliggono così duramente il popolo colombiano... Questi due sacerdoti si uniscono alla lunga lista di uomini e donne che sono stati vilmente assassinati... La Chiesa, che ha pagato il caro prezzo di tanti sacerdoti assassinati negli ultimi tre anni, continuerà ad invocare la riconciliazione ed il perdono come condizioni per stabilire una pace durevole e stabile”(S.L.) (Agenzia Fides 30/12/2003)
Don Dieudonné Mvuezolo-Tovo, congolese, coordinatore delle scuole cattoliche della provincia di Bas nella Repubblica Democratica del Congo, ucciso l’11 marzo 2003 da un militare lungo la strada che collega Tshimpi a Matadi.

Don Nelson Gómez Bejarano, colombiano, 52 anni, parroco della Parrocchia-Santuario della Medaglia miracolosa ad Armenia (Colombia). E’ stato ucciso in canonica il 22 marzo 2003 durante un tentativo di rapina.

Don Martin Macharia Njoroge, kenyano, 34 anni, morto l’11 aprile 2003 in ospedale a Nairobi (Kenya) in seguito all’aggressione subita qualche giorno prima da alcuni banditi alla periferia della città. I malviventi lo avevano costretto a scendere dalla sua vettura, gli avevano sparato alcuni colpi d’arma da fuoco e si erano impadroniti dell’automobile, abbandonandola poco distante. Ordinato sacerdote 4 anni fa, era responsabile della parrocchia “San Francesco Saverio” a Parklands. Un fratello di d. Martin, anch’egli sacerdote, era stato ucciso nel 2000.

Don Raphael Ngona, della Repubblica Democratica del Congo, ucciso con un proiettile il 6 maggio 2003 nei locali della diocesi a Bunia, dove si trovava temporaneamente, essendo nominato parroco di Drodro.

Tre seminaristi minori rapiti a Lachor (Arcidiocesi di Gulu, Uganda), nella notte tra il 10 e l’11 maggio. I ribelli dell’LRA rapirono complessivamente 41 ragazzi, per tre di loro si hanno le prove che furono uccisi, altri riuscirono a fuggire e altri sarebbero ancora nelle mani dei ribelli.

Don Aimé Njabu e don Francois Xavier Mateso, della Repubblica Democratica del Congo, trovati uccisi il 10 maggio 2003 nella parrocchia di Nyakasanza, alla periferia di Bunia, il primo a colpi di macete nella sua stanza e il secondo a colpi d’arma da fuoco nel giardino della parrocchia. Anche altre persone che al momento si trovavano in parrocchia sono state trovate uccise.

Don Jairo Garavito, colombiano, 36 anni, ucciso il 15 maggio 2003 da delinquenti che hanno fatto irruzione nella casa parrocchiale di Yerbabuena di Chia (regione di Cundinamarca, Colombia) a scopo di rapina. Il sacerdote è morto per asfissia, in quanto i malviventi che lo hanno aggredito, lo hanno legato e imbavagliato.

Padre Manus Campbell OFM, irlandese, ucciso il 21 maggio 2003 da alcuni malviventi entrati nella sua parrocchia alla periferia di Durban (Sudafrica). Era missionario nel Paese da 45 anni.

Ana Isabel Sánchez Torralba, 22 anni, spagnola, volontaria del Volontariato Missionario Calasanziano, alla sua prima missione all’estero, è stata uccisa in Guinea equatoriale (località di Mongomo) il 1° luglio 2003 durante un controllo di polizia.

Don George Ibrahim, pakistano, 38 anni, ucciso a colpi di arma da fuoco il 5 luglio 2003 nella sua parrocchia di “Nostra Signora di Fatima”, in località Renala Khurd, distretto di Okara (Pakistan) da uomini armati entrati all’alba nel complesso parrocchiale.

Padre Taddeo Gabrieli, OFM Cappuccini, 73 anni, italiano, ucciso con due coltellate il 19 luglio 2003 a Imperatriz (stato del Maranhao, Brasile) da una persona che voleva aiutare, apparentemente sotto influsso di alcool o droga. Aveva dedicato la sua vita alla missione e all’evangelizzazione.

Padre Mario Mantovani, Missionario Comboniano, 84 anni, italiano, da 45 anni in Uganda dove assisteva i lebbrosi, e fratel Godfrey Kiryowa, ugandese, 29 anni, anch’egli Comboniano, uccisi durante una razzia di bestiame sulla strada tra Capeto e Kotido (Uganda) il 14 agosto 2003.
Don Alphonse Kavendiambuku, della Repubblica Democratica del Congo (diocesi di Matadi), ucciso il 26 agosto a Kavuaya, provincia del Bas Congo, da cinque ex militari che hanno assalito la vettura su cui viaggiava insieme ad altre due persone, una ferita e l’altra rimasta illesa.

Don Lawrence Oyuru, parroco di Ocero, diocesi di Soroti in Uganda, ucciso insieme ad altre 25 persone in una imboscata dei ribelli Lra avvenuta tra Soroti e Manasale, il 1° settembre 2003.

Don William De Jesus Ortez, 32 anni, nato a Jucuapa (El Salvador) parroco della cattedrale di Santiago nella diocesi di Santiago de Maria (El Salvador), assassinato a colpi di arma da fuoco all’interno della chiesa la sera del 5 ottobre 2003. Anche Jaime Noel Quintanilla, 23 anni, sacrestano del tempio, è stato ucciso insieme al sacerdote.

Annalena Tonelli, 63 anni, italiana, volontaria raggiunta da colpi di arma da fuoco il 5 ottobre mentre di trovava nel suo ospedale di Borama (nord Somalia) dove da 33 anni operava a favore della popolazione locale.

Padre Sanjeevananda Swami, indiano, 52 anni, ucciso a Belur (distretto di Kolar, diocesi di Bangalore, India) il 7 ottobre 2003 in seguito ad una aggressione.

Don Saulo Carreño, 38 anni, originario di Guacamayas (Boyacá), parroco di Saravena (in Arauca, Colombia), assassinato a colpi di arma da fuoco il 3 novembre. Anche una impiegata dell’ospedale locale che era in macchina con lui, Maritza Linares, è rimasta uccisa. L’assassinio, da imputare a gruppi che operano ai limiti della legge per il controllo di questa zona petrolifera, è avvenuto vicino all’ospedale Sarare, lungo la strada che da Saravena conduce a Fortul.

Don Henry Humberto López Cruz, originario del Libano (Tolima), 44 anni, parroco a Villavicencio, capitale della regione di Meta, nella Colombia centrale, è stato ucciso a pugnalate nella casa parrocchiale nella notte del 3 novembre. Il corpo, legato ad una sedia, è stato ritrovato da una donna che svolgeva i lavori domestici.

Don José Rubín Rodríguez, colombiano, 51 anni, parroco de La Salina (Casanare, Colombia) sequestrato il 14 novembre ed assassinato in una zona rurale di Tame (Arauca,Colombia). Il suo corpo è stato ritrovato il 21 novembre.

Don José Maria Ruiz Furlan, 69 anni, guatemalteco, assassinato domenica 14 dicembre a colpi di arma da fuoco, poca distante dalla sua parrocchia di Città del Guatemala, in una zona povera e popolare. Era molto noto tra la gente per la sua appassionata lotta in difesa dei diritti umani e per l’impegno a favore delle classi più disagiate.

Padre Anton Probst, 68 anni, tedesco, dei Missionari Clarettiani, ucciso la notte del 24 dicembre da alcuni malviventi entrati nel noviziato di Akono, in Camerun. Dopo la Messa di Natale stava rientrando nella sua camera quando ha sorpreso i ladri che lo hanno colpito e legato, lasciandolo esanime. Era in Camerun da 11 anni, dopo aver trascorso 24 anni nella Repubblica Democratica del Congo.

Sua Ecc. Mons. Michael Courtney, Nunzio apostolico in Burundi, irlandese, 58 anni, ucciso il 29 dicembre a Minago, 50 km a sud della capitale Bujumbura. Mentre rientrava nella capitale dopo una visita pastorale, la sua vettura è stata raggiunta da diversi colpi di arma da fuoco, che lo hanno colpito mortalmente ferendo altre persone che erano con lui. E’ spirato poco dopo all’ospedale di Bujumbura.
(Agenzia Fides 30/12/2003)

Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

radio sharia, e radio satana FMI-NWO, per il califfato mondiale, che prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi i dhimmi sotto la egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutto l'imperialismo saudita, minuto per minuto! ] 2014-01-03. [ per la Chiesa Cattolica i laici non sono martiri, sono martirini .. quindi non vengono conteggiati ]
VATICANO - GLI OPERATORI PASTORALI UCCISI NELL’ANNO 2013. Città del Vaticano (Agenzia Fides) – Dalle informazioni raccolte dall’Agenzia Fides, nell’anno 2013 sono stati uccisi nel mondo 23 operatori pastorali (per la maggior parte sacerdoti), quasi il doppio rispetto al precedente anno 2012 in cui erano stati 13. Nella notte tra il 31 dicembre 2013 ed il 1° gennaio 2014 è stato inoltre ucciso p. Eric Freed, parroco ad Eureka, in California: la polizia sta indagando per chiarire le cause e le modalità dell’omicidio. Per il quinto anno consecutivo, il numero più elevato di operatori pastorali uccisi si registra in America Latina, con al primo posto la Colombia.
Nel 2013 sono morti in modo violento 20 sacerdoti, 1 religiosa, 2 laici. Secondo la ripartizione continentale, in America sono stati uccisi 15 sacerdoti (7 in Colombia; 4 in Messico; 1 in Brasile; 1 in Venezuela; 1 a Panama; 1 ad Haiti); in Africa sono stati uccisi 1 sacerdote in Tanzania, 1 religiosa in Madagascar, 1 laica in Nigeria; in Asia sono stati uccisi 1 sacerdote in India ed 1 in Siria; 1 laico nelle Filippine; in Europa sono stati uccisi 2 sacerdoti, in Italia e in Ungheria.
Come avviene ormai da tempo, l’elenco di Fides non riguarda solo i missionari ad gentes in senso stretto, ma tutti gli operatori pastorali morti in modo violento. Non viene usato di proposito il termine “martiri”, se non nel suo significato etimologico di “testimoni”, per non entrare in merito al giudizio che la Chiesa potrà eventualmente dare su alcuni di loro, e anche per la scarsità di notizie che si riescono a raccogliere sulla loro vita e sulle circostanze della morte.
Nell’anno 2013 è stato aperto il processo di beatificazione delle sei missionarie italiane delle Suore delle Poverelle di Bergamo, morte in Congo nel 1995 per aver contratto il virus ebola pur di non lasciare la popolazione priva di assistenza sanitaria, definite “martiri della carità”. E’ stata invece conclusa la fase diocesana del processo di beatificazione di Luisa Mistrali Guidotti, membro dell’Associazione Femminile Medico Missionaria, uccisa nel 1979 nell’allora Rhodesia mentre accompagnava in ospedale una partoriente a rischio. Si è poi aperta la strada della beatificazione per padre Mario Vergara, missionario del Pontificio Istituto Missioni Estere (PIME), e del catechista laico Isidoro Ngei Ko Lat, uccisi in odio alla fede in Myanmar nel 1950. Il 25 aprile è stata celebrata la beatificazione di don Pino Puglisi: “la sua mitezza e la sua incessante azione missionaria, evangelicamente ispirata, si scontrò con una logica di vita opposta alla fede, quella dei mafiosi, i quali ostacolarono la sua azione pastorale con intimidazioni, minacce e percosse, fino a giungere alla sua eliminazione fisica, in odio alla fede” hanno scritto i Vescovi della Sicilia.
Desta ancora preoccupazione la sorte di numerosi altri operatori pastorali sequestrati o scomparsi, di cui non si hanno più notizie, come i tre sacerdoti congolesi Agostiniani dell’Assunzione, sequestati nel nord Kivu, nella Repubblica democratica del Congo nell’ottobre 2012, e di un sacerdote colombiano scomparso da mesi. Mentre il tremendo conflitto che sta insanguinando da tre anni la Siria non risparmia i cristiani: da tempo non si hanno più notizie del gesuita italiano p. Paolo Dall’Oglio, dei due Vescovi metropoliti di Aleppo – il greco ortodosso Boulos al-Yazigi e il siro ortodosso Mar Gregorios Yohanna Ibrahim, delle suore ortodosse del monastero di Santa Tecla. Proprio in queste ultime ore è stato liberato p. Georges Vandenbeusch, il sacerdote “Fidei Donum” francese che era stato rapito il 13 novembre nella sua parrocchia di Nguetchewe, in Camerun.
Scorrendo le poche notizie che si riescono a raccogliere sugli operatori pastorali che hanno perso la vita nel 2013, ancora una volta si osserva che la maggior parte di loro è stata uccisa in seguito a tentativi di rapina o di furto, aggrediti in qualche caso con efferatezza e ferocia, segno del clima di degrado morale, di povertà economica e culturale, che genera violenza e disprezzo della vita umana. Tutti vivevano in questi contesti umani e sociali, portando avanti la missione di annuncio del messaggio evangelico senza compiere gesti eclatanti, ma testimoniando la loro fede nell’umiltà della vita quotidiana.
Come ha sottolineato il Santo Padre Francesco, “in duemila anni sono una schiera immensa gli uomini e le donne che hanno sacrificato la vita per rimanere fedeli a Gesù Cristo e al suo Vangelo” (Angelus del 23 giugno 2013). Agli elenchi provvisori stilati annualmente dall’Agenzia Fides, infatti deve sempre essere aggiunta la lunga lista dei tanti, di cui forse non si avrà mai notizia o di cui non si conoscerà il nome, che in ogni angolo del pianeta soffrono e pagano con la vita la loro fede: “pensiamo a tanti fratelli e sorelle cristiani, che soffrono persecuzioni a causa della loro fede. Ce ne sono tanti. Forse molti di più dei primi secoli. Gesù è con loro. Anche noi siamo uniti a loro con la nostra preghiera e il nostro affetto. Abbiamo anche ammirazione per il loro coraggio e la loro testimonianza. Sono i nostri fratelli e sorelle, che in tante parti del mondo soffrono a causa dell’essere fedeli a Gesù Cristo” (Papa Francesco, Angelus del 17 novembre 2013).

Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

radio sharia, per il califfato mondiale, uccidi i dhimmi sotto la egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutto l'imperialismo saudita, minuto per minuto! ]
2014-02-15 ASIA/INDONESIA - Nuovo decreto legge ad Aceh impone la sharia ai non-musulmani
2014-01-18 ASIA/INDONESIA - Violenza religiosa sempre più diffusa in Indonesia
2014-01-10 ASIA/INDONESIA - Cristiani in crescita ad Aceh, ma niente permessi per costruire chiese
2014-01-04 ASIA/INDONESIA - Politico cristiano: “Rimuovere la religione dalle carte d'identità”
2014-01-03 ASIA/INDONESIA - Per debellare il terrorismo, urge un piano nazionale di “de-radicalizzazione”
2013-12-21 ASIA/INDONESIA - Allarme terrorismo: a Natale musulmani e cristiani uniti in difesa delle chiese
2013-11-21 ASIA/INDONESIA – Dimissioni del Vescovo di Bogor e nomina del successore
2013-10-29 ASIA/INDONESIA - Dal governo più fondi al Ministro per gli Affari religiosi: appello a promuovere l’armonia
2013-10-25 ASIA/INDONESIA - Centri di accoglienza per i bambini di strada
2013-10-08 ASIA/INDONESIA - Una bara in corteo: minacce trasversali degli islamisti contro il governatore cristiano
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

radio sharia, per il califfato mondiale, sotto la egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutto l'imperialismo saudita, minuto per minuto! ]. 2014-02-15. ASIA/INDONESIA - Nuovo decreto legge ad Aceh impone la sharia ai non-musulmani. Banda Aceh (Agenzia Fides) – L'amministrazione provinciale di Aceh, nel Nord dell’isola indonesiana di Sumatra, ha approvato un decreto legge chiamato “Qanun Jinayat” che impone sia ai musulmani che ai non musulmani di osservare la legge islamica (sharia). Come riferito da fonti locali di Fides, timori e preoccupazioni sono diffusi nelle comunità ristiane della provincia: finora, infatti, l’applicazione della sharia, già in vigore nella provincia riguardava solo i cittadini musulmani. L’assessore provinciale Abdulah Saleh ha confermato che il controverso decreto legge è stato approvato nel mese di dicembre e firmato nei giorni scorsi dal governatore Zaini Abdullah: in tal modo il provvedimento è entrato ufficialmente in vigore.
Secondo l’ordinanza, tutti coloro che violeranno i precetti della legge islamica, indipendentemente dalla loro religione, saranno processati secondo la legge islamica. I non-musulmani che violano il codice penale avranno la possibilità di essere giudicati nei tribunali civili o in quelli islamici. Violazioni come bere liquori o non indossare il velo islamico per le donne (l’hijab) potrebbero essere puniti con la fustigazione. Come riferito a Fides, rappresentanti della Chiese e attivisti per i diritti umani hanno definito il provvedimento “lesivo dei diritti umani e della libertà religiosa”, criticando i metodi applicati dalla speciale “polizia della sharia”, che gira per le strade per assicurare il rispetto delle legge islamica, soprattutto a livello di costumi e abitudini sociali. Nei giorni scorsi 62 persone, tra i quali due non musulmani, sono state fermate perché “indossavano abiti impropri”. (PA) (Agenzia Fides 15/2/2014)

Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

Redazione Online "radio sharia, per il califfato mondiale, sotto la egida dello ONU".
16 febbraio 2014, [ tutto l'imperialismo saudita, minuto per minuto! ]. Pakistan: i terroristi hanno fatto esplodere un treno passeggeri. Almeno tre persone sono morte, circa trenta sono rimaste ferite oggi in Pakistan a causa di un'esplosione, comunica la tv locale. L'esplosione è avvenuta sui binari presso la città di Kashmor. Tre vagoni di un rapido, diretto da Karachi a Peshawar, sono deragliati. Molte persone sono rimaste bloccate nei vagoni, lavorano i soccorritori. Il luogo dell'incidente è circondato dalla polizia, secondo il bilancio provvisorio, l'ordigno esplosivo è stato avviato a distanza.
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

quì radio sharia ! [tutto l'orrore imposto dalla LEGA ARABA, e dagli jihadisti Seleka, sull'Africa, del Califfato Mondiale. per sterminare, i dhimmi sotto la egida dello ONU ]
15 gennaio, 05:56 L'ONU comunica stupri e omicidi di bambini nella Repubblica Centrafricana.  []  I caschi blu francesi e africani sono riusciti a disarmare una parte dei ribelli a Bangui, Capitale della Repubblica Centrafricana. I militari hanno perquisito gli abitanti del quartiere, dove si trova la base dei ribelli cristiani che aggrediscono i musulmani. Venerdì la Francia ha comunicato la decisione di mandare nella repubblica altri 400 militari per la risoluzione del conflitto interno. Gli scontri tra cristiani e musulmani nella Repubblica Centrafricana si sono acutizzati dopo la rivolta dell'anno scorso. [] avete tolto loro le armi per farli meglio sterminare? ora, siete i responsabili della loro protezione!
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

Farnesina attivata su fermo Luxuria. [ se, la signora Vladimir Luxuria, è andata a titolo personale, quindi, senza la intenzione di violare le leggi della Russia, che, proibiscono la ideologia omosessualista ai bambini? poi, questa gentile signora, ha tutta la mia solidarietà! ] Tweet Bonino dopo denuncia Arcigay. 16 febbraio, #ROMA, "L'Unità di crisi è già attiva per il fermo di Vladimir Luxuria". Così lo staff del ministro degli esteri Emma Bonino, in un tweet dopo che l'Arcigay ha annunciato il fermo a Sochi della transgender italiana, che è anche rappresentante del movimento, ecc.. ecc.
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

[ by radio Rothschild satana nazi, new shoah under ONU NAZI IMF-NWO ], Pubblicato in data 09/gen/2014 When you see the joy of the indigenous Paez Christians from the Nasa tribe in southern Colombia, it's hard to imagine all that they have had to endure because of their faith in Jesus Christ. These evangelical believers were driven from their land because of their conviction to follow the teachings of God rather than engaging in practices that go against His Word. Many have paid a huge price for remaining faithful to the Lord. You'll be inspired by the devotion and perseverance of these followers of Christ and, at the same time, encouraged to hear how Christians in other parts of the world are helping them during their time of need.
From The Voice of the Martyrs Canada /watch?v=JRHXjtQ9C_8
 ·
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

Pubblicato in data 16/gen/2014 [North Korea: Worst Country to be a Christian
] i comunisti sono i figli della Kabbalah 666. How are believers coping in the country designated as the worst persecutor of Christians? Gary Lane of CBN News talked with VOM Canada partner Eric Foley of Seoul USA who says he is not surprised that North Korea is once again tops the persecution list.
North Korea: Worst Country to be a Christian
Length 4:15 Minutes
From Christian World News
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

[ by radio Rothschild nazi, new shoah under ONU NAZI IMF-NWO, Pubblicato in data 30/gen/2014. Elmer is known by the people of his community as a devoted family man who has a deep passion to spread the Gospel all over Colombia. But prior to coming to Jesus Christ, this former FARC commander hated Christians and violently opposed them in every conceivable way. Find out why Elmer went from a "messenger of hatred" to a "message of peace." You'll be amazed at his transformation!
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

[ by radio Sharia under ONU NAZI Qatar saudi salafis,] On November 28, 2012, Habila was shot in the face in front of his wife and 6-year-old child. Why? Because he refused to deny Jesus when militant Muslims burst into his house, demanding he renounce Christ and accept Islam. Habila was badly injured but despite everything he been through, he has forgiven those who tried to take his life.
/watch?v=Q2nujFsnI6Y
St. De Ondergrondse Kerk (SDOK)
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

[ by radio Sharia ONU NAZI Qatar saudi salafis, new shoah against Israel, like, 11-09 autoattacco, for destroy Iran, ecc.. benvenuta guerra mondiale ] paradosso [CIA mossad Fmi-Nwo, into: Iran: tv di stato "censura" Rohani! Segnalati alcuni espisodi. Ma il presidente, non ne parla] Nigeria: strage di cristiani, 60 morti. uomini armati attaccano villaggio nel nord-est. 16 febbraio, 16:15. Nigeria: strage di cristiani, 60 morti. KANO, Uomini armati hanno ucciso decine di persone, almeno 60, in maggioranza cristiani, nel nord-est della Nigeria. Lo hanno dichiarato questa mattina fonti locali. "Secondo le ultime informazioni, di cui dispongo sono state uccise, più di 60 persone (tutte morte sotto la egida dello ONU). dove è avvenuto l'attacco, il villaggio di Izghe. Siria: Brahimi, dispiaciuto per popolo. Inviato speciale Onu deluso per scarsi risultati Ginevra2. Bahrain: muore agente ferito in attacco. Ieri manifestazioni nel terzo anniversario delle contestazioni. Nigeria: centinaia in fuga da Boko Haram. Abitanti citta' nord-est terrorizzati da possibile attacco. 15 febbraio, 19:12. Nigeria: centinaia in fuga da Boko Haram. KANO (NIGERIA), Centinaia di abitanti di una città del nord-est della Nigeria, attaccata a più riprese dai terroristi islamici di Boko Haram, sono fuggiti dalle loro case per paura un nuovo raid del gruppo che ha ucciso questa settimana, nella regione, 43 persone. Ne hanno dato notizia testimoni locali. Circa 400 uomini della città di Bama si sono diretti verso la capitale dello Stato di Borno, Maiduguri, a circa 35 chilometri di distanza.
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

[ la censura in IRan, è fatta dalla CIA e Mossad deviati, FMI-NWO, come per l'autoattentato: del 11-09. ] 16 febbraio, #TEHERAN, [ Rothschild, 322 Bush, 666 Kerry, hanno permesso allo Iran di avere il nucleare, e tutte le bombe atomiche, quindi, tutto il terrorismo, contro, Israele, e contro, il genere umano, che, è insito nella Sharia, deve essere censurato. Gli israeliani sono morti! la terza guerra mondiale, è inevitabile, per nascondere, il falso, in bilancio enorme, del FMI (assolutamente fuori controllo, fuori giurisdizione, di un qualsiasi ente governativo), fondo monetario internazionale ] Un segno visibile delle resistenze che qualcuno nell'establishment iraniano attua contro Hassan Rohani é la tv di Stato, che negli ultimi giorni ha giocato alcuni brutti scherzi e imposto almeno una censura al presidente. Una decina di giorni fa vi era stata un'ora di ritardo nella trasmissione di un discorso televisivo serale di Rohani. Poi per un minuto é stato oscurato il suo discorso pronunciato a piazza Azadì a Teheran in occasione dell'anniversario della Rivoluzione islamica.
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

In 6 anni sparite 134 mila imprese. Cgia di Mestre, tra 2008 e 2013. Pesano costo energia e tasse [ tutto il satanismo di Rothschild, FMI, Banca Mondiale, Spa, Banche Centrali Private, gli abusivi padroni del mondo, usurai commercianti di schiavi! ]
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa (modificato)

[ qui è radio sharia salafita saudita wahhaita Boko Haram, ovviamente, sempre sotto la egida dello ONU ] Egitto: esplosione su bus turisti, vittime. Al valico di Taba, sul Mar Rosso. Almeno tre morti. Nigeria: strage di cristiani, 60 morti. uomini armati attaccano villaggio nel nord-est. 16 febbraio, KANO, Uomini armati hanno ucciso decine di persone, almeno 60, in maggioranza cristiani, nel nord-est della Nigeria. Lo hanno dichiarato questa mattina fonti locali. "Secondo le ultime informazioni di cui dispongo sono state uccise più di 60 persone. Ma devo ancora verificare queste informazioni fornite dagli abitanti", ha detto Maina Ularamo, responsabile regionale dell'area dove è avvenuto l'attacco, il villaggio di Izghe.
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

Southern Mexico [ criminal masonic Ja BUll ON state ] Mexico is a secular state with freedom of conscience and practice of religion. Persecution of evangelicals occurs in certain parts of Mexico. In the southern states, particularly Chiapas, Oaxaca and Guerrero, believers face prejudice, harassment, evictions and church and property damage. This mostly occurs due to believers’ refusal to participate in community religious events that involve traditional Christo-pagan practices.
Prayer Requests. Pray that the believers may demonstrate the meekness and love of their Saviour when maltreated. Pray also for full implementation of religious freedom at both national and local levels.
Pray that Mexicans, both indigenous and mestizo, might find their ultimate identity and destiny in the love of Christ and the purposes of God.
Videos:
Where is the justice for Actael Evangelicals?
Mexican Voices, Testimonies of the Persecuted
Persecution of Evangelicals in Chiapas
Persecution News - Mexico
Evangelicals Beaten and Imprisoned by Local Authorities
Pastor kidnapped
Christians under attack in Chiapas
Update: Court releases nine more Mexicans accused in Acteal massacre
Acteal prisoners released after Supreme Court rules their rights were violated
Christians under fire in southern Mexico
Christian family attacked and three killed in Mexico
> View all stories from Mexico

 ·
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

king saudi arabia, ma, anche quando, tu riuscissi ad uccidere tutti i cristiani? Dio ti farebbe trovare, una cristiana nel letto, ed un altra a tavola, ecc.. così, tu sarai costretto ad uccidere, quasi tutta la tua famiglia! fermati testa di cazzo! ] [ In 1952, Eritrea joined Ethiopia as part of a federation. When Ethiopia annexed Eritrea as a province 10 years later, a struggle for independence began that ended with victory by the Eritrean rebels in 1991. In 1998, a border war with Ethiopia began, ending with intervention from the U.N. in December 2000 and a peace agreement. There was a general freedom to practice religion in Eritrea until 2002, when the government announced it would recognize only four religious communities: the Orthodox Church of Eritrea, Sunni Islam, the Roman Catholic Church and the Lutheran-affiliated Evangelical Church of Eritrea.
From 2002 to 2010, the government has jailed, tortured and killed numerous Eritreans for political and religious reasons, and tortured and killed many of them extra-judicially. Today, it is estimated that between 2,000 and 3,000 Christians are in Eritrean prisons. Believers face deplorable conditions, including torture. Many are held in metal shipping containers with no ventilation or toilet facilities. A November 2010 religious liberty report says that Eritrean President Isaias Afewerki wants to restrict and pre-empt any formation of people’s association. He fears that religious freedom will lead to evangelism by Christian groups and thereby cause social tensions that can be exploited by “outside forces” to destabilize the nation. Additionally, he views democracy as a threat to the nation’s unity and stability. Despite open persecution, the government continues to support its statement issued in May 2003 that "no groups or persons are persecuted in Eritrea for their beliefs or religion." Of thousands of Christians in detention, not one has been charged with a crime or faced trial. While concerns over Christian persecution have been raised at various international forums, there has been little change in the attitude and policy of the one-party government. Prayer Requests
Pray for Christians in prison, especially those being held in metal shipping containers. Ask God to encourage and strengthen them as they endure horrendous conditions.
Praise God for those Eritrean Christians who have managed to escape and share their stories with the West! Pray their stories will inspire Christians to pray for Eritrea.
Ask God to further the gospel in this very young African nation that many have not heard of.
Pray for humility on the parts of the government leaders.
Vidoes:
Thousands of Christians imprisoned and tortured
Testimonies of Eritrean Christians
Persecution News - Eritrea
Denied Medical Treatment Results in Woman's Death
Total of 185 Christians Arrested At Prayer Meeting
Unsuspecting Christians Arrested During Prayer Meeting
High School Students Suffer Severe Hardship
Modern-Day Victims of Forcible Slavery Tortured
More Than 20 Church Leaders Recently Arrested
Muslim convert dies in prison
> View all stories from Eritrea
 ·
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

king SAUDI ARABIA, Ergogan, nazi, vuoi sapere perché non sei riuscito a fare il genocidio in Egypt, sotto la egida dello ONU? perché, molti musulmani sono cristiani nascosti, in realtà! ] Egypt’s population of 84.4 million has the Middle East's largest Christian community (12.8 percent of the nation’s population).
The last 10 years have seen high levels of violence. Harassment, discrimination and financial incentives for Christians to adopt Islam are used to break the morale of Christians. Some areas, such as Upper Egypt, face more intense pressure than others do. In most cases, vigilante Islamist groups carry out the attacks that occur—and often with the tacit acceptance of local security forces. Believers from Muslim backgrounds tend to receive much of the persecution.
While the constitution allows for freedom of conversion, Muslims converting to Christianity are unable to change their religion or their name on their identification cards. Without this change, Christian women remain designated as Muslims and are unable to marry Christian men. Children of those designated Muslim (even if they are, in fact, Christian) are educated as Muslims and police routinely turn those with Islamic names away from entering churches.
Today, there is much political change, as President Hosni Mubarak resigned in February 2011, following days of pro-democracy protests. His resignation ended a 30-year regime that many considered corrupt. Christians fear that Islam will become a big part in the new government, leaving their future uncertain.
Prayer Requests
Pray for those facing economic and social challenges because of their Christian faith. Pray they will see the Lord provide for the basic needs, displaying a witness of God’s care to non-Christians.
Pray God will strengthen and embolden Christians in this time of political uncertainty and give them new opportunities to share the gospel.
Videos: Persecution in Egypt
Christian family battles for legal recognition of faith
Former Muslim pays the price for becoming a Christian
Egyptian Voices
Persecution News - Egypt
Shot Christian Refused Medical Treatment
High-Profile Convert Jailed for 'Inciting Strife'
Gunmen Attack Wedding Guests in Giza
Two Christians Murdered Over Muslim Poll Tax
Worst Violent Onslaught Against Christians in Centuries
Christian Girl Shot After Attending Bible Class
Christians Massacred in Cairo
> View all stories from Egypt

 ·
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

Nigeria [ king SAUDI ARABIA, ovviamente, un albero buono fa frutti buoni, ma, tu sei uguale al tuo maledetto profeta Maometto anticristo sharia, padre della menzogna! ]
Nigeria is constitutionally a secular state with freedom of religion. But the northern ruling elite give preferential treatment to Muslims and discriminate against Christians. Little has been done to stem the growth of violent Islamist groups or to stop persecution of Christians in the north, resulting in hundreds of churches burned and many Christians killed. Since 1999, Muslim state leaders have imposed Shariah law in 12 northern states and parts of four others.
The scale of persecution of Christians by Muslims has accelerated in Nigeria’s northern states and as far south as the central plateau. It has caused the death of thousands, including pastors, and the destruction of hundreds, even thousands, of churches.
December 2010 was a particularly deadly month for Nigerian Christians. Fulani Muslims attacked a village in Plateau state, killing seven and injuring four. Christmas Eve attacks in and around Jos killed 31 and left more than 70 were injured. In Borno state, a Baptist pastor and five other Christians were killed when militants set fire to a church and detonated bombs out front of it. In January 2010, an outbreak of riots in Jos left 300 dead. Ten churches were burned down. A similar night attack in Dogo Nahawa in March 2010 left more than 500 dead.
Prayer Requests
Pray  Christians in Nigeria will demonstrate the love of Christ as they face opposition.
Pray for the cruelty and injustices of Shariah to be exposed.
Pray that one law, with equality for all, will govern the nation of Nigeria.
Videos:
Bukar Sampson,
son of a martyr
We Forgive
Nigerian Voices
Persecution News - Nigeria
Christians Targeted by Militants in Ruthless Attacks
More than 30 Killed in Attack on Christian Village
Christian Villages Attacked; Believers Pressured to Recant
Innocent Civilians Killed in Recent Extremist Raids
Twenty-Five Christian Buildings Marked for Demolition
Fatal Attack Perpetrated by Militant Herdsmen and Soldiers
Minor Provocation Incites Muslim Mob to Attack Church
> View all stories from Nigeria


Countless Christians around the world are persecuted for their faith in Jesus Christ. The Voice of the Martyrs Canada stands alongside persecuted brothers and sisters worldwide. We help Christians who are, or have been, persecuted for their involvement in spreading the gospel; we love and support believers who are willing to invite their fellow men, even their persecutors, to Jesus Christ; and we encourage persecuted Christians by giving their testimony a voice, informing Christians in Canada to know how to help. Join us in raising awareness of and reaching out to the persecuted Church! Tens of millions of Christians in China lead double lives while hiding from a government that relentlessly persecutes them. Former dissident Bob Fu was one of these believers. Bob's new book, God's Double Agent, recounts his conversion to Christianity, arrest and imprisonment, harrowing escape from China, and subsequent rise to prominence as an advocate for his oppressed brethren. To order through VOMC, click here. Join us in praying with and for our persecuted family in Christ.
This week's prayer alert contains stories and prayer requests from Colombia, Malaysia & China. Subscribe to our free monthly publication
In this issue, you will learn why northern Nigeria is considered one of the most dangerous places for Christians to live. Yet, despite the fierce opposition, God is actively at work, providing these persecuted believers - and others around the world - "A Future of Promise.". Accredited Educational Opportunity
Consider using your 2014 vacation to learn more about the persecuted church and also earn college credits! More information is available at OKWU Global Studies. What is The Voice of the Martyrs?
Over the years, The Voice of the Martyrs Canada has been faithfully fulfilling the call to raise awareness of the plight of persecuted Christians around the world, while also providing them necessary practical aid and spiritual encouragement. For an overview on VOMC's mission, please take a moment to view the following brief video clip.
 tutto l'orrore, degli omicidi rituali, commessi sullo altare, di satana 666 Allah, della LEGA ARABA, sotto la egida dello ONU: il sistema massonico Bildenberg Rothschild, che, ha condannato a morte, tutti i cristiani del mondo! ] Missione per la chiesa Perseguitata. notiziario N° 8/9 2012. dio ascolta le richieste di grazia, PAkistAn. Un aggiornamento su Asia Bibi: condannata a morte, nel 2010 per blasfemia contro maometto, il suo appello, contro la sentenza non è stato ancora esaminato dalla giustizia pakistana. Oltre 600.000 persone si sono mobilitate per firmare una petizione per la sua libertà. Anche se il governo pakistano non ha dato risposta all’appello legale di Asia Bibi, lei rimane fedele. Quando il giudice emanò la sua sentenza di condanna a morte, lei gli disse: “io ho fede che il mio Signore mi libererà come fece con Daniele, Pietro, Sadrac, Mesac e AbdeNego”. Da quel momento, la sua fede è stata messa alla prova. Asia sa che può essere uccisa in ogni momento, ma sa anche che, non è stata abbandonata da Dio. Due giorni dopo aver ricevuto la sentenza di condanna a morte, nella sua cella, fu improvvisamente risvegliata dal suo sonno profondo. La sua schiena faceva male quando si sollevò dal charpai, una sorta di branda composta di rozze corde intrecciate attorno al telaio di un letto. Mentre Asia ascoltava quel forte cinguettio che l’aveva svegliata, aprì gli occhi e si sforzò di vedere nel buio della sua malsana cella, di tre metri per due. Asia sapeva che quel suono non familiare non poteva provenire da una sveglia, perché non c’era corrente elettrica in quella stanza. Dopo un altro cinguettio, il suo sguardo fu attirato verso la finestra, dove finalmente vide un piccolo uccellino marrone appollaiato sul davanzale. L’inaspettato visitatore salutò Asia qualche secondo prima che il primo chiarore del giorno apparisse all’orizzonte. nel suo momento più buio – depressa, sola e in attesa che la morte potesse sopraggiungere in ogni momento – questo minuscolo uccellino apparve, portandole conforto e incoraggiamento.“il nostro cristo è vivo”Asia, madre di due figlie, è stata imprigionata nel novembre del 2010 con l’accusa di blasfemia contro il profeta Maometto. L’incarcerazione e la conseguente
sentenza di condanna a morte sono scaturite da una discussione che Asia ebbe con alcune colleghe di lavoro sulle differenze tra, islam e Cristianesimo. Asia lavorava come dipendente in una fattoria nella raccolta delle more nella provincia del Punjab. Un giorno passò ad alcune colleghe musulmane una tazza di acqua da bere, ma esse non
la accettarono dicendo che la tazza era stata “contaminata da una ladra infedele”. Le musulmane tormentavano Asia perché era cristiana, dicendo che, gesù era nato senza un padre.Asia rispose: “il nostro Cristo ha sacrificato la sua vita sulla croce per i nostri peccati. il nostro Cristo è vivo. Il nostro Cristo è il vero profeta di Dio”. La polizia arrestò Asia con l’accusa di aver commesso blasfemia contro Maometto nel giugno del 2009. è dovuta apparire in tribunale oltre 30 volte, prima di ricevere la sentenza di condanna a morte l’8 novembre 2010. Asia recentemente ha parlato, con i collaboratori della Missione per la chiesa Perseguitata, raccontando maggiori dettagli della sua vita in carcere, specificamente di come Dio l’abbia incoraggiata durante questi giorni di prova. Ha raccontato che ogni giorno da quando è stata svegliata da quel piccolo uccellino marrone, lui ha continuato a farle visita la mattina e anche la sera “Osservavo questo uccellino ogni giorno”, spiega Asia Bibi, “ma non riuscivo a cogliere il significato delle sue visite. Ormai, siamo diventati amici. io gli parlo e lui mi parla”. Come Dio mandò i corvi a provvedere cibo per il profeta Elia, in fuga (1 Re 17:1-7), Asia Bibi crede che Dio abbia mandato l’uccellino alla sua finestra per darle un incoraggiamento spirituale. “Quando lui viene, mi sento incoraggiata e in pace”. continua Asia. “Mi sento più serena dopo la sua visita. Penso, che questo sia un segno molto significativo da parte di Dio.
Questo uccellino viene da me ogni giorno”. lontana dalla famiglia Sono passati oltre tre anni da quando Asia è stata incarcerata per la prima volta. Suo marito, Ashiq, è stato obbligato a lasciare il lavoro per occuparsi delle loro due figlie, Isha e Isham. Ashiq visita Asia regolarmente, ma lei è sempre più affaticata dagli oltre 1.100 giorni di carcere. Asia continua a pregare che una corte d’appello pakistana riveda la sua sentenza di condanna a morte e che, possa finalmente ritornare con il marito e le figlie. nonostante sia spesso incoraggiata dalle visite del piccolo uccellino, Asia vive spesso momenti di sofferenza e solitudine, e dice che ciò che le manca di più è passare le vacanze con gli amici e la famiglia. La scorsa primavera il cuore di Asia soffriva mentre la sua famiglia celebrava un’altra Pasqua senza di lei. “Sto bene” dice, “ma essere sola e lontana dalla mia famiglia... è frustrante per me e vorrei riuscire a scappare via da questa situazione. Ogni giorno, prego il Signore, ma al momento non vedo alcuna via per la mia liberazione”. Una guardia donna è costantemente presente accanto alla
sua cella per garantire la sua sicurezza, ma Asia racconta che, spesso questa guardia lascia la propria postazione. Questo la rende ansiosa perché ha ricevuto molte minacce di morte da gruppi estremisti islamici. Si cucina persino il cibo da sola per timore di essere avvelenata. Un aiuto concreto, La Missione per la chiesa Perseguitata è stata al fianco di Asia e della sua famiglia sin dal principio. Il nostro ufficio internazionale la supporta tramite il fondo per le Famiglie dei Martiri, che copre le spese quotidiane, paga i costi delle tasse scolastiche per isha e isham e aiuta a pagare le spese legali
che sono necessarie per tenere sempre attivo il caso di Asia Bibi, nel sistema giudiziario pakistano. La Missione ha riunito oltre 150.000 pakistani in una petizione che chiede la liberazione di Asia, e fino allo scorso mese di luglio oltre 618.000 persone
in tutto il mondo hanno firmato questa petizione. Asia Bibi è sostenuta e rafforzata dalle preghiere di cristiani amorevoli di tutto il mondo. “io non conosco i loro nomi, ma so che tante persone di tutto il mondo mi stanno aiutando” dice. “Prego anch’io per loro. Prego per tutte queste persone che stanno pregando per me”. Asia Bibi è grata per l’aiuto che, ha ricevuto dalla Missione da quando questa dura prova è cominciata. “So che state aiutando me e la mia famiglia, e sono molto grata al Signore per questo. Sto anche pregando che, Dio perdoni le persone che mi hanno accusato e che mi hanno
messo in prigione. Ma io so che, il Signore aiuta i suoi figli e che, mi libererà”. Una firma è un’arma potente Quando i collaboratori della Missione per la chiesa Perseguitata hanno consegnato quasi 400.000 firme all’Ambasciata del Pakistan degli Stati Uniti, a Washington, alla fine dello scorso anno, un ufficiale dell’Ambasciata ha dichiarato che avremmo dovuto essere pazienti e attendere che, il sistema giudiziario
pakistano facesse il suo corso. Ma nel frattempo per Asia non è cambiato nulla. I vari tribunali non si sono ancora occupati del suo appello, così Asia continua a sedere nella sua cella, sola e disperata per la sua famiglia. Asia Bibi e la sua famiglia hanno già atteso abbastanza. Se non avete ancora firmato la petizione di appello per la grazia
potete farlo subito tramite il formulario qui a destra o andando sul sito www.callformercy.com. Il sito è in inglese ma accedere e firmare è molto semplice anche, per chi non capisce la lingua. Le firme della petizione saranno nuovamente portate all’ambasciata pakistana in autunno. Asia Bibi ci ha chiesto: “Per favore, informate il mondo”; continuiamo a pregare per il suo rilascio dal carcere. Desidera
anche che preghiamo affinché, lei possa rimanere ferma nella fede cristiana. “So che questa è una prova per la mia fede” ha detto. “Per diventare oro, deve essere purificata; perciò deve essere messa nel fuoco”. Mentre il sistema giudiziario pakistano ha fino a questo momento fallito nel rispondere ai nostri appelli per la grazia, noi sappiamo che le nostre suppliche sono ascoltate dal Padre Celeste. noi preghiamo che, Asia possa essere liberata da questa prova e che la sua testimonianza di fede possa servire come testimonianza a tutti gli uomini, dando gloria all’unico vero Dio

[ tutto l'orrore, degli omicidi rituali, commessi sullo altare, di satana 666 Allah, della LEGA ARABA, sotto la egida dello ONU: il sistema massonico Bildenberg Rothschild, che, ha condannato a morte, tutti i cristiani del mondo! ] Missione per la chiesa Perseguitata. notiziario N° 8/9 2012. dio ascolta le richieste di grazia, PAkistAn. Un aggiornamento su Asia Bibi: condannata a morte, nel 2010 per blasfemia contro maometto, il suo appello, contro la sentenza non è stato ancora esaminato dalla giustizia pakistana.

king Saudi Arabia [ nel mio orologio genetico e culturale, io non ho nessuna data da celebrare, da ricordare, no, nessuna domenica, no, nessun compleanno, no nessun rito, no nessuna religione, no nessuna festa.. noi i metafisici della natura divina? noi siamo eterni! ] Edda Fogarollo è la coordinatrice nazionale di ‘Christians for Israel International’, di cui Willem Glashouwer è il presidente, organizzazione mondiale che cura le relazioni tra, i Cristiani e gli Ebrei. Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Padova, ha sviluppato studi sul Cristianesimo e sulla Storia della Chiesa in epoca Medievale e Moderna e della Riforma protestante. Ha conseguito un Master Internazionale sulla “Didattica della Shoah” presso l’Università di Roma. Grande esperta di Israele e della politica mediorientale, ha condotto numerosi corsi di formazione, universitaria e seminari sulla Shoah, sulla nascita dello Stato d’Israele e sulla storia dello Stato ebraico. La voce di Israele, Tempo di feste ebraiche di edda Fogaro. Al tramonto di domenica. 16 settembre (il settimo mese nel calendario ebraico, il mese di tishri) è iniziata la stagione autunnale delle Feste ebraiche: rosh Hashana, Yom Kippur e Succot (o festa delle Capanne). La prima di esse è rosh Hashana (letteralmente il Capo dell’anno), conosciuta anche come Capodanno ebraico, e dà l’inizio ad un periodo di pentimento (teshuva) e di umiliazione di nove giorni che culminano con il grande giorno dell’espiazione: Yom Kippur.

[ ma, la maledizione di suo padre Maometto, non scese su di lui! ] Briciole eterne
Mangerai sempre, alla mia mensa.“ gionatan, figlio di Saul, aveva un figlio storpio, il quale aveva cinque anni quando arrivò da Izreel la notizia della morte di Saul e di Gionatan. La balia lo prese e fuggì; in questa sua fuga precipitosa il bambino cadde e rimase zoppo. Il suo nome era Mefiboset. ...Davide disse: «C’è ancora qualcuno della casa di Saul al quale possa fare del bene per amore di Gionatan?» C’era un servo della casa di Saul, di nome Siba, che fu fatto venire da Davide. Il re gli chiese: «Sei tu Siba?» Egli rispose: «Servo tuo». Il re gli disse: «C’è ancora qualcuno della casa di Saul al quale io possa far del bene per amore di Dio?» Siba rispose al re: «C’è ancora un figlio di Gionatan, storpio dei piedi». Il re gli disse: «Dov’è?» Siba rispose al re: «È a Lodebar in casa di Machir, figlio di Ammiel». Allora il re lo mandò a prendere in casa di Machir, figlio di Ammiel, a Lodebar. E Mefiboset, figlio di Gionatan, figlio di Saul, andò da Davide, si gettò con la faccia a terra e si prostrò davanti a lui. Davide disse: «Mefiboset!» Egli rispose: «Ecco il tuo servo!» Davide gli disse: «Non temere, perché, io non mancherò di trattarti con bontà per amore di Gionatan tuo padre, ti restituirò tutte le terre di Saul tuo nonno e tu mangerai sempre alla mia mensa». Mefiboset s’inchinò profondamente e disse: «Che cos’è il tuo servo, perché tu ti degni di guardare un
cane morto come sono io?» Allora il re chiamò Siba, servo di Saul, e gli disse: «Tutto quello che apparteneva a Saul e a tutta la sua casa io lo do al figlio del tuo signore. Tu dunque, con i tuoi figli e con i tuoi servi, coltiverai per lui le terre e gli porterai il raccolto, perché il figlio del tuo signore abbia pane da mangiare; Mefiboset, figlio del tuo signore, mangerà sempre alla mia mensa». Siba aveva quindici figli e venti servi. Siba disse al re: «Il tuo servo farà tutto quello che il re mio signore ordina al suo servo». Mefiboset mangiò alla mensa di Davide come uno dei figli del re. Mefiboset aveva un figlioletto chiamato Mica; tutti quelli che stavano in casa di Siba erano servi di Mefiboset. Mefiboset abitava a Gerusalemme perché, mangiava sempre alla mensa del re. Era zoppo da entrambi i piedi” (2 Samuele 4:4; 9:1-13). Essere storpio. Alla notizia della morte del re Saul e di Gionatan suo figlio, la nutrice di Mefiboset, figlio di Gionatan, prese con sé il bambino e fuggì precipitosamente. il bambino, che aveva 5 anni, durante la fuga cadde, rimanendo per sempre zoppo di entrambi i piedi. La perdita del padre e
del nonno, allora re d’Israele, fu per il ragazzo una vera e propria disgrazia, sia a livello fisico che sociale. Da membro della famiglia reale si ritrovò all’ultimo gradino della scala sociale. Orfano, affidato ad una famiglia fuori Gerusalemme, chi avrebbe detto, che avrebbe potuto ricevere la misericordia del signore? ma, la maledizione di suo padre Maometto, non scese su di lui!

La VERA voce di Israele: Succot, o Festa delle Capanne di EDDA FOGAROLLO
Continuiamo il nostro percorso attraverso le Feste ebraiche, trattando la Festa
di succot che, secondo la Bibbia (Levitico 23), inizia il 15 del settimo mese di Etanim (Tishri), settembre-ottobre nel nostro calendario, e dura sette giorni. succot, che in Ebraico significa capanne, è nota anche come Festa dei tabernacoli o delle Capanne,ma viene anche chiamata “Festa della nostra gioia” per la raccolta dei frutti della terra che Dio dona al suo popolo nella stagione autunnale, ed è anche l’ultima delle tre feste, ordinate da Dio, che prevedevano che i pellegrini si recassero a Gerusalemme. Le Sh’losha Regalim, feste di pellegrinaggio, nella Bibbia sono: pesach (Pasqua), Shavuot (Festa delle Settimane o Pentecoste in greco), e succot (Capanne-tabernacoli). Purtroppo però, se il popolo ebraico, prima della distruzione del Tempio (avvenuta per mano dell’esercito di tito nel 70 d.C.), in osservanza della torah, si poteva recare a Gerusalemme (come descritto in Esodo 23:14-17 e 34:18-23, e Deuteronomio 16) per celebrare la festa con i cohanim (i sacerdoti) presso il Tempio, dopo, la distruzione del luogo sacro, le celebrazioni non poterono più continuare su scala nazionale, ma localmente, nelle sinagoghe. Dopo la nascita dello stato d’Israele (nel
1948) l’osservanza nazionale viene ripresa e, in seguito, con l’unificazione di Gerusalemme (1967) il Muro Occidentale diventa il luogo, di preghiera e di incontro per emulare le Feste che si svolgevano nel Tempio. Come sovente la bibbia invita a salvezza! O Signore, facci prosperare!” Con un altro fascio contenente cinque rami di
Aravah (salice frondoso), leggono una serie di versi liturgici che culminano con
Kol mevasser, mevasser ve-omer (La voce dell’araldo proclama e annuncia), un’espressione di speranza per il rapido arrivo del Messiah. Poi il fascio di rami di Aravah viene battuto contro il terreno fino a che le foglie cadono sul terreno, a simboleggiare la loro prostrazione, la cancellazione dei peccati e il bisogno di
pioggia (fisica, ma anche spirituale). succot quindi è ricca di significati biblici e profetici sia nell’Antico Testamento, sia nel Nuovo Testamento. è sicuramente noto a tutti che nel Vangelo di Giovanni (capitolo 7) Gesù partecipò a questa celebrazione, recandosi
al Tempio per la festa di Succot, nel giorno della Grande Supplica, quando si alzò e disse: “Chi crede in me, come ha detto la Scrittura, fiumi d’acqua viva sgorgheranno dal suo seno” (Giovanni 7:38). Quell’acqua viva che testimonia della presenza di Dio in noi.
“Tutti quelli che saranno rimasti di tutte le nazioni venute contro Gerusalemme, saliranno di anno in anno a prostrarsi davanti al Re, al Signore degli eserciti, e a celebrare la festa delle Capanne. Quanto a quelli delle famiglie della terra che
non saliranno a Gerusalemme per prostrarsi davanti al Re, al Signore degli eserciti, non cadrà pioggia su di loro”(zaccaria 14:16-17). Il piano di Dio per il popolo ebraico era che fosse una benedizione per tutte le nazioni. A conferma di ciò, basti ricordare che durante succot, quando esisteva il tempio di Gerusalemme, venivano offerti in maniera profetica 70 buoi, corrispondenti a 70 nazioni (il numero 70 non indica che le altre nazioni sono escluse, ma è un numero simbolico) che sarebbero andate a Gerusalemme a pregare il Dio d’Israele... queste nazioni siamo noi, gentili, che Dio nel suo infinito amore, ha innestato nell’olivo, nella radice ebraica (Romani 11). Edda Fogarollo è autrice del libro: vERSO LO STATO dI ISRAELE (in uscita prossimamente) fare, il popolo ebraico tramanda di generazione in generazione la torah e ricorda ciò che l’Eterno ha fatto. Per questo, durante la festività, ogni famiglia costruisce la propria Capanna (sukkah) all’aria aperta e rivolge il suo sguardo al Creatore del cielo, delle stelle e dell’universo, a ricordare che Dio ha condotto fuori dall’Egitto e guidato con la sua shekinah (nuvola di giorno, fuoco di notte), il suo popolo per quarant’anni nel deserto. Molte famiglie, ancora oggi, trascorrono gran parte dei sette giorni di celebrazione mangiando e dormendo sotto le capanne. Un fascio (lulàv) composto da un ramo di palma, due di salice, tre di mirto e da un cedro viene fatto ondeggiare durante le preghiere: ciò è ricco di importanti significati, uno dei quali è quello secondo cui alle varie specie vegetali vengono paragonati gli esseri umani: seppur essi abbiano diverse espressioni e diverse manifestazioni sono amati da Dio e tutti assieme si incontrano sotto la sukkah per adorare Dio uniti. Ciascuno degli elementi vegetali rappresenta una tipologia di essere umano con diverse caratteristiche: la palma, pianta senza profumo, ma il cui frutto è saporito; il salice non ha né sapore né profumo; il mirto è profumato; il cedro ha sapore e profumo. Il settimo giorno di Succot è conosciuto come Hoshana Rabbah, cioè la “Grande Supplica”. Questo giorno è caratterizzato da un servizio speciale del mattino in cui sette gruppi di adoratori sventolano il fascio di Lulàv, ripetendo il versetto 25 del Salmo 118:“o signore, dacci la salvezza!

Benjamin Netanyahu. avere una qualsiasi relazione giuridica o economica, con qualcuno, che, non riconosce giuridicamente la tua esistenza? è alto tradimento! ed io personalmente, verrò in Palestina a fucilarti! perché, tu meriti di fare la morte del traditore!